Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

I nostri COMMENTI

No description
by

Anna Bandini

on 9 June 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of I nostri COMMENTI

MIO FRATELlO RINCORRE I DINOSAURI
PRIMO CAPITOLO
secondo capitolo
LE NOSTRE LETTERE
I NOSTRI COMMENTI
TERZO CAPITOLO
QUINTO CAPITOLO
QUARTO CAPITOLO
SESTO CAPITOLO
CAPITOLO OTTAVO
CAPITOLO NONO
SETTIMO CAPITOLO
Un'attività stimolante da svolgere a gruppi, durante la quale dovrete riflettere su alcuni aspetti del capitolo letto la settimana precedente.
COSA VI ATTENDE
RIFLETTETE SUL
TITOLO
del capitolo,
ANNUNCIAZIONE
: perche' l'autore ha scelto questo termine e non semplicemente
annuncio
? Vi vengono in mente altri fatti a cui si puo' ricollegare? Provate ad individuare altri tre possibili titoli per questo capitolo e motivateli
Qual è secondo voi il
TEMA
di fondo del capitolo? Scegliete tra : la
GIOIA
per il fatto di avere un fratellino; l'
AMORE
per i propri famigliari; l'
ATTESA
di un evento tanto desiderato. Motivate la risposta
In che modo il papà spiega ai figli la
particolarità del nuovo fratellino
? Perchè secondo voi usa l'aggettivo
SPECIALE
e non
DIVERSO
? Qual è la differenza tra i due termini? Descrivete le doti di una persona
SPECIALE
.
Scrivete una breve
lettera
a Giacomo che inizi così :" Caro Giacomo, ci ha
molto divertito il passo in cui
.....". Citate, riassumendoli, almeno
tre passi
che vi hanno
divertito
e spiegate perchè
LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
1. Caro Giacomo, che
INCIPIT FANTASTICO
per questo secondo capitolo! Che effettone hai ottenuto (descrivete
gli accorgimenti retorici
utilizzati dall’autore). Secondo te questo
incipit “con domanda”
che abbiamo inventato potrebbe andare?

2. Caro Giacomo, tua mamma deve essere una
PERSONA SPECIALE
. L’abbiamo capito
quando
……………e poi
ancora
…………………ed
infine
………………” Citate
alcune riflessioni
della mamma di Giovanni che vi hanno fatto riflettere e riportate le
vostre considerazioni
(siete d’accordo? )

3. “Siamo fatti diversi e la
DIVERSITA
' a volte può essere un gran
VANTAGGIO
”.
Siete d’accordo con questa affermazione?
Discutetene tra voi e poi scrivete a Giacomo una lettera in cui esprimete le vostre opinioni. Ricordatevi di
citare occasioni/fatti/circostanze concrete.

4. Caro Giacomo adoriamo quando tu ci
MOSTRI LE SCENE COME SE FOSSERO AL RALLENTY
! Soprattutto l’abbiamo notato
in questo episodio
………. Ora
proviamo anche a noi a costruirne una
, che ritragga una scena di vita scolastica. Che te ne pare?

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
COME LAVORERETE?
Sarete divisi a gruppi di tre: converserete tra di voi per arrivare ad una versione finale comune (30 minuti). Un segretario terrà traccia, con un verbale che poi mi consegnerà, della conversazione avvenuta
Ascoltate il compagno che sta parlando: non lo interrompete, solo quando avrà finito di parlare potrete rivolgergli domande od esprimere la vostra opinione.
Il vostro scopo è scavare nel testo alla ricerca della risposta migliore, più profonda e condivisa che riuscirete a scovare.
Durante la discussione ed anche nella risposta definitiva dovrete sempre far riferimento ad un passo del testo che provi, supporti ciò che state dicendo.
Sceglierete tra di voi un relatore che sarà il portavoce del gruppo ed esporrà alla classe.
Scrivete una breve
lettera
a Giacomo che inizi così :" Caro Giacomo,
ci ha fatto riflettere
il passo in cui.....". Citate, riassumendoli, almeno
tre passi che vi hanno fatto riflettere
e spiegate perchè

Scrivete una breve
lettera
a Giacomo che inizi così :" Caro Giacomo, che belle le tue
descrizioni
!". Citate, riportandoli per esteso,
tre passi
in cui l'autore dimostra di utilizzare un
lessico descrittivo ricco di elementi sensoriali
.

Scrivete una breve
lettera
a Giacomo che inizi così :" Caro Giacomo,
secondo noi nel capitolo successivo
...".
Ipotizzate
almeno
tre fatti
che succederanno nel capitolo due, motivandoli.

Un
Diamante
è per sempre...ricordate???? Bene , provate ad
inserire nello schema a diamante i fatti relativi a questo primo capitolo
, riassumendoli brevemente.
5. Caro Giacomo, rileggendo l’episodio in cui parli con i tuoi genitori e Chiara della sindrome di Down, abbiamo capito che
CIO' CHE TI HA TRANQUILLIZZATO E' STATO…
………………..Ne abbiamo discusso ed abbiamo capito che
anche a noi è successa una cosa simile quando
………………... Con un proverbio si potrebbe dire…….

6. Caro Giacomo, il tuo
PAPA
' è un tipo davvero
FORTE
! Riesce sempre a …………………………… Che ridere quando….. e poi anche quando…………………………

7. Caro Giacomo, finalmente abbiamo capito perché il tuo romanzo ha
QUESTO TITOLO
! (spiegate).
Secondo noi è (o non è) un buon titolo perché
………………….

8. Caro Giacomo, questo capitolo secondo noi
PARLA SOPRATTUTTO DI
(Scegliete tra: malattia/diversità/scoperta).
L’abbiamo capito in particolare da questi passi:
…………………….


1.
Quale emozione prevale
in questo capitolo secondo voi? Scegliete tra Allegria-Paura-Nostalgia e motivate la vostra risposta citando almeno
tre episodi
nei quali si manifesta questa emozione. Spiegate come fa l’autore ad esprimerla.

2. “ Prima di quel giorno pensavo che il silenzio fosse assenza di rumore.
Invece il silenzio é un suono […] il silenzio mi parlò

Cosa intende dire l’autore
con questa affermazione? Siete d’accordo con lui? Discutetene e spiegate la vostra risposta.

3. “I suoi problemi erano i miei. E i miei problemi?
A quelli ci avrei pensato da solo senza disturbare; avrei trovato una soluzione.
O almeno ci speravo”
Spiegate
con le vostre parole
questa riflessione di Giacomo
. Quali sono i sentimenti di Giacomo a questo punto della storia? Che cosa davvero ha capito?

4. La
scena della recita all’asilo
è narrata dal punto di vista di Giacomo ovviamente.
Provate a narrarla almeno in parte dal punto di vista di Giovanni
: quali saranno stati suoi pensieri sul palco? E quando poi ha visto Giacomo?

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
5. Provate a riformulare il
titolo del capitolo
:
inventatene almeno tre
, motivandoli.

6. Immaginate di inserire
un dialogo
all’interno del capitolo
tra GIOVANNI/RANA LA RANA/ MAESTRA/COMPAGNO

7. Secondo voi in questo capitolo
che tipo di sequenze prevalgono
? Motivate la vostra risposta.

8. Alla fine del capitolo il medico ha reso davvero felici i Mazzariol? Spiegate la vostra risposta. Infine
ipotizzate tre fatti
che potranno verificarsi nel capitolo successivo.
LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
Di fronte a Pisone Giacomo rimane a bocca aperta ed emette risposte scarne e poco convincenti.
Aiutatelo a trovare le parole giuste per rispondere a tono a Pisone
. BANDITE LE PAROLACCE!

Giacomo decide di non parlare con i suoi famigliari di ciò che lo fa soffrire:
per quale motivo? Voi approvate la sua decisione? Scrivete un dialogo con uno o più membri della famiglia
: cosa si sarebbero potuti dire? Che conforto o consiglio avrebbe ricevuto Giacomo?

Giacomo usa
due similitudini
per descrivere lo stato d’animo confuso ed altalenante che lo pervade nei due mesi successivi all’incontro con Pisone: quali?
Trascrivetele e poi inventatene una terza
.

Immaginate un dialogo con Arianna che concluda diversamente il capitolo
: quali sono quelle parole che Giacomo secondo voi avrebbe voluto o dovuto dire?

Il titolo del capitolo torna più volte nella narrazione: in quali punti e perchè?

Che cosa simboleggia
“il conoscere la data della morte di Marat”?


RABBIA - CONFUSIONE - TRISTEZZA - IRRITAZIONE - TENEREZZA - RIMORSO - VERGOGNA : queste emozioni sono tutte presenti nel capitolo.
Quale prevale secondo voi? Motivate la vostra risposta. Trovate poi un passo esemplificativo di almeno un’altra delle emozioni citate
.


Rintracciate nel testo
una sequenza narrativa, una dialogica, una descrittiva ed una riflessiva. Che tipo di sequenze prevale
in questo capitolo e perchè?


Citate almeno
tre belle espressioni, frasi, idee di scrittura che ricavate dal capitolo
. Spiegate che tipo di tecnica secondo voi ha utilizzato l’autore per renderle memorabili.

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
1. Ragionate sul
titolo
del capitolo: secondo voi è
appropriato
? Qual è il suo
significato
e quando lo si capisce? Come fa Arianna verso la fine del capitolo anche voi
pensate a quando avete fatto…i pesci volanti. Raccontate
in tono umoristico, autoironico

2.
Quale sentimento prevale
in questo capitolo? Scegliete fra IRRITAZIONE – PAURA – FRUSTRAZIONE – RIMORSO – e
motivate
la vostra risposta
riportando almeno un passo
in cui Giacomo dichiara di sentirsi così.
Raccontate
poi un breve
episodio
che vi è capitato
in cui avete provato questa emozione
: fate vedere l’emozione.

3. Scegliete
tre frasi di questo capitolo che vi hanno colpito per il messaggio
che comunicano e che intendete adottare come massime di vita. Motivate ovviamente la vostra risposta.

4. Scegliete almeno
tre passi di buona scrittura che volete condividere
con i compagni, riportare sui vostri taccuini ed a cui ispirarvi nei vostri prossimi pezzi. Spiegate le tecniche che l’autore ha utilizzato

5. “Immaginavo di vederlo apparire dalle scale. E i miei amici che smettevano di suonare, impietriti”.
Immaginate che davvero Giovanni scenda in taverna ed incontri gli amici di Giacom.
Cosa sarebbe potuto succedere? Scrivete una nuova pagina di romanzo immaginando la scena, le espressioni, i dialoghi e cercando di imitare lo stile di Giacomo.


6. Il secondo dialogo con Pisone è un pezzo di scrittura magistrale, raccontato dal punto di vista di Giacomo: noi conosciamo solo i suoi pensieri, sentimenti.
Provate a narrarlo dal punto di vista di Pisone
, ovviamente con le stesse battute di dialogo.


7. Rintraccia nel testo una sequenza dialogica, riflessiva, narrativa e descrittiva:
quali sequenze prevalgono secondo voi
? Motivate la vostra risposta.



8. Caro Giacomo,
ci siamo sentiti vicini a te quando
…….Invece
non abbiamo capito o abbiamo disapprovato la tua decisione di
…………………..perchè…………………………….

Quale sentimento prevale
in questo capitolo? Scegliete fra RABBIA– TRISTEZZA– VERGOGNA– RIMORSO – e motivate la vostra risposta riportando almeno un passo in cui Giacomo dichiara di sentirsi così.
Raccontate poi un breve episodio che vi è capitato in cui avete provato questa emozione: fate vedere l’emozione
.

“Quelli che ballano erano visti come pazzi da chi non sentiva la musica”: cosa vuol dire questa frase?
Raccontate tre episodi in cui vi è capitato di sentirvi così. Iniziate così:
”Sai Giacomo, ne abbiamo discusso ed abbiamo capito che ciò che dici è vero. Ad esempio ….”
   
Scegliete almeno
tre passi di buona scrittura che volete condividere con i compagni,
riportare sui vostri taccuini ed a cui ispirarvi nei vostri prossimi pezzi. Spiegate le tecniche che l’autore ha utilizzato

Caro Giovanni, ci siamo sentiti vicini a te
quando…….Invece non abbiamo capito o
abbiamo disapprovato la tua decisione

di…………………..perchè…………………………….

“Avrei voluto che il mondo fosse una gelateria e le città vaschette di gusti diversi da assaggiare”. Così vede il mondo Giacomo .
E voi come lo immaginate? Create le vostre personali metafore
(almeno due...=)


Come reagisce Giacomo di fronte ai bulli del parco? Perchè?
Mettetevi nei suoi panni e provate ad escogitare alcuni piani alternativi. Poi scegliete uno di questi piani e raccontate la scena
.


Che
reazioni
ha Giacomo dopo l’episodio del parco?
Descrivetene almeno due
. In questo caso l’autore ha usato la tecnica del MOSTRARE/NON DIRE:
quali sono le emozioni che ci ha fatto vedere attraverso l’agire del personaggio
?


Immaginate che a raccontare l’episodio del parco sia Jacopo, il capo-branco
.

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
1. “ I Tedeschi. Gente interessante” . E Giacomo inizia una lunga carellata di stramberie sul comportamento dei Tedeschi del campeggio.
Provate ad imitarlo elencando le “strane abitudini” di un’altra categoria di persona.
Ad esempio”Gli insegnanti. Gente interessante

2.
“Non è detto che le storie debbano sempre finire come sono state scritte”
. Rintracciate il passo in cui questa frase viene pronunciata.
Cosa significa secondo voi?Quale storia (letta o che avete vissuto) avreste voluto che finisse diversamente e perchè?


3. L’attacco a Simba, il groenlandese, il saccheggio della nutella: quale di questi tre episodi vi ha divertito di più e per quale motivo?
Raccontatelo dal punto di vista di un altro dei personaggi coinvolti
(il bambino col fucile, l’attore che impersonifica Simba, il tedesco al supermercato o Giovanni stesso)

4. “Chi è che ha sceneggiato [...]Eravamo noi gli scrittori” Con questa metafora Giacomo che cosa descrive? Siete d’accordo con lui?
Raccontate un episodio in cui vi siete sentiti “scrittori” della vostra storia ed un altro in cui avete lasciato che altri scrivessero la vostra storia per voi.

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
5. “Pensavo: ma non vedete chi è? E’ mio fratello . Ed è down”. Questi sono i pensieri di Giacomo quando Giovanni appare sulle scale e lui attende una reazione da parte degli amici.
In un monologo interiore (=sequenza riflessiva) fate raccontare l’episodio a Brune o a Scar, inserendo anche le loro domande sul comportamento di Giacomo.


6.
Che tipo di conclusione ha utilizzato Giacomo in questo capitolo? Con che stato d’animo vi ha lasciato? Ipotizzate tre fatti che succederanno nell’ottavo capitolo.



7.
“Tutti sono disabili”:
cosa intende dire Davide con questa frase? Siete d’accordo con lui o no? Come ha fatto Giacomo su di sè,
individuate almeno un aspetto che vi rende “disabili”


8.
Scegliete uno dei personaggi presenti in questo capitolo e scrivetegli una lettera
che contenga le vostre riflessioni, domande, consigli riguardanti la situazione vissuta dal personaggio stesso.

LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
“Gio era libero in tutti i modi in cui avrei voluto essere libero io”.
Discutete sul concetto di libertà incarnato dal modo di vivere di Gio
: da cosa è libero realmente Giovanni?
Elencate i punti di forza di questo tipo di libertà
e spiegate perchè è così difficilmente realizzabile.


Immaginate di essere
l’insegnante di arte di Gio: scrivete una sequenza riflessiva
in cui esprime le sue sensazioni, emozioni e riflessioni sul disegno di Giovanni.


Siete d’accordo con il voto che ha preso Giovanni? Aprite un dibattito e fate emergere le possibili obiezioni a questo tipo di valutazione
.
 

Immaginate
una di quelle telefonate con Arianna
di cui parla Giacomo all’inizio del capitolo:
scrivete qualche battuta di dialogo,
facendo sentire l’imbarazzo, i sottintesi, la voglia di dire e la paura di farlo...


Qual è il TEMA di questo capitolo secondo voi?
Per capirlo rileggete attentamente le slides 3, 4, 5,6, 10, 15. Vi può aiutare a capirlo anche pensare che la parte iniziale del capitolo parla del carnevale...provate a pensare a che tipo di festa è questa!


“Il suo profumo generò in me una sinestesia[...]la percezione olfattiva mi provocò la reazione di un altro senso[...]. “ La
SINESTESIA
di cui parla Giacomo è una figura retorica usatissima in poesia, ma anche in prosa. Ti faccio alcuni esempi:
Ammiro il cielo morbido
L’odore nero della paura mi assale
La dolce melodia del tuo canto
     Avete capito allora
in cosa consiste
questa figura retorica?
Discutetene e provate a darne    una definizione. Poi componete insieme una breve poesia che contenga almeno una sinestesia.


Rintracciate nel testo
tre frasi (almeno tre) che contengano un messaggio importante
per la nostra vita, che possiamo fare nostre. Poi
scrivete una breve lettera a Giacomo esprimendo le vostre riflessioni in merito

La sera, tornata a Milano,
Arianna scrive il suo diario
: immaginate le sue parole.

Riflettiamo sulle
parole
Riportiamo alla nostra vita
Ipotizziamo e ci emozioniamao
Sperimentiamo punti di vista diversi
Anche a noi è successo
Riflettiamo sulle emozioni
Empatizziamo con...
Ci sperimentiamo scrittori
LE ATTIVITA' DEI GRUPPI
Sarete divisi in
otto SQUADRE da tre
OGNI SQUADRA
DOVRA' FORMULARE
DUE DOMANDE SUL CAPITOLO 9
DA RIVOLGERE ALLE ALTRE SQUADRE
OGNI SQUADRA
, NELLA PERSONA DEL CAPOGRUPPO ELETTO,
POTRA' PRENOTARSI PER RISPONDERE
LA
RISPOSTA
DOVRA' ESSERE FORMULATA ATTRAVERSO
UN BREVE TESTO SCRITTO
LE
DOMANDE
POSSONO RIGUARDARE
I PIU' SVARIATI ARGOMENTI
(STILE, LESSICO, FIGURE RETORICHE, EPISODI, PERSONAGGI, TEMI TRATTATI), MA NON DEVONO PREVEDERE UNA RISPOSTA FORMULATA CON UNO O POCHI TERMINI.
IL GIUDICE (LA PROF) ASSEGNA
UN PUNTEGGIO ALLA SQUADRA CHE PONE LA DOMANDA ED ALLA SQUADRA CHE RISPONDE
: I PUNTI VANNO DA UN MINIMO DI 0 AD UN MASSIMO DI 3 IN BASE AL LIVELLO DI COMPLESSITA' DELLA DOMANDA E DELLA RISPOSTA.
OGNI SQUADRA SI CONCENTRERA'
IN PARTICOLARE
SU ALCUNE PAGINE
DEL ROMANZO: FORMULERA' UNA DOMANDA SU QUELLE PAGINE SPECIFICHE ED
UN'ALTRA SULL'INTERO CAPITOLO
. LEGGERA' ENTRAMBE LE DOMANDE E
LA SQUADRA AVVERSARIA POTRA' DECIDERE A QUALE DOMANDA RISPONDERE.
SQUADRA 1 : slide 1,2,3
SQUADRA 2 : slide 3,4,5
SQUADRA 3 : slide 6,7,8
SQUADRA 4 : slide 9,10,11
SQUADRA 5 : slide 11,12,13
SQUADRA 6 : slide 13,14,15
SQUADRA 7 : slide 16,17
SQUADRA 8 : slide 18,19,20
CAPITOLO DECIMO
CONSEGNE CASALINGHE SUL CAPITOLO TERZO
CONSEGNE
CASALINGHE
SUL PRIMO
CAPITOLO
CONSEGNE
CASALINGHE
SUL
CAPITOLO 2
CONSEGNE CASALINGHE CAPITOLO 4
CONSEGNE
CASALINGHE
CAPITOLO 5
CONSEGNE
CASALINGHE
CAPITOLO SESTO
CONSEGNE CASALINGHE
CAPITOLO 7
CONSEGNE
CASALINGHE
CAPITOLO 8
CONSEGNE CASALINGHE
CAPITOLO 9
VOGLIAMO DIRTI...
"Caro Giacomo,
abbiamo finito di leggere la tua storia, tua e di Giovanni."
Scegliete un compagno e scrivete insieme una lettera a Giacomo. Dovete curare questi aspetti:
INCIPIT
(originale, non scontato);
esprimete subito
APPREZZAMENTO/NON APPREZZAMENTO
per il libro letto, motivandolo;
esprimete le
EMOZIONI
che avete provato legate alla lettura:
citate episodi

ben precisi ed emozione provata;
esprimete anche le vostre
VALUTAZIONI in relazione alla tecnica narrativa dell'autore
("abbiamo apprezzato la tua capacità di..." e citate episodi)

inserite una sezione di
apprezzamento per un personaggio
, per come è stato dipinto e tratteggiato
dovete anche
citare qualche brano che vi ha colpito, dal quale avete tratto qualche insegnamento di vita
infine pensate a
quanto questa storia abbia parlato a voi, alla vostra vita
: in quali momenti avete sentito più vicina a voi questa storia? in quali invece avete fatto fatica a capire.
potete anche esprimere
disapprovazione per gli aspetti che non vi hanno soddisfatto
o vi hanno lasciato l'amaro in bocca: in questo caso rivolgete domande all'autore chiedendo spiegazioni.
Conclusione: non scrivete una conclusione "moralistica",
vivacizzate il finale
.
LIBRO INESTIMABILE, UNICO
Mi sembrava di conoscerti
da sempre
Caro Giacomo,
il tuo romanzo non èun semplice libro da leggere, ma è un contenitore di emozioni che mi ha insegnato davvero tanto: a non giudicare dall'ettichetta e a non arrendersi mai
In questo capitolo cosa apprezza Giacomo di suo fratello?
Quali sono le lemozioni che prova Giovanni quando cede la sua figurina? Racconta un episodio in cui ti è successo di desiderare tanto una cosa da aver dato via qualcosa a cui tenevi molto
Quando Moreno incontra Giovanni che cosa pensa secondo te? Esprimilo in una breve sequenza riflessiva
Trova altri tre modi per dire ad una persona che sta usando impropriamente la parola DOWN
Per Giovanni è Moreno. E tu, hai un idolo? Cos'ha di speciale?
Full transcript