Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

UNIONE EUROPEA

No description
by

Elena Modena

on 18 April 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of UNIONE EUROPEA

Trattato di Lisbona
Condivide il potere legislativo con il Parlamento
Coordina le politiche dei paesi dell'UE
Elabora la politica estera e di sicurezza dell'UE
Firma accordi tra l'UE e altri paesi o organizzazioni internazionali
Approva il bilancio annuale dell'UE insieme al Parlamento europeo.

UNIONE EUROPEA




1945 - 1959
1960 - 1969
1970 - 1979
1980 - 1989
1990 - 1999
2000 - 2009
2010 - oggi
Integrazione Europea
Istituzioni

Negli anni Cinquanta la
Comunità europea del carbone e dell’acciaio
comincia ad unire i paesi europei sul piano economico e politico al fine di garantire una pace duratura. I sei
membri fondatori
sono il Belgio, la Francia, la Germania, l’Italia, il Lussemburgo e i Paesi Bassi.
Gli anni Cinquanta sono caratterizzati dalla guerra fredda tra Est ed Ovest.


Sulla base del piano Schuman, sei paesi
firmano un trattato
per gestire in comune le rispettive industrie carbosiderurgiche. In tal modo nessuno Stato avrebbe potuto fabbricare armi proprie da rivolgere contro gli altri, come avvenuto in passato. Questi sei paesi sono
Belgio
,
Francia
,
Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi
.

Visto il successo del trattato sul carbone e l’acciaio, i sei paesi decidono di estendere la cooperazione ad altri settori economici. Viene così firmato il
trattato di Roma
, che istituisce la
Comunità economica europea
(CEE), o " mercato comune ", avente per obiettivo la libera circolazione di persone, beni e servizi al di là dei confini nazionali.
Il nuovo decennio si apre con una profonda crisi economica, ma anche con la speranza che gli investimenti in nuove tecnologie verdi e una più stretta collaborazione europea possano portare a una crescita e a un benessere duraturi.

Sono anni belli per l’economia, grazie anche al fatto che i paesi dell’UE non applicano più
dazi doganali
nell’ambito dei reciproci scambi. Essi convengono inoltre il controllo comune della produzione alimentare, garantendo così a tutti il sufficiente approvvigionamento di tutta la popolazione.
I brillanti anni Sessanta –
un decennio di crescita economica
Viene approvato il fiscal compact anche conosciuto come patto di bilancio, da 25 paesi dell’unione europea.

L’UE firma il suo
primo grande accordo internazionale
, per aiutare 18 ex colonie dell’Africa. Nel 2005 l’UE conta speciali relazioni di partenariato con 78 paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (paesi ACP).
L’UE è il maggior donatore di assistenza allo sviluppo dei paesi più poveri. Gli aiuti sono legati al rispetto dei diritti umani da parte dei beneficiari.
2 marzo 2012

I sei paesi fondatori aboliscono i dazi doganali sulle merci d’importazione dagli stessi paesi, consentendo per la prima volta la
liberalizzazione degli scambi transfrontalieri
. Essi applicano inoltre gli stessi dazi sulle rispettive importazioni dai paesi terzi.
È la nascita del più grande raggruppamento commerciale al mondo. Gli scambi tra i sei paesi e tra l’UE e il resto del mondo registrano una rapida crescita.
La Croazia aderisce all’UE, portando il numero dei paesi membri a 28. Oggi l’UE ha quindi 24 lingue ufficiali.
1 luglio 2013

Con l’adesione della Danimarca, dell’Irlanda e del Regno Unito il 1° gennaio 1973, il numero degli Stati membri dell’Unione europea sale a nove. Il breve ma cruento
conflitto arabo-israeliano
dell’ottobre 1973 scatena una crisi energetica e problemi economici in Europa. Il
Parlamento europeo
accresce la propria influenza nelle attività dell’UE e, nel 1979, viene
eletto
per la prima volta
a suffragio universale.


L'euro è la nuova moneta per molti cittadini europei.
Aderiscono all'UE
dieci nuovi paesi
nel 2004 ed altri due nel 2007.
Nel settembre del 2008 una
crisi finanziaria
investe l’economia globale, portando a una più stretta collaborazione in campo economico tra i paesi dell'UE. Il
trattato di Lisbona
entra in vigore il 1 dicembre 2009, dopo essere stato
ratificato da tutti i paesi dell’UE
.


Il
primo progetto dell’UE di una moneta unica
risale al 1970. Per preservare la stabilità economica, i paesi dell’UE decidono di tollerare oscillazioni nei cambi delle rispettive monete soltanto entro limiti ridotti. Questo meccanismo di cambio, creato nel 1972, è un primo passo verso l’introduzione dell’euro, che avverrà 30 anni più tardi.

Ulteriore espansione

I sei paesi fondatori diventano ufficialmente nove con l’adesione all’UE di
Danimarca
,
Irlanda
e
Regno Unito
.
L'
11 settembre 2001
diventa sinonimo di "guerra al terrorismo" dopo che alcuni aerei di linea vengono dirottati e fatti schiantare contro edifici di
New York
e
Washington
.
I paesi dell'UE iniziano a collaborare molto più strettamente per combattere la criminalità

Per la prima volta i
cittadini dell’UE eleggono direttamente i membri del Parlamento europeo,
che in precedenza venivano designati dai parlamenti nazionali. Gli europarlamentari fanno parte di gruppi politici paneuropei (socialisti, conservatori,
liberali, verdi ecc.), non di
delegazioni nazionali.
L’influenza del Parlamento è in costante aumento.

Nel 1981 la Grecia diventa il decimo Stato membro dell’UE, mentre il Portogallo e la Spagna aderiscono all’UE nel 1986.
Sempre nel
1986
viene firmato
l’
Atto unico europeo
.
Si produce un grande sconvolgimento politico quando, il
9 novembre 1989
, viene
abbattuto il muro di Berlino
e, per la prima volta dopo 28 anni, si aprono le frontiere tra Germania Est e Germania Ovest,
che saranno presto riunificate
in un solo paese.

Arrivano le
banconote
e le
monete in euro
.
Le banconote sono identiche per tutti i paesi; le monete, invece, hanno una faccia comune sulla quale è indicato il valore, mentre sull’altra faccia è impresso un emblema nazionale. Tutti gli esemplari circolano liberamente.
1 gennaio 2002
Otto paesi dell’Europa centrale e orientale —
Estonia, Lettonia
,
Lituania
,
Polonia
,
Repubblica Ceca
,
Slovacchia
,
Slovenia e Ungheria
— entrano a far parte dell’UE. Anche
Cipro
e
Malta
aderiscono all’UE.
Paesi candidati all’adesione: Bulgaria, Romania e Turchia.
1 maggio 2004
I 25 paesi dell’UE firmano un trattato che istituisce una
Costituzione per l’Europa
.
Viene inoltre istituita la figura del
ministro degli Affari esteri
dell’Unione europea. Prima di entrare in vigore, il trattato deve essere ratificato da tutti i 25 paesi.
Portogallo
e
Spagna
aderiscono all’UE, portando a 12 il numero degli Stati membri.
29 ottobre 2004
Non si è concretizzata la liberalizzazione degli scambi tra gli Stati membri dell’UE. Gli ostacoli principali sono rappresentati dalle differenze nelle legislazioni nazionali. Per risolvere tali difficoltà, l’
Atto unico
del
1986
prevede il lancio di un ampio programma, della durata di sei anni. L’atto conferisce inoltre maggiori poteri al
Parlamento europeo
e rafforza le competenze dell’Unione in materia di tutela dell’ambiente.
1 gennaio 2007
Nel 1993 viene
completato
il
mercato unico
in virtù delle ‘quattro libertà’ di circolazione di beni, servizi, persone e capitali. Gli anni Novanta sono inoltre il decennio di due importanti trattati: il trattato di
Maastricht
sull’Unione europea (1993) e il trattato di
Amsterdam
(1999). Nel 1995 aderiscono all’UE tre nuovi Stati membri:
Austria
,
Finlandia
e
Svezia
.

I 27 paesi dell'UE firmano il
trattato di Lisbona
, che reca modifica dei trattati precedenti. Il trattato di Lisbona viene ratificato da tutti i paesi dell’UE prima di entrare in vigore il
1° dicembre 2009
.
13 Dicembre 2007
A Maastricht viene firmato il
trattato sull’Unione europea
, che definisce precise norme relative alla moneta unica, alla politica estera e di sicurezza e alla più stretta cooperazione in materia di giustizia e affari interni. In virtù del trattato di Maastricht la denominazione "Unione europea" sostituisce ufficialmente quella di "Comunità europea".
Una grave crisi finanziaria investe l’economica mondiale.
Anche diverse banche europee incontrano difficoltà. La crisi porta a una più stretta collaborazione in campo economico tra i paesi dell’UE.
Entrano in vigore il mercato unico e le quattro libertà fondamentali: la libera circolazione di beni, servizi, persone e capitali è ora realtà. Dal 1986 sono stati
concordati oltre 200 testi legislativi
riguardanti la politica fiscale, la regolamentazione commerciale, le qualifiche professionali e altri ostacoli all’apertura delle frontiere.
Settembre 2008
Austria
,
Finlandia e Svezia
aderiscono all’UE. Gli Stati membri sono ora
15
e comprendono quasi tutta l’Europa occidentale. L’ex Germania dell’Est entra a far parte dell’UE.
L’
accordo
di
Schengen entra in vigore
in sette paesi: Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. Da allora, altri paesi sono entrati a far parte dello spazio Schengen, in cui ci si muove liberamente senza obbligo del passaporto.
Viene
introdotto l’euro

in 11 paesi
(ai quali si aggiungerà la Grecia nel 2001) esclusivamente per le transazioni commerciali e finanziarie. I paesi che hanno introdotto la nuova moneta sono: Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna. Danimarca, Regno Unito e Svezia hanno deciso, per il momento, di non aderire.
Lo
spazio e la cooperazione Schengen
si basano sul trattato di Schengen del 1985.
Lo
spazio Schengen
rappresenta un territorio dove la libera circolazione delle persone è garantita. Entro tale spazio si applicano regole e procedure comuni in materia di visti, soggiorni brevi, richieste d'asilo e controlli alle frontiere.
La
cooperazione Schengen
è stata inserita nel quadro legislativo dell'Unione europea (UE) attraverso il trattato di Amsterdam del 1997. Tuttavia, non tutti i partecipanti alla cooperazione Schengen sono membri dello spazio Schengen.
SCHENGEN
1 gennaio 1999
13 dicembre 1997
Viene
firmato il trattato di Amsterdam
, che si fonda sui risultati raggiunti dal trattato di Maastricht e definisce i piani di riforma delle istituzioni europee in modo da conferire maggiore risonanza all’Europa a livello mondiale e concentrare più risorse sull’occupazione e i diritti dei cittadini.
L'allargamento è il processo con il quale nuovi paesi aderiscono all'UE. Da quando fu fondata nel 1957, l'UE è passata da 6 paesi membri a 28
L’Unione europea viene posta in essere allo scopo di mettere fine alle guerre frequenti e sanguinose tra paesi vicini, culminate nella seconda guerra mondiale.
I leader dell’UE decidono di
avviare i negoziati
per l’adesione di dieci paesi dell’Europa centrale ed orientale: Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia e Ungheria e le isole di Cipro e Malta. Nel 2000, le modifiche del trattato decise a Nizza spianano la strada all’
allargamento
con la riforma delle regole di votazione nell’UE.
L'allargamento è il processo con il quale nuovi paesi aderiscono all'UE. Da quando fu fondata nel 1957, l'UE è passata da 6 paesi membri a 28


Il Parlamento europeo è l'
organo legislativo
dell'UE che è eletto direttamente dai cittadini dell'Unione ogni cinque anni.
PARLAMENTO
Membri
: 751 deputati (membri del Parlamento europeo)
Anno di istituzione
: 1962 quale Parlamento europeo, con le prime elezioni dirette nel 1979
Sede
: Bruxelles
FUNZIONI
-Legislazione
-Supervisione
-Bilancio
Organo in cui i ministri dei governi di ciascun paese dell'UE si incontrano per discutere, modificare e adottare la legislazione e coordinare le politiche.
Assieme al Parlamento
europeo, il Consiglio è il
principale organo decisionale
dell'UE

Membri
: i ministri dei governi di ciascun paese dell’UE competenti per la materia in discussione
Presidenza
: ciascun paese dell’Unione europea esercita la presidenza, a rotazione, per un periodo di 6 mesi
Anno di istituzione
: 1958


FUNZIONI

Il Consiglio Affari esteri ha un presidente permanente, l'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell'UE. Tutte le altre riunioni del Consiglio sono presiedute dal ministro competente del paese che in quel momento esercita la presidenza di turno dell'UE.
ORGANIZZAZIONE

Tutte le
discussioni
e le votazioni sono
pubbliche
.
Le decisioni vengono di norma adottate a
maggioranza qualificata
Per
bloccare
una decisione, occorrono almeno
4 paesi

Per le questioni procedurali e amministrative è richiesta la
maggioranza semplice

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA
Il Consiglio Affari esteri ha un
presidente permanente
, l'Alto
rappresentante per la politica estera
e di sicurezza dell'UE. Tutte le altre riunioni del Consiglio sono presiedute dal ministro competente del paese che in quel momento esercita la presidenza di turno dell'UE.
La
Commissione europea
è l’organo
esecutivo
politicamente
indipendente
dell'UE.
Membri
: un gruppo o "collegio" di commissari, uno per ciascun paese dell’UE
Anno di istituzione
: 1958
COMMISSIONE
Propone nuove leggi
Presenta al Parlamento europeo e al Consiglio disposizioni legislative da adottare
Tutela gli interessi dell’UE e dei suoi cittadini => PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETÀ
Gestisce le politiche e assegna i finanziamenti dell’UE
Stabilisce le priorità di spesa dell’UE con Consiglio e al Parlamento
Prepara i bilanci annuali da sottoporre all’approvazione del Parlamento e del Consiglio.
Controlla come vengono usati i fondi
Assicura il rispetto della legislazione dell'UE
Rappresenta l'UE sulla scena internazionale


FUNZIONI
COME LAVORA


Il presidente definisce l'indirizzo politico della Commissione.
Le decisioni vengono prese sulla base di una responsabilità collettiva. Tutti i commissari hanno lo stesso peso nel processo decisionale e sono ugualmente responsabili delle decisioni adottate.
I vicepresidenti agiscono a nome del presidente. Vengono definiti dei progetti prioritari.
I commissari aiutano i vicepresidenti a presentare proposte al collegio.
La Banca centrale europea (
BCE
) è la banca centrale dei 19 Stati membri dell’Unione europea che hanno adottato l’euro.
L'obbiettivo principale della BCE è
mantenere la stabilità dei prezzi
nell’area dell’euro e preservare così il potere di acquisto della moneta unica.
BANCA CENTRALE EUROPEA
Definire e attuare la politica monetaria per l’area dell’euro
Svolgere le operazioni sui cambi
Detenere e gestire le riserve ufficiali dei paesi dell’area dell’euro (gestione di portafoglio)
Promuovere il regolare funzionamento dei sistemi di pagamento
Vigilanza bancaria
FUNZIONI
CONSIGLIO EUROPEO
Il
Consiglio
è l'organo che riunisce i
leader dell'UE
per definire l'
agenda politica
dell'Unione europea.

Membri
: i capi di Stato o di governo dei Paesi membri, il presidente della Commissione europea, l’Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza
Anno di istituzione
: 1974 (forum informale), 1992 (status ufficiale), 2009 (istituzione ufficiale dell'UE)

FUNZIONI:
Definisce gli
orientamenti generali
e le
priorità
politiche dell'UE.
Gestisce questioni complesse o delicate
Definisce la
politica
comune
estera
e di
sicurezza dell'UE
Nomina
ed elegge i
candidati
a determinati
ruoli
di alto profilo a livello dell'UE, fra cui la
BCE
e la
Commissione
. Su ciascuna questione il Consiglio europeo può:
Chiedere alla
Commissione europea
di presentare una proposta in merito
Chiedere al
Consiglio dell'UE
di occuparsene.

POLITICA
Si riunisce
quattro volte all'anno
, ma il presidente può convocare riunioni straordinarie, se necessario. In generale, adotta le decisioni per consenso, ma in alcuni casi anche all'
unanimità
o a
maggioranza qualificata
. Solo i capi di Stato o di governo possono votare.

CORTE DI GIUSTIZIA
La
Corte di giustizia
interpreta il diritto dell'UE per garantire che sia applicato allo stesso modo in un tutti gli Stati membri e dirime le controversie giuridiche tra governi nazionali e istituzioni dell'UE.

La Corte è un organo unitario che si suddivide in una pluralità di formazioni:
Corte di giustizia
: un giudice per ciascun paese dell'UE, più undici avvocati generali
Tribunale
: un giudice per ciascun paese dell'UE


EUROGRUPPO
l'Eurogruppo è un

organo informale
in cui i ministri degli Stati membri della zona euro discutono di questioni relative alle responsabilità condivise riguardo all'euro. Attraverso questo organo i paesi dell'area euro coordinano le loro politiche economiche.
FUNZIONI
Il suo compito principale è
garantire
uno stretto
coordinamento delle politiche economiche
tra gli Stati membri della zona euro. Favorisce inoltre le condizioni per una
maggiore
crescita economica
.
Oltre a ciò, l'Eurogruppo è responsabile della
preparazione delle riunioni

del Vertice euro e del relativo seguito
POLITICA MONETARIA
Il Consiglio direttivo della BCE si propone, quale obiettivo primario, di
mantenere l’inflazione
su livelli inferiori ma prossimi
al 2%
nel medio periodo. A tal fine le sue decisioni si fondano su una strategia di politica monetaria basata su due pilastri e sono attuate avvalendosi di un assetto operativo.
QUANTITATIVE EASING
Strumento
non convenzionale
di politica monetaria attraverso il
quale una banca centrale europea acquista
asset
sul mercato per immettere liquidità nel sistema. Gli asset acquistati sono principalmente tre:
TITOLI DI STATO
ABS
COVER BOND
Strumenti obbligazionali
cartolarizzati garantiti
dagli asset dell'ente che li
emette.
asset
backet
securities
ABS
COVERED BOND
Obbligazioni garantite, solitamente caratterizzate da un profilo di
rischio basso
per l'investitore, emesse da banche o istituzioni finanziarie.

Un’Europa di pace –
gli albori della cooperazione
18 aprile 1951:
25 marzo 1957:
20 luglio 1963:
1º luglio 1968:
Una comunità in crescita –
il primo allargamento
24 aprile 1972:
1 gennaio 1973:
7-10 giugno 1979:
L’Europa cambia volto –
la caduta del muro di Berlino.

La
Grecia
diventa il decimo Stato membro dell’UE.
Il paese ha potuto aderire all’UE dopo la caduta del regime militare e il ritorno alla democrazia nel 1974.
1 gennaio 1981:
10 gennaio 1986:
17 febbraio 1986:
https://www.google.it/search?q=lisbona&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjS1uXHpqLMAhXoD8AKHWkuBSsQ_AUICCgC&biw=1366&bih=659#tbm=isch&tbs=rimg%3ACU6uSAf4ZfGvIjjT1gRU7nYZ8eWDhvp3ILROwd3rWNzotXujcJcYok0_1spnOg90Fnyi1jC9oQssplHPbEqEtQTpC3ioSCdPWBFTudhnxEXPh8AJ7ybgzKhIJ5YOG-ncgtE4RUX1IA0mQJpsqEgnB3etY3Oi1exGcB4Loldl6gyoSCaNwlxiiTT-yEUJPt0yKmNNGKhIJmc6D3QWfKLURqw8KQzpNueoqEgmML2hCyymUcxGqRFNkVPs3TCoSCdsSoS1BOkLeEb0nEijd_1aKj&q=lisbona&imgrc=Tq5IB_hl8a8OYM%3A



• maggiori poteri per il Parlamento europeo
• modifica delle procedure di voto del Consiglio
• diritto di iniziativa dei cittadini
• introduzione di un presidente permanente del Consiglio europeo
• l'istituzione di un alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e di un servizio diplomatico dell'UE
• possibilità di uscire dall'UE
• vincolatività la la carta dei diritti fondamentali dell'UE


PRINCIPALI NOVITA'
Un trattato è un
accordo vincolante
tra i paesi membri dell'UE.
Il trattato attualmente in vigore è il
trattato di Lisbona
, firmato nel 2007 ed entrato in vigore nel 2009.
Rendere l'UE più
democratica
efficiente
preparata per affrontare i problemi di portata mondiale


FINALITA'

https://www.google.it/search?q=lisbona&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjS1uXHpqLMAhXoD8AKHWkuBSsQ_AUICCgC&biw=1366&bih=659#tbm=isch&tbs=rimg%3ACU6uSAf4ZfGvIjjT1gRU7nYZ8eWDhvp3ILROwd3rWNzotXujcJcYok0_1spnOg90Fnyi1jC9oQssplHPbEqEtQTpC3ioSCdPWBFTudhnxEXPh8AJ7ybgzKhIJ5YOG-ncgtE4RUX1IA0mQJpsqEgnB3etY3Oi1exGcB4Loldl6gyoSCaNwlxiiTT-yEUJPt0yKmNNGKhIJmc6D3QWfKLURqw8KQzpNueoqEgmML2hCyymUcxGqRFNkVPs3TCoSCdsSoS1BOkLeEb0nEijd_1aKj&q=lisbona&imgrc=Tq5IB_hl8a8OYM%3A

L'ABC DELLE ISITUZIONI
Un decennio di opportunità e sfide
17 giugno 1997:
26 marzo 1995:
10 gennaio 1993:
7 febbraio 1992:
Un’Europa senza frontiere
10 gennaio 1995:
La bandiera è il simbolo dell’Unione europea. Sullo sfondo blu del cielo, la corona di 12 stelle disposte in cerchio (figura geometrica perfetta), non rappresenta il numero degli Stati membri. Il numero delle stelle, infatti, è invariabile. Questo è tradizionalmente considerato emblema di perfezione, completezza, armonia e unità.
Altri due paesi dell’Europa dell’Est, la
Bulgaria
e la
Romania
, entrano a far parte dell’UE, facendo salire così il numero degli Stati membri a
27
. I paesi candidati all’adesione sono ora la Croazia, l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia e la Turchia.
Full transcript