Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Green Nebula

No description
by

Ottavio Sgariglia

on 27 June 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Green Nebula

Agenda
Lo scenario
Il futuro possibile
La soluzione
Demo time
Lo scenario
Una congiuntura economica come l'attuale obbliga le aziende a giocare su due fronti:
Concentrare le energie sul loro Core-Business
Rispettare le normative di settore e velocizzare il processo di acquisizione dei dati
Lo scenario
Gli Enti di controllo richiedono documentazione precisa e tracciabile.

Le operazioni di partnership (Consorzi, RTI) producono un'ulteriore mole di informazioni amministrative da organizzare e condividere.

La legge spinge verso una gestione completa e certa di autorizzazioni e informazioni, punendo pesantemente le infrazioni.
Lo scenario (e il mercato)
In momenti complessi come quello attuale il mercato chiede alle aziende:

Più efficienza
Processi più veloci e snelli
Ottimizzazione delle risorse (core business first)
Lo scenario
D.P.R. 207/2010
Acquisizione di informazioni per la abilitazione alla fatturazione (DURC)

D.Lgs 231/2011 (in revisione del D.lgs 231/2001)
Viene introdotto il reato ambientale

L.n. 134/2012
Responsabilità solidale negli appalti (rispondo io anche dei miei subappaltatori)
Tre domande
1. Esistono strumenti in grado di facilitare il controllo di tutti questi aspetti burocratici?

2. Quante volte vengono compiute le stesse operazioni di inserimento/modifica/correzione su tali documenti?

3. Quante e quali risorse vengono dedicate a queste attività?
Il futuro possibile
Una gestione più veloce, facile e sicura delle pratiche

Un sistema che faciliti le verifiche incrociate e la condivisione di conoscenza

Un nuovo modo di ragionare: sicuro ma aperto
Il futuro possibile (e migliore)

Un semplissimo "Modus Operandi":
Un'area pubblica, aree private su misura di azienda e un inserimento valido per tutti

Risultato:
Conoscenza condivisa: un grande cloud pubblico, tante opportunità di personalizzazione nelle aree private, ottimizzazione dei tempi.
FORNITORE
VIENE INVITATO AD
INSERIRE I SUOI DATI
UTENTE VALIDATORE
AREA PRIVATA A
AREA PUBBLICA
GESTIONALE FORNITORE
INSERISCE AUTORIZZAZIONI
E DATI RICHIESTI
FORNITORE
GESTIONALE FORNITORE
INSERISCE AUTORIZZAZONI
E DATI RICHIESTI
Verifica e valida le informazioni che sono state immesse nell'area pubblica del fornitore, autorizzandone la trasmissione all'area privata di riferimento.
NODO DI RACCOLTA
Autorizzazioni, documentazioni e dati, dopo la validazione, vengono raccolti in un'area riservata.
In questo caso le informazioni sono consultabili solo da chi ha accesso a questo nodo.
DIPENDENTE
AUTORIZZATO PER CONSULTAZIONE
NODO ORGANIZZATIVO
GESTIONALE
Controllo just in time di tutti i dati presenti. Notifiche via mail di eventuali aggiornamenti/modifiche dei
dati stessi.
U
Un progetto
Demo time
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
FORNITORE
GESTIONALE FORNITORE
INSERISCE AUTORIZZAZONI
E DATI RICHIESTI
UTENTE VALIDATORE
NODO DI RACCOLTA
AREA PRIVATA B
DIPENDENTE
AUTORIZZATO PER CONSULTAZIONE
NODO ORGANIZZATIVO
GESTIONALE
NODO ORGANIZZATIVO
NODO ORGANIZZATIVO
In sintesi, il cliente:
Invita ogni fornitore a fornire i suoi dati nell'area pubblica.
I dati entreranno in area privata e saranno validati, ed eventualmente modificati, dalle figure professionali scelte dal cliente (validatori).
Nell’area privata del cliente, i dati validati sono visibili anche dagli utenti in sola consultazione ed interfacciabili ai software che sono abilitati all’accesso.
L’area privata può essere configurata come vuole il cliente, a prescindere dalla complessità della sua organizzazione interna.
Tre domande
1. Esistono strumenti in grado di facilitare il controllo di tutti questi aspetti burocratici?

2. Quante volte vengono compiute le stesse operazioni di inserimento/modifica/correzione su tali documenti?

3. Quante e quali risorse vengono dedicate a queste attività?

Quale metodo abbiamo seguito per mettere a punto una soluzione innovativa?

Coinvolgimento degli stakeholders
Confronto sulle specificità di ogni azienda
Think social, non solo ITC
La risposta
Un sistema di condivisione dei dati e della conoscenza
“Niente è più irresistibile di un'idea il cui tempo sia giunto.”
Il Cliente riceve un aggiornamento real-time quando il suo fornitore aggiorna i dati inseriti
Tutte queste operazioni avvengono in totale sicurezza e tracciabilità (Who, What, When, Where, Why)
Il cliente mantiene inalterate le modalità operative e i gestionali (non cambia il software)
La ricerca delle informazioni è molto semplice, oltreché velocissima.
Posso controllare le differenze tra le diverse versioni delle autorizzazioni che il fornitore mi ha inviato.
In sintesi il fornitore:
Inserisce i dati autorizzativi una sola volta, definisce quali sono pubblici (il pdf dell’autorizzazione è obbligatorio e pubblico) e quali riservati.
Il link alla parte pubblica della sua autorizzazione può essere utilizzato sul sito o in qualsiasi altro strumento di comunicazione.
Ha la possibilità di vedere chi, in Green Nebula scarica l’autorizzazione (modello LinkedIn).
Sottopone i dati strutturati di dettaglio a chi vuole
Non deve ricordarsi a chi deve comunicare gli aggiornamenti: lui edita/inserisce, al resto ci pensa Green Nebula.
Victor Hugo
Interventi
Maurizio Pontremoli - Maps Spa
Mauro Salvadori - ENEL Distribuzione Spa
Massimo Petri - Rete Ferroviaria Italiana Spa
Fabio Colla - Alfarec Spa
Giorgio Penati - Tecnologie d'Impresa Srl
Claudio Vecchi - ENEL Green Power Spa
Full transcript