Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Europa per i Cittadini

No description
by

Mino Vicenti

on 24 January 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Europa per i Cittadini

Programmi per i cittadini e per le organizzazioni di volontariato La Commissione europea una delle principali istituzioni dell'Unione europea, suo organo esecutivo e promotrice del processo legislativo Repetita iuvant La Commissione rappresenta e tutela gli interessi dell'Unione europea nella sua interezza; avendo il monopolio del potere di iniziativa legislativa, propone l'adozione degli atti normativi comunitari, la cui approvazione ultima spetta al Parlamento europeo e al Consiglio dell'Unione Europea; responsabile inoltre dell'attuazione delle decisioni politiche da parte degli organi legislativi, gestisce i programmi UE e la spesa dei suoi fondi La Commissione europea un organo collegiale, strutturato all'interno con un'ampia delega di funzioni a singoli commissari, che guidano 23 direzioni generali Le DG Con l'espressione "commissione europea" non si indica solo l'insieme dei 27 commissari, ma anche l'insieme delle strutture burocratiche che fanno loro riferimento La Commissione europea èsi struttura in Direzioni Generali (DG), l'equivalente dei ministeri o dicasteri degli ordinamenti statuali, suddivisi a loro volta in direzioni e queste ultime in unità. Agriculture and Rural Development (AGRI)
Budget (BUDG)
Climate Action (CLIMA)
Communication (COMM)
Competition (COMP)
Economic and Financial Affairs (ECFIN)
Employment, Social Affairs and Inclusion (EMPL)
Energy (ENER)
Enlargement (ELARG)
Enterprise and Industry (ENTR)
Environment (ENV)
EuropeAid Development & Cooperation (DEVCO)
Eurostat (ESTAT)
Foreign Policy Instruments Service (EEAS) Le DG Istruzione, cultura, multilingusmo e gioventu' Health and Consumers (SANCO)
Home Affairs (HOME)
Humanitarian Aid (ECHO)
Human Resources and Security (HR)
Informatics (DIGIT)
Information Society and Media (INFSO)
Internal Market and Services (MARKT)
Interpretation (SCIC)
Joint Research Centre (JRC)
Justice (JUST)
Maritime Affairs and Fisheries (MARE)
Mobility and Transport (MOVE)
Regional Policy (REGIO)
Research and Innovation (RTD)
Secretariat General (SG)
Taxation and Customs Union (TAXUD)
Trade (TRADE)
Translation (DGT)
Services
Le DG Cultura Education and training Gioventu' Lingua Sport Il Programma ‘Europa per i Cittadini' 2007-2013 ha come scopo primario la promozione della cittadinanza europea attiva, ovvero il coinvolgimento diretto dei cittadini e delle organizzazioni della societ civile nel processo di integrazione europea. Europa per i Cittadini Il Programma ‘Europa per i Cittadini' 2007-2013 ha come scopo primario la promozione della cittadinanza europea attiva, ovvero il coinvolgimento diretto dei cittadini e delle organizzazioni della societ civile nel processo di integrazione europea. Europa per i Cittadini Directorate-General for Communication (DG COMM of the European Commission)

Promuovere la cittadinanza europea attiva, costruendo un'Europa pi vicina ai suoi cittadini
Sviluppare un'identit europea unitaria fondata su comuni esperienze storiche e culturali, a partire dalla valorizzazione del pluralismo delle realt comunitarie
Creare un senso di appartenenza all'Unione Europea
Incoraggiare lo scambio di esperienze fra cittadini di diverse aree geografiche, al fine di contribuire al dialogo interculturale e alla reciproca conoscenza
Gli obiettivi specifici del Programma sono:
Obiettivi Gli obiettivi specifici del Programma sono:

Favorire incontri tra persone provenienti da diverse aree geografiche dell'Unione Europea, finalizzati al confronto intersoggettivo, allo scambio di idee e di esperienze, alla riflessione sul futuro, etc.

Promuovere conferenze, dibattiti, pubblicazioni, etc. incentrati su tematiche civili quali la cittadinanza e la democrazia, sui valori condivisi, sulla storia e la cultura comuni

Diffondere tra i cittadini la consapevolezza della loro appartenenza all'Unione Europea, rendendola pi prossima e tangibile attraverso la promozione dei valori comunitari e la preservazione della memoria del passato

Contribuire al dialogo interculturale, in particolare mediante l'interazione fra gli Stati membri dell'Unione dei 15 e quelli che hanno aderito all'Unione Europea nel 2004 e nel 2007, nonch gli altri Stati partecipanti al Programma (attualmente Croazia, Ex Repubblica Iugoslava di Macedonia, Albania) Obiettivi Talune tematiche hanno carattere permanente e sono dunque valide per l'intera durata del Programma, dal 2007 al 2013. Esse sono:

Futuro dell'Unione Europea e suoi valori fondamentali - Visti i notevoli cambiamenti verificatisi nell'Unione Europea, necessario che i cittadini e le organizzazioni della societa' civile riflettano sul futuro dell'Europa. Tale riflessione non pu prescindere dalla meditazione sui valori fondanti dell'Unione Europea, quali la democrazia, i diritti umani, il dialogo, la tolleranza reciproca, il rifiuto del razzismo, etc.

. Temi prioritari permanenti Cittadinanza europea attiva: partecipazione e democrazia in Europa - Lo sviluppo e il consolidamento del concetto di cittadinanza europea attiva sta alla base del Programma ‘Europa per i Cittadini'; devono dunque essere impiegati strumenti ed elaborati progetti che promuovano e favoriscano la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini nell'elaborazione delle politiche europee. Pertanto, questioni legate alla cittadinanza europea attiva, alla partecipazione e alla democrazia dovranno essere prese in debita considerazione in sede di elaborazione dei progetti. Temi prioritari permanenti

1 2 Temi prioritari permanenti


Dialogo interculturale - I progressivi allargamenti dell'Unione Europea e i processi di migrazione in atto accrescono le occasioni di interazione fra cittadini europei di differenti aree. Sarà quindi valorizzato il dialogo interculturale, inteso in primo luogo come strumento per il rispetto, la comprensione e l'arricchimento reciproci. 3 Benessere dei cittadini in Europa: occupazione, coesione sociale e sviluppo sostenibile - Deve essere conferita alla vita quotidiana dei cittadini una dimensione europea, attraverso l'adozione di misure che li rendano consapevoli delle modalit attraverso cui le politiche dell'Unione Europea contribuiscono al loro benessere - ad es. mediante l'attuazione delle strategie proposte dall'‘Agenda di Lisbona', mirante, in prima istanza, a rendere quella europea l'economia basata sulla conoscenza pi competitiva al mondo. Temi prioritari permanenti


4 Impatto delle politiche comunitarie sulle societa' - La sensibilizzazione della cittadinanza per i risultati conseguiti dalle azioni politiche europee costituisce uno degli obiettivi prioritari del programma, in quanto favorisce un senso di appartenenza all'Unione Europea, rendendola pi tangibile per i suoi cittadini. Temi prioritari permanenti



5 Le priorita' previste per il 2012 si focalizzeranno su due assi tematici:

La promozione della Cittadinanza Europea e della democrazia, includendo in tale ambito lo sviluppo della comprensione di cosa l'Unione Europea, quali sono i suoi valori e qual il suo apporto alla vita quotidiana dei cittadini.
L'incoraggiamento dell'interesse dei cittadini per l'Agenda Politica Europea. Priorita' 2012 Nel 2012 ulteriori sforzi dovranno essere dedicati a stimolare la consapevolezza, la riflessione e il dibattito sull'importanza e il significato delle politiche europee sulla vita quotidiana dei cittadini e a superare gli ostacoli che i cittadini europei incontrano. Gli argomenti di dibattito dovrebbero ricollegarsi alle problematiche dell'agenda europea, con particolare riferimento a:

affari economici
politiche monetarie
ruolo dei giovani nel marcato del lavoro
cambiamenti climatici
energie rinnovabili
flessicurezza/sicurezza occupazionale
trasporti
innovazione
iniziative faro
obiettivi della strategia Europa2020

Questa misura affronta uno dei pi gravi problemi cui oggi l'UE deve dare risposta: come colmare il divario che separa i cittadini dall'Unione europea. Si intende quindi esplorare metodologie originali e innovative per incoraggiare la partecipazione dei cittadini e stimolare il dialogo tra i cittadini europei e le istituzioni dell'Unione.
Un progetto deve prevedere almeno cinque paesi partecipanti, di cui almeno uno sia uno Stato membro dell'Unione europea. Al progetto devono prendere parte almeno 200 partecipanti. La durata massima del progetto di 12 mesi.
L'importo della sovvenzione verr calcolato sulla base di un bilancio di previsione equilibrato e dettagliato, formulato in euro. La sovvenzione erogata non pu superare il 60% del totale dei costi ammissibili del progetto. La sovvenzione minima sar di 100 000 EUR; la sovvenzione massima ammissibile per un progetto che rientri in questa misura invece di 250 000 EUR.

Obiettivo di questa misura il sostegno a progetti concreti promossi da organizzazioni della societ civile che appartengano a differenti paesi partecipanti. Tali progetti devono svolgere opera di sensibilizzazione su questioni di interesse europeo e contribuire a diffondere la reciproca comprensione tra diverse culture, nonch a individuare valori comuni tramite la cooperazione a livello europeo.
Un progetto deve prevedere almeno due paesi partecipanti, di cui almeno uno sia uno Stato membro dell'Unione europea; la durata massima dei progetti di 18 mesi.
La sovvenzione pu essere calcolata in base a due metodi differenti che corrispondono ad approcci diversi ai quali si applicano regole specifiche:
a) tassi forfettari/importo forfettario;
b) bilancio basato sui costi reali. In questo caso la sovvenzione richiesta non pu superare il 70 % dei costi ammissibili dell'azione in questione.
La sovvenzione massima di 150 000 EUR. La sovvenzione minima ammissibile di 10 000 EUR.
Non sono ammissibili al finanziamento nell'ambito di questa misura le organizzazioni di interesse generale europeo selezionate per ricevere una sovvenzione operativa nel 2012 nell'ambito dell'azione 2, misure 1 e 2. 4miss you, rope! Un esempio EU-relay Un esempio

Misura 3 : Sostegno a progetti promossi da organizzazioni della societa'civile Misura 2.1: Progetti dei cittadini http://4misseu.wordpress.com/ http://www.europacittadini.it/ Contatti Europe for Citizens Point –
ECP Italy

Via dell'Umilta'à 33
00187 Roma
tel. +390669654261
+39 320 5521894 http://eurorelay.wordpress.com/
Full transcript