Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA CHIMICA DEL CARBONIO

No description
by

Licia Cataldi

on 22 October 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA CHIMICA DEL CARBONIO

I composti organici formati solo da Carbonio e Idrogeno vengono chiamati
idrocarburi
Il C ha numero atomico 6, e presenta due elettroni nel primo livello e quattro nel secondo.
Ha bisogno quindi, per completare l'ottetto, di altri 4 elettroni con cui forma solidi legami covalenti.
LA CHIMICA DEL CARBONIO
La
chimica organica studia le caratteristiche chimico-fisiche dei composti del carbonio.
Inizialmente fu chiamata organica perchè si riteneva, erroneamente, che i composti del C fossero peculiari degli organismi viventi. Fu poi scoperto che anche composti di sintesi del C possedevano le stesse caratteristiche di quelli estratte da organismi viventi.
ALCHENI
: catena con legami doppi, vengono condivise due coppie di elettroni
ALCHINI
: catena con legami tripli, vengono condivise tre coppie di elettroni
COMPOSTI AROMATICI
: catena chiusa ad anello (cicloesano)
L'atomo di Carbonio
:
ha 4 elettroni nel livello energetico più esterno, quindi ha bisogno di altri 4 elettroni per completare l'ottetto
è tetravalente : può formare 4 legami covalenti con atomi di C, H, O, N.

può creare lunghe catene di legami carbonio-carbonio, molto stabili, secondo una varietà di combinazioni quasi infinita.

ISOMERI
Molecole organiche che hanno stessa formula, ossia sono formate dallo stesso tipo e numeri di atomi, ma che differiscono per il modo in cui sono disposti, vengono chiamti
ISOMER
I. Le due molecole qui sotto hanno stessa formula ma, esendo gli atomi disposti diversamente, hanno
gruppi funzionali
diversi, e quindi proprietà chimiche diverse.
ALCANI
: catena con legami singoli. viene condivisa una sola coppia di elettroni
Gli idrocarburi, a seconda del tipo di legame presente nella catena di atomi di C, si dividono in :
La catena di carbonio di una molecola organica viene chiamata
scheletro carbonioso
. La sua reattività, ossia il modo in cui reagisce con le altre molecole, è condizionato dai già citati "
gruppi funzionali
". Questi sono una combinazione di atomi legati tra di loro che reagiscono sempre nello stesso modo qualunque sia lo scheletro carbonioso, che quindi non è coinvolto nelle reazioni e viene indicato con la lettera
R.
La presenza di un dato gruppo funzionale in una molecola, consente di assegnarla ad una determinata classe di composti con caratteristiche diverse. Vediamo un esempio :
H
O
H
Se nell'etano,
alcano
a due atomi di C, sostituiamo un atomo di idrogeno con un gruppo -OH, la molecola si trasforma in etanolo, che è un
alcol
(quello comune delle bevande alcoliche). Mentre l'etano, come tutti gli idrocarburi, è idrofobico, perchè apolare, l'etanolo è solubile in acqua poichè il gruppo -OH è polare.
ETANO
ETANOLO
ETANOLO
FULLERENE
NANOTUBI
il carbonio puro esiste in natura sotto due diverse forme : la grafite ed il diamante. Le loro diversissime caratteristiche dipendono dal tipo di struttura.
Nella grafite
ogni atomo di C è legato ad altri 3 atomi di C
mediante forti legami covalenti a formare piani di esagoni. I legami tra i piani sono deboli (forze di Van der Waals) e sono causa della sua sfaldabilità.
Nel diamante
ogni atomo di C è legato ad altri 4 atomi,
sempre mediante legami covalenti, in una struttura tetraedrica che si ripete all'infinito. Ciò ne spiega la durezza, la resistenza, e la maggiore densità.
Gli atomi di H degli idrocarburi possono essere sostituiti da particolari gruppi di atomi, detti
gruppi funzionali
, che danno origine a molecole con caratteristiche diverse.
La scoperta delle molecole più belle. Forse c'è un destino cosmico che vuole che giochiamo a calcio....scopri in questo filmato e in questo link la meraviglia del fullerene e la magia delle nanotecnologie
In questa tabella i principali gruppi funzionali. R è lo scheletro carbonioso, in azzurro i gruppi funzionali.
http://www.museoscienza.org/approfondimenti/documenti/fullerene_nanomondo/
By Licia Cataldi
Full transcript