Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il simbolo, una ricerca di Matteo Giacomelli

Il simbolo, nella storia e in alcune particolarità.
by

Matteo Giacomelli

on 8 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il simbolo, una ricerca di Matteo Giacomelli

IL SIMBOLO NELL'ANTICO EGITTO
Per gli antichi egizi i simboli avevano un ruolo particolare sia nella vita quotidiana che nel culto degli dèi. Molti simboli erano portati in forma di amuleto dai vivi, e come oggetto funerario accompagnavano i morti nella tomba. Secondo la tradizione, una combinazione di più simboli aumentava il loro potere magico.
I SIMBOLI DELL' IMPERO ROMANO
Il simbolo è qualsiasi cosa; segno, gesto, oggetto, animale o persona, la cui percezione susciti un’idea diversa dal suo immediato aspetto sensibile. L’originaria funzione pratica, prevalente ma non esclusiva, è sostituita dalla funzione rappresentativa e si identifica con il segno.
LABORATORIO MULTIMEDIALE
MATTEO GIACOMELLI
LICEO ARTISTICO OSCARDIN
CLASSE 3DLA
Il simbolo della vita, l'ankh, è formato da una T che al centro della barra orizzontale ha attaccato un cappio ovoidale. I Copti adottarono l'ankh chiamandolo Croce Ansata e facendone così un simbolo cristiano.
Il sacro scarabeo era oggetto di venerazione già nei Testi delle Piramidi. E' simbolo di rinascita.

"Lo scarabeo del cuore" chiamato così, perché veniva posto sulla mummia in corrispondenza del cuore. Sia come gioiello che come oggetto funerario, lo scarabeo era sempre l'emblema della risurrezione.
Lo udjat era l'occhio del dio falco Horus, antica divinità del cielo.
Questo simbolo era considerato un'importante talismano contro ogni elemento negativo e venne ampiamente usato in religione e in magia, dove era legato al concetto di integrità e di protezione fisica. In particolare difendeva dalle malattie e prometteva anche ottima vista e eterna virilità a chi lo portava.
UN PICCOLO TUFFO NELLA STORIA
I SIMBOLI ELEMENTARI
IL SIMBOLO
UN LAVORO A CURA DI
QUADRATO
TRIANGOLO
Il cerchio è uno dei simbolo più importanti ed è il principio; il Centro dei Centri
Il cerchio con un punto centrale raffigura un ciclo completo e la perfezione ciclica. Il cerchio è il simbolo perfetto della totalità e la sua forma esprime pienezza e armonia. La sua circonferenza ricorda una ruota, che dà l'idea del movimento e della perfezione: è l'assoluto e, allo stesso tempo, è la creazione divina.
CERCHIO
Il quadrato è il secondo dei simboli più importanti: se il cerchio rappresenta la dinamicità, il quadrato rappresenta l' antidinamicità, ancorata sui quattro lati, dai quattro angoli retti. Rappresenta l'arresto ed esprime un senso di stagnazione e di solidificazione poiché da qualsiasi parte lo si giri, il quadrato è sempre uguale a sé stesso. Questa figura rappresenta la perfezione dei rapporti tra il cielo e la terra.
Il quadrato e il quattro, ma anche il cubo, sono l'espressione della staticità, della manifestazione solidificata. La pietra cubica si trova in tutte le tradizioni come supporto al rito religioso.
La Ka'ba, è l'enorme cubo di pietra della Mecca, è venerato in tutto il mondo arabo.
SEGNALETICA
STRADALE
ALCUNI SIMBOLI
FAMOSI CON CERCHI
SEGNALI DI DIVIETO
SEGNALETICA
STRADALE
Il triangolo ha sempre avuto implicazioni esoteriche, si badi ad esempio
alla piramide unione di quattro triangolo equilateri con una base quadrata: il triangolo ha
collegamenti con significati inerenti l'azione quindi quando vedete i triangolo alchemici inerenti gli
elementi cosmici, dovete pensare che essi rappresentano il lato attivo di quell'elemento non certo statico. Alcuni dei significati inerenti il triangolo sono:
Triangoli Significati simboli
    Sesso   Creatività   Armonia   Proporzione   Ascensione   Manifestazione   Illuminazione   Integrazione   Soggettività   Culmine

I quattro lati del quadrato simboleggiano:
Le quattro direzioni cardinali (nord,sud, est, ovest).
   
 Le quattro stagioni (inverno, primavera, estate, autunno).
    I quattro elementi cosmici ( soli, lune , pianeti, stelle ).
    Le quattro fasi della vita umana (nascita, adolescenza, epoca adulta, morte).
    I quattro elementi primari (fuoco, terra, aria, acqua).
IL SIGNIFICATO DEI COLORI
Colore Rosso : Pensate al fuoco e al sangue, simboli di passione, ai bisogni primari, all'azione, al piacere, alla vitalità, alla radiosità e all'amore .

Il colore Rosso è connesso con il pianeta : Marte

Il suo segno zodiacale è : Ariete

Il colore Rosso è associato al numero : Uno

Impiegare il colore rosso per: Aumentare l'energia, la protezione, migliorare la libido

Mantra del colore Rosso è : "Sono preso fuoco
Colore Arancione : Il colore arancione è un mix di colore rosso e di giallo; l'arancio è il colore dell'armonia, dell'aspirazione, della contentezza e dell'intelligenza.

Il Colore Arancione è connesso con il pianeta : Mercurio

Il suo segno zodiacale è : Gemelli

Il Colore Arancione è associato con i numeri: Due e Quattro

Impiegare il colore arancione per: aiutarvi nel processo decisionale, migliorare l'allegria , la fiducia e la sicurezza

Mantra del colore Arancione è : "Sono soddisfatto "


Colore Giallo : Il Giallo irradia la creatività, la protezione, l'intelletto, la positività e la chiarezza oltre a rappresentare il colore del Sole.

Il Colore Giallo è connesso con il luminare : Sole

Il suo segno zodiacale è : Leone

Il colore giallo è associato con i numeri: Uno e Tre

Impiegare il colore giallo per: Aiutare la visione interiore, rafforzare la fiducia e la comunicazione

Mantra del colore giallo è : "Sono centrato"
Colore Verde : la primavera porta con sé ondate di verde e con essa arrivano anche aggettivi collegati alla gioventù, al sentimentalismo, alla natura, all'avventura , alla crescita e alla salute .

Il Colore Verde è connesso con il pianeta : Venere e alla Terra

I suoi segni zodiacali sono: Bilancia e Toro

Il verde è associato con i numeri: quattro e sei

Impiegare il colore verde per : promuovere la compassione e la salute fisica generale

Mantra del colore è : "Io sono accettato "


Colore Blu : Per comprendere il colore blu basta guardare il cielo, è collegato agli spazi aperti, alla libertà, all'immaginazione, all'espansività , all'ispirazione e alla sensibilità.

Il Colore Blu è connesso con il pianeta : Giove

Il suo segno zodiacale è : Sagittario

Il Blu è associato al numero : Cinque

Impiegare il colore blu per : La guarigione degli organi di senso, aiutare l'equilibrio e l'espressione del sé

Blue mantra è : "Io sono espansivo "
Colore Nero : il colore Nero è necessario a tutti gli altri colori per avere profondità e nelle variazioni di tonalità, è una caratteristica forte e rappresenta formalità, la dignità, la forza, le convenzioni, la stabilità e la tolleranza zero.

Il Colore Nero è connesso con i pianeti : Saturno e Plutone

I suoi segni zodiacali sono: Capricorno e Scorpione

Il colore Nero è associato con i numeri : Zero e Otto

Impiegare il colore nero per : promuovere la stabilità e la protezione, le difficoltà di guarigione

Mantra del colore Nero è : "Io sono senza fine"


Colore Bianco : Contemplate la brillantezza di un colore bianco come quello della neve e come esso richiami la pace che in quella occasione si genera; il colore bianco indica la pace, la pulizia, l'illuminazione,la purezza, l'innocenza e la comprensione più alta.

Il colore Bianco è connesso con i pianeti : Mercurio e Luna

Il suo segno zodiacale è : Vergine

Il colore Bianco è associato con i numeri : uno e sei

Impiegare il colore bianco per: pulizia, stabilire l'ordine, l'illuminazione e la chiarezza

Mantra del colore Bianco è : "Sono illuminati "


I SIMBOLI DELLE RELIGIONI
La croce è uno dei simboli geometrici più importanti. Essa si inscrive in un cerchio, unendone le estremità genera quadrati e triangoli. Come il quadrato, la croce rappresenta la terra, di cui esprime gli aspetti più intermedi, dinamici e sottili. Le braccia si rivolgono verso i quattro punti cardinali: per questo è la base dei simboli d'orientamento di qualsiasi livello d'esistenza dell'uomo. Se è eretta, la sua verticalità e la sua orizzontalità legano il cielo alla terra, unendo lo spazio-tempo al centro. La ricordiamo perchè su di essa è morto Gesù Cristo crocifisso dai soldati romani nel 33 d.C
I SIMBOLI RELIGIOSI MONDIALI
La croce, dall' epoca paleocristiana in poi viene utilizzata come pianta per chiese e cattedrali. Vedendo il corpo di Cristo disteso sulla croce se ne può ricavare una divisione in tre parti:
Le navate erano viste come le gambe di Cristo, quindi una parte non importante del corpo. Infatti accoglieva i fedeli, il popolo, che sopprattutto nel corso medioevo era molto povero.
L'incrocio tra il transetto e le navate invece rapresentava il cuore, una parte importante del corpo. Poteva accogliere il coro, era la parte riservata al clero. Era una zona separata da quella dei fedeli.
L' abside infine, rappresenta la testa del cristo, quindi la parte più importante di tutto il corpo. Accoglieva l'altare, dove veniva celebrata la messa. La parete dell'abside molto spesso era a forma circolare, perchè non essendoci bordi dava un senso di infinito e quindi avvicinava i fedeli a Dio.
LA LUPA
IL FASCIO
L'AQUILA
L'Aquila nella storia romana fu il simbolo della legione romana, e dell'esercito romano, dalla tarda età repubblicana fino alla fine dell'impero, quale attributo sacro a Giove Capitolino. In battaglia e durante le marce era tenuta in consegna dall'aquilifer (una specie di ufficiale) la perdita di essa era considerata un segno di grave disfatta.
La lupa secondo l'antica leggenda salvò i
due fratelli gemelli Romolo e Remo dalla morte allattandoli. Dopo svariati anni Romolo dopo aver ucciso suo fratello divenne il primo re di Roma e diede così inizio a un longevolo regno che successivamente diventò Repubblica e poi Impero.
I fasces lictoriae era, nell'Antica Roma, l'arma portata dai littori, che consisteva in un fascio di bastoni di legno legati con strisce di cuoio, normalmente intorno ad un'ascia. Tale arma divenne in seguito un simbolo del potere e dell'autorità maggiore, l'imperium, ed assunse la tipica forma di fascio cilindrico di verghe di betulla bianca simboleggianti il potere di punire.
LO SCARABEO
L'ANKH
LO UDJAT
La Luna con una stella è il simbolo da un certo momento storico in poi internazionalmente riconosciuto per la fede islamica.
Le prime comunità musulmane non avevano simboli definiti. Al tempo del profeta Maometto, le armate islamiche utilizzavano bandiere colorate (solitamente nere, verdi o bianche) per identificarsi. Anche nelle generazioni successive si continuarono ad utilizzare bandiere colorate senza simboli.
Fu con l'Impero Ottomano che la mezzaluna divenne uno dei simboli della cultura islamica. Quando nel 1453, i Turchi conquistarono Costantinopoli e ne mantennero la bandiera tradizionale.
Simboleggia il Nara-Narayana, o il perfetto stato meditativo dell'equilibrio tra l'Uomo e Dio, che, se mantenuto, porterebbe nel "Moksha", o "Nirvāṇa" (liberazione dai limiti del mondo terrenale e le sue trappole materialistiche)
La stella di David è la stella a sei punte che, insieme alla Menorah, rappresenta la civiltà e la religiosità ebraica.
Lo yin e yang ha un concetto di origine dall'antica filosofia cinese, molto probabilmente dall'osservazione del giorno che si tramuta in notte e della notte che si tramuta in giorno. Da qui tutta la classificazione in "yin" e "yang" anche di ogni fenomeno naturale (es. il fuoco è caldo, emette luce, sale verso il cielo quindi yang). Questa è una concezione presente nelle due religioni propriamente cinesi:
Taoismo
e
Confucianesimo
.
Il significato di questi caratteri non può che avere più di una connotazione. Siccome yang fa riferimento al "lato soleggiato della collina", esso corrisponde al giorno e alle funzioni più attive. Al contrario, yin, facendo riferimento al "lato in ombra della collina", corrisponde alla notte e alle funzioni meno attive. Lo yin viene paragonato alle tenebre mentre lo yang alla luce. Uno è positivo e l'altro è negativo, come tutte le cose. Non c'è una senza l'altra.
Se come vedremo, il quadrato è simbolo e immagine della Terra, il cerchio rappresenta l'infinito del Cielo, appunto l'Eternità. Visto come zero , è simbolo del tutto, del vuoto, dell'universo.
il cerchio rappresenta l'infinito del Cielo, appunto l'Eternità. Visto come zero , è simbolo del tutto, del vuoto, dell'universo: è anche collegato al numero 10, quindi al ritorno all'unità dopo un percorso oltre la molteplicità, per cui spesso, simboleggia la perfezione.

I SIMBOLI PALEOCRISTIANI
IL PESCE
LA COLOMBA
IL PASTORE
Il buon pastore, simboleggiava la filantropia di Cristo.
CHI RHO
il Chi Rho è per antonomasia il monogramma di Cristo (nome abbreviato talora in chrismon o crismon). Esso è un monogramma costituito essenzialmente dalla sovrapposizione delle prime due lettere del nome greco di Cristo, X (equivalente a “ch” nell'alfabeto latino) e P (che indica il suono “r”). Alcune altre lettere e simboli sono spesso aggiunti.
Il pesce, il nome greco ichthys è acronimo di "Iesus Christos Theou Yios Soter" Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore.
La colomba, animale dalla natura dolce e mite, è stato un simbolo di purezza e innocenza, che ha poi rappresentato l'intervento divino in alcuni episodi. E' portatrice di pace.
ALCUNI SIMBOLI FAMOSI CON QUADRATI
Da notare il triangolo dietro la testa di Dio e quello che si forma tra Dio (padre) Gesù (figlio) e colomba (spirito santo)
Stessa cosa in questo altro dipinto
ESEMPI PITTORICI DELLA RAFFIGURAZIONE DELLA TRINITA'

Il triangolo è stato usato per millenni per far apparire spiriti durante i riti evocatori di alta magia, usandolo per concentrare lo spirito in un segno grafico che delimitasse lo spazio entro il quale l'entità doveva manifestarsi, oltre che per controllarla. Il triangolo è l'unica forma geometrica che possieda caratteristiche ambivalenti poiché può rappresentare, a seconda che il suo vertice sia disposto verso l'alto o il basso:

Qualsiasi discussione sul significato del triangolo non può continuare senza collegarlo al numero tre: uno dei collegamenti più famosi che viene in mente è quello della trinità cristiana, cioè: Padre, Figlio e Spirito Santo.
FINE
Full transcript