Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

3D

No description
by

Nicola Mingazzini

on 2 July 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of 3D

3D
la terza dimensione?
"tutt'altro che cosa nuova!"
1838
1849
1852
1832
viene presentata
la fotocamera
stereoscopica o stereo camera
per opera di J.B. Dancer, un ottico di Manchester
sir Charles Wheatstone
inventa la stereoscopia
Nel 1832 sir Charles Wheatstone utilizza coppie di disegni similari e successivamente la fotografia inventando così la stereoscopia.
Lo scienziato britannico pubblica un trattato
sulla visione binoculare in cui
vengono presentati
i primi stereogrammi
cinema
televisione
informatica
videogiochi
Che cos'è la stereoscopia?
è una tecnica di realizzazione e visione di immagini, disegni, fotografie e filmati, atta a trasmettere l’illusione di tridimensionalità.


analoga

a quella generata dalla
visione binoculare del sistema
visivo umano
I primi studi?
Wheatstone
presenta il primo stereoscopio così realizzato alla
Royal Society di Londra:

lo stereoscopio a specchi
sir David Brewster
3D
la terza dimensione?
"tutt'altro che cosa nuova!"
1838
1849
2013
2010
1832
sir Charles Wheatstone
inventa la stereoscopia
Nel 1832 sir Charles Wheatstone utilizza coppie di disegni similari e successivamente la fotografia inventando così la stereoscopia.
Lo scienziato britannico pubblica un trattato
sulla visione binoculare in cui
vengono presentati
i primi stereogrammi
cinema
televisione
informatica
videogiochi
Che cos'è la stereoscopia?
è una tecnica di realizzazione e visione di immagini, disegni, fotografie e filmati, atta a trasmettere l’illusione di tridimensionalità.


analoga

a quella generata dalla
visione binoculare del sistema
visivo umano
I primi studi?
Wheatstone
presenta il primo stereoscopio così realizzato alla
Royal Society di Londra:

lo stereoscopio a specchi
sir David Brewster
L'inventore del caleidoscopio, realizza un più leggero e maneggevole stereoscopio
binocolo dotato di lenti attraverso cui guardare una coppia di immagini poste all'altra estremità dell'apparecchio.
1938
1931
'900
View-Master
La statunitense Tru-Vue Company di Rock Island rilancia a livello popolare lo stereoscopio attraverso un visore che utilizzi rullini di pellicola 35mm in bianco e nero
la pellicola fotografica
35mm comincia a prendere il posto di cartoncini e vetrini negli stereoscopi
sviluppati dai prototipi di Whatstone e Brewster
XX°
secolo
Nel XX° secolo la stereoscopia si sviluppa in diverse direzioni
Lo stereoscopio ottocentesco
che utilizza
stereogrammi su carta scompare
si sviluppa lo stereoscopio che si serve di diapositive su pellicola fotografica
Tru-Vue
View-Master
stereoscopica senza l'ausilio di alcun dispositivo ottico supplementare
si fa strada il cinema
stereoscopico
True-Vue
successo a livello
popolare
La Sawyer's di Portland, commercializza per la prima volta
l'invenzione di pianoforti tedesco immigrato
negli Stati Uniti durante gli anni venti: si tratta di
William Gruber
e del
suo visore stereoscopico
View-Master.
Bioscopio
Luis-Jules Duboscq, già responsabile dello sfruttamento commerciale dello stereoscopio di David Brewster, brevettò nel 1852 il fantastereoscopio o bioscopio
1915

Edwin S. Porter e William E. Waddell
presentano dei
film di test al pubblico dell'Astor Theater in New York sfruttando la tecnica dell'anaglifo rosso-verde
Charles-Émile Reynaud
1907

brevettò un proprio sistema di animazione tridimensionale: lo stereo-cinema
1922

The Power of Love
il primo film stereoscopico
la prima avvenne all'Ambassador Hotel Theater di Los Angeles
Il film utilizza il sistema dell'anaglifo
il primo film conosciuto che utilizza due pellicole parallele e in cui vengono usati occhiali per anaglifo
Dopo un'anteprima per espositori e stampa a
New York
, il film è uscito dal circuito cinematografico ed è ora considerato
un film perduto
!
Laurens Hammond
e
William F. Cassidy
presentano il loro sistema Teleview
con l'utilizzo di due proiettori, alternando quello di destra a quello di sinistra, i fotogrammi dei due canali vengono proiettati uno dopo l'altro in rapida successione
Il solo cinema che si sappia aver installato il sistema è il Selwyn Theater di New York
1950

Età d'oro
1952


1954

Il cinema stereoscopico era allora relegato a film di serie B
non mancarono
tuttavia esempi eclatanti di pellicole mainstream: Alfred Hitchcock realizzò un proprio film in 3D, "Delitto perfetto"
abbiamo visto il concetto di stereoscopia
la stereoscopica
del 19° secolo
la stereoscopia della
prima metà del '900
XXI°
Tirando le somme
secolo
Polarizzazione
lineare
Occhiali con
otturatori LCD

XXI°
secolo
utilizzo di due
proiettori

48 fotogrammi
al secondo

occhiali con un
otturatore LCD
silver screen
le immagini dell'occhio destro
e dell'occhio sinistro sono polarizzate linearmente
Due immagini parallele vengono proiettate sovrapposte sullo stesso schermo attraverso filtri polarizzatori ortogonali
Gli occhiali per la visione 3D cosiddetti "passivi"
hanno le lenti destra e sinistra polarizzate
lo spettatore non può
inclinare di lato il capo
per evitare che le lenti polarizzate
si disallineino con la
fonte di luce polarizzata
lavorano attraverso un
sistema di batterie
e un sistema di
sincronizzazione con
il proiettore
Full transcript