Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Cl@ssi 2.0 IC Assisi 3,Petrignano Di Assisi

No description
by

simonetta leonardi

on 25 April 2011

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Cl@ssi 2.0 IC Assisi 3,Petrignano Di Assisi

Istituto Comprensivo
Assisi 3 la nostra idea Il nostro obiettivo è quello di
integrare nuovi modelli di conoscenza M-Learning, Ubiquitous Learning che sostituiscano la trasmissività della lezione frontale e la “fissità monumentale” del testo a stampa con la “fluidità” (Z.Bauman 2000) della Knowledge Society che richiede sempre di più strumenti per accedere e gestire le informazioni e che assegna alla scuola il compito di “insegnare ad imparare”
(E. Cresson, 1995) AMBIENTE
DI
APPRENDIMENTO
ripensare radicalmente
l’ambiente di apprendimento e
modificare l’allestimento dell’aula
a favore di setting
che consentano
di superare la linearità I docenti da erogatori di contenuti diventano“tutor” costruttori di scaffolding facilitatori di processi che integrano anche gli apprendimenti
informali l’attenzione dalle strumentazioni, le quali diventano “trasparenti”,al contesto che diventa ambiente sociale in grado di connettere le intelligenze multiple presenti nella classe Le intelligenze multiple ,operando in sinergia, diventano “intelligenza collettiva” (Levy,1996) gli alunni diventano protagonisti attivi
di un processo d
smontaggio e rimontaggio
di informazioni peer 2 peer device utilizzati attività ci si prefigge di privilegiare
l’utilizzo di applicazioni open source OER
Open
Educational
Resources per promuovere la
filosofia della condivisione con attività di sharing
effettuate attraverso Google Docs wiki il blog della scuola
www.noieilmondo.blogspot.com USR Perugia
29 marzo 2011 grazie per l'attenzione e la tradizionale disposizione
che sottolinea la gerarchia dei ruoli
docente-discente
(G.Biondi 2008) attraverso un lavoro collaborativo facilitato dall’insegnante e con la condivisione tra
i pari
Full transcript