Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

I QUATTRO PRINCIPALI ARTISTI DEL RINASCIMENTO

No description
by

Prima C olivi

on 6 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of I QUATTRO PRINCIPALI ARTISTI DEL RINASCIMENTO

I QUATTRO PRINCIPALI ARTISTI DEL RINASCIMENTO
MICHELANGELO BUONARROTTI
RAFFAELLO SANZIO
DONATELLO
LEONARDO DA VINCI
(Vinci, 15 aprile 1452) è stato un pittore, ingegnere e scienziato italiano. Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, in generale, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.
LA GIOCONDA
(Caprese Michelangelo, 6 marzo 1475) è stato uno scultore, pittore, architetto e poeta italiano. Protagonista del Rinascimento italiano, fu riconosciuto già al suo tempo come uno dei più grandi artisti di sempre.
Lo studio delle sue opere segnò le generazioni successive, dando vita, con altri modelli, a una scuola che fece arte "alla maniera" sua e che va sotto il nome di manierismo.
CAPELLA DI SISTINA
SPOSILIZIO DELLA VERGINE
MONUMENTO EQUESTRE DEL GATAMELATA
(Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto italiano, tra i più celebri del Rinascimento italiano.
(Firenze, 1386 ), è stato uno scultore, orafo e disegnatore italiano.
Con la sua lunghissima carriera fu uno dei tre padri del Rinascimento fiorentino, assieme a Filippo Brunelleschi e Masaccio, oltre che uno dei più celebrati scultori di tutti i tempi. Si dedicò anche al disegno, fornendo i modelli ad esempio per alcune vetrate del Duomo di Firenze.
Particolare fu la sua capacità di infondere umanità e introspezione psicologica alle opere, spesso con accenti drammatici o di energia e vitalità trattenute ma perfettamente visibili.
Full transcript