Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Laboratorio di LOgOpeDia

No description
by

Claudia Valentini

on 17 March 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Laboratorio di LOgOpeDia

LOgOpeDia La logopedia è un ambito sanitario che si occupa
della prevenzione, dell'educazione e della rieducazione
della voce, del linguaggio scritto e orale e della comunicazione
in età evolutiva, adulta e geriatrica dal greco logos [discorso] e paideia [educazione] Il logopedista si occupa di persone con lOgOpeDistA Il logopedista è specializzato nella prevenzione e nel trattamento dei disturbi del linguaggio e della comunicazione nei bambini, negli adulti e negli anziani.
La sua attività è volta all'educazione e alla rieducazione di tutte le malattie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi. Può seguire bambini con ritardo nel linguaggio o adulti e anziani che a seguito di una malattia o un evento traumatico non riescono più a esprimersi mediante la parola o la scrittura e a comprendere le parole e gli scritti degli altri.
Si tratta di una professione riconosciuta dallo Stato, vale a dire che per il suo svolgimento e necessario il conseguimento di un titolo di studio specifico che permette l'iscrizione in un apposito albo professionale. L'attività è svolta come dipendente o collaboratore di strutture sanitarie. Il profilo professionale del logopedista è definito nel Decreto Ministeriale del 14 settembre 1994. Il percorso formativo prevede un triennio universitario (laurea di primo livello) presso la facoltà di medicina e chirurgia all'interno di dipartimenti diversi (otorinolaringoiatria e foniatria, neuropsichiatria infantile, neurologia); in seguito alla riforma universitaria sono previsti anche corsi di laurea specialistica. - disturbi foniatrici -
disfonia, disfagia, disartria e deglutizione atipica, labiopalatoschisi, disodie,
difficoltà di linguaggio legati alla sordità, balbuzie - disturbi neuropsicologici -
afasie, aprassia, agnosia, ritardi di sviluppo del linguaggio, disturbi fonologici, disturbi dell'apprendimento,
ritardi mentali, disturbi dell'attenzione - disturbi neurocomportamentali -
causati da traumi cranici, eventi patologici cerebrali,
autismo, demenza patologie di competenza lOgOpeDica - disturbi della fluenza
[balbuzie] - disturbi oligofrenici da "insufficienza mentale" e/o da demenza - disturbi da lesione sensoriale
[sordità e impianti cocleari] - disturbi specifici del linguaggio
[dislalie funzionali di varia origine, fonologici,
disprassia articolatorie, dispercezioni uditive e visive,
disturbi semantici, disturbi morfo-sintattici, pragmatici - disturbi specifici dell'apprendimento
[dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia] - disturbi della voce da cause
disfunzionali
[ipercinesie, incoordinazioni fonorisonanziali o pneumofoniche]
organica
[noduli, granulomi, lesioni intracordali congenite, disfonie spasmodiche, muta vocale, paralisi]
post intervento
[mls, cordectomie, laringectomie subtotali e totali] - disturbi della pronuncia da cause organiche del tratto vocale [deglutizione atipica, insufficienze velo-faringee, ipotonia muscolare, disprassie] - disturbi centrali della motricità del distretto
fono-articolatorio [disartrie] - disturbi delle funzioni corticali superiori
con specifica attenzione alla codificazione ed alla decodificazione
[afasie, agnosie, aprassie, disturbi dell'attenzione, disturbi della memoria]
Full transcript