Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Progetto Savoia

No description
by

anna carra

on 12 April 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Progetto Savoia

Palazzo Reale L'edificio si affaccia sull'omonima piazza .Nella seconda metà del XVII secolo (1679-1684) Emanuele Filiberto commissiona al celebre padre teatino, architetto e matematico Guarino Guarini un palazzo per la propria famiglia. Il Palazzo Carignano è un edificio storico che rappresenta uno dei più pregevoli esempi di architettura barocca. È costituito da due diversi corpi di fabbrica ed è situato nel centro di Torino.
Ospita attualmente il Museo nazionale del Risorgimento italiano. Nelle vicinanze si trovano la Biblioteca Nazionale Universitaria e il Teatro Carignano. Palazzo Carignano entrò a far parte delle Residenze Sabaude, presto destinato ad ospitare il primo Parlamento Subalpino. Quando, nel 1848, l'edificio venne destinato a sede della Camera dei deputati del Parlamento Subalpino l'architetto Carlo Sada ne modificò lo splendido salone delle feste all'interno del corpo ellittico. Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja è un complesso architettonico e storico situato nella centrale piazza Castello a Torino. È patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO. Nel palazzo ha sede il Museo Civico d'Arte Antica di Torino. Durante il restauro venne rimosso l'antico ponte levatoio, ancora presente fino al 1686 dal lato ovest. Filippo Juvarra progetta un magnifico palazzo barocco in pietra bianca. Il progetto però non fu mai concluso - come capitò spesso nella storia dei palazzi dei Savoia - e dopo il completamento dell'avancorpo nel 1721 non si fece altro. Il Palazzo Reale di Torino è la prima e più importante tra le residenze sabaude del Piemonte, teatro della politica del regno sabaudo per almeno tre secoli. Palazzo Carignano La facciata presenta una parte centrale affiancata da due ali più alte, secondo il progetto seicentesco di  Carlo Morello. Le sale del piano nobile sono decorate dalle immagini allegoriche che celebrano la dinastia reale, realizzate dalle mani di diversi artisti. È collocato nel cuore della città, nella centralissima Piazza Castello Alla fine del Seicento  Daniel Seiter  viene chiamato per affrescare il soffitto della Galleria, che verrà chiamata anche Galleria del Daniel, e  Guarino Guarini  edifica la  Cappella della Sindone  per ospitare la preziosa reliquia. Nel  Settecento  viene chiamato, per alcuni interventi di modifica anche l'architetto  Filippo Juvarra Nell'Ottocento  i lavori di restauro e modifica vengono affidati a  Ernesto Melano  e  Pelagio Palagi  che si ispirano all'antichità e alla cultura egizia. Il Palagi realizzò la grande cancellata con le statue di  Castore e Polluce, che chiude la piazza antistante il Palazzo. Poco dopo l'Unità d'Italia  viene realizzato lo Scalone d'Onore sul progetto di  Domenico Ferri. Prima delle tre sale d'attesa. Sala da ballo Sala del trono Scalone d'ingresso Esso è stato eretto dai romani in qualità di porta cittadina, Porta Decumana, per il lato esposto verso il fiume Po, l'edificio divenne prima sistema difensivo, quindi palazzo vero e proprio, simbolo del potere che tenne Torino fino al XVI secolo, quando venne preferito l'attuale Palazzo Reale come sede dei duca di Savoia. Il Castello degli Acaja ebbe un ruolo di secondaria importanza nel succedersi degli anni tra il XV e il XVI secolo. Designato quale residenza temporanea del duca, nel corso dei suoi viaggi a Torino, fu alloggiato prevalentemente dagli ospiti di Casa Savoia: tra di essi, spicca la figura di Carlo VIII di Francia, che qui ebbe dimora il 4 settembre 1494, in occasione della sua discesa verso il Regno di Napoli. Palazzo Madama Il palazzo prima del restauro Il Guarini progetta uno splendido edificio che rappresenta una delle opere più importanti del Barocco piemontese, con una pianta ad U ed una singolare struttura architettonica.Nella monumentale facciata principale è distinguibile un ellisse che si fa spazio sinuosamente, rendendo un magnifico effetto, poiché la facciata alterna tratti concavi con parti convesse Le nostre Foto Foto d'epoca di Palazzo Madama Dettaglio della facciata di Palazzo Carignano Dipinto di Palazzo Carignano Il cancello d'ingresso Una delle due statue posizionate su portone d'ingresso Lo scalone nell'ingresso Particolare dello scalone Una delle statue posizionate all'ingresso Statua raffigurante Carlo Alberto posizionate nell'ingresso Particolare dello scalone Particolare del soffitto dell'ingressso Prima delle 3 sale d'attesa Camino collocato nella prima sala d'attesa Soffitto della prima sala d'attesa Particolare di un soffitto Particolare della Sala del Trono Sala da pranzo Particolare della sala da ballo Trasferitasi la capitale a  Roma, il Palazzo si trasforma da abitazione a Museo pubblico. Il Giardino venne riprogettato a fine Seicento da  André Le Nôtre con vari bacini e suggestivi sentieri ornati da fontane e statue Palazzo Madama è stato il primo senato del Regno d'Italia Nel 1861, con l'apertura del primo Parlamento italiano, l'aula risultò troppo piccola e per questo vennero iniziati dei lavori per ingrandirla, mentre i deputati si riunirono presso un'aula provvisoria costruita nel cortile, fino al trasferimento della capitale a Firenze, nel 1864. Quindi gli ammodernamenti eseguiti per adeguare l'aula alle esigenze del parlamento italiano si rivelarono inutili.
Full transcript