Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Concorso scuola Infanzia

No description
by

laura lucchino

on 28 July 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Concorso scuola Infanzia

Concorso a cattedra 2013

Scuola dell'Infanzia

candidata: Laura Lucchino

Il candidato formuli un progetto di attività didattica centrata sull'esercizio del campo di esperienza "La conoscenza del mondo", considerando che nella sezione sono presenti 20 alunni di età compresa tra i 4 e i 5 anni, di cui due con Bisogni Educativi Speciali: uno proveniente da una famiglia immigrata e uno con Disabilità motoria. Anche con l'eventuale supporto di mediazione didattica delle TIC, l'attività dovrà stimolare gli alunni a selezionare e raggruppare materiali entro campi di colore corrispondente.
Per alcuni bambini compiere raggruppamenti e classificazioni è un operazione naturale. Attraverso la mia unità didattica farò di questa operazione l’occasione per acquisire gradualmente il processo logico di ragionamento. È necessario considerare le abilità possedute dai bambini, individuare i materiali più idonei allo scopo, gli strumenti con cui compiere le classificazioni e pensare al contesto motivante. Promuovendo curiosità e intenzionalità li accompagnerò alla scoperta e all’interpretazione del reale.
TRACCIA
PREMESSA
FINALITà DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA




Promuovere la formazione:
dell'identità (personale e sociale)
dell'autonomia
delle competenze
della cittadinanza
LA SEZIONE
L'attività è destinata a una sezione costituita da 20 bambini ( 9 femmine e 11 maschi) di 4 e 5 anni di cui due con Bisogni Educativi Speciali:
Safa una bambina di origine marocchina arrivata in Italia all'età di 10 mesi
Matteo un bambino con una disabilità motoria degli arti inferiori
AMBIENTE DI APPRENDIMENTO
Lo spazio dovrà essere accogliente, caldo, ben curato orientato dal gusto estetico, espressione della pedagogia e delle scelte educative di ciascuna scuola
CAMP0 DI ESPERIENZA



LA CONOSCENZA DEL MONDO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
saper riconoscere i colori fondamentali
Associare i colori ad oggetti reali
Operare classificazioni in base al colore
Sviluppare attività di esplorazione e manipolazione
Ricercare e scoprire i colori derivati, le sfumature e le gradazioni di colore
Conoscere e classificare forme geometriche in base a colore e forma
Classificare oggetti in base a più attributi e compiere seriazioni
Traguardi per lo sviluppo della competenza

il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità; utilizza simboli per registrarle; esegue misurazioni usando strumenti alla sua portata. Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti
CAMPI DI ESPERIENZA TRASVERSALI
il sè e l'altro
Il corpo e il movimento
immagini, suoni e colori
i discorsi e le parole
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
Il sé e l’altro:
• Rafforzare la disponibilità alla collaborazione
• Rispettare le regole di semplici giochi (rispettare il proprio turno per agevolare lo svolgimento dell’attività al bambino con difficoltà motorie)
Il corpo e il movimento:
• Intuire l’associazione movimento- colore
• Esercitare la rapidità di risposta ad uno stimolo verbale
Immagini,suoni e colori
• Sviluppare e affinare il senso cromatico
• Sviluppare la creatività
I discorsi e le parole
• Comprendere e analizzare un racconto
• Distinguere il piano della realtà da quello della fantasia

STRUMENTI E MATERIALI
Pc/Lim
Fotocamera/videocamera
Cd/dvd
Blocchi logici
Cerchi colorati
Cartoncini
Colori di vario genere
Materiali di facile consumo (forbici, colla, carta)
Strumenti creati in classe con materiali di recupero (frottage di foglie, timbri creati con le patate e i tappi di sughero)
Riproduzione del quadro Punte nell’arco di Kandinski
SPAZI
Uso flessibile della sezione in base alle attività
Aula (angolo della lettura e angolo della pittura)
Laboratorio artistico
Palestra/salone
Giardino

METODOLOGIE
Cooperative learning

didattiva laboratoriale

cirle time

brainstorming
METODOLOGIA DI SUPPORTO PER BES

Sofware didattico come Paint
Attività di sviluppo
Gli Indiani

L’insegnante ritaglia, su cartoncini di vari colori, tante piume e le lascia cadere a terra in vari punti. Ad ogni bambino viene allacciato sulla fronte un nastro colorato. Si immagina che il vento abbia sparpagliato le piume del copricapo di Toro Seduto. Gli indiani devono trovarle, facendo attenzione a recuperare solo quelle che hanno lo stesso colore del proprio nastro. Vince chi ne recupera di più nel minor tempo.
Obiettivo di questo gioco è verificare la capacità dei bambini di effettuare associazioni in base al colore.

Colori e forme
Prendiamo spunto dal quadro "Punte nell’arco" di Kandinskij per fare osservare ai bambini la varietà di forme utilizzate dall’artista: tonde rettangolari quadrate e triangolari.
Seduti intorno al contenitore con i blocchi logici, invito i bambini a scoprire se ci sono figure geometriche simili a quelli dipinte nel quadro.
Procediamo con la seriazione in base al colore: in senso orario chiediamo ad ognuno di prendere una forma in base al colore da lui scelto ottenendo così una serie di raggruppamenti in base al colore indipendentemente dalla forma.
Formalizziamo l’esperienza realizzando tre pannelli polimaterici monocromatici in cui i bambini incollano forme geometriche di materiali diversi (cartoncino liscio, ruvido, carta crespa, stoffa e velina)

La natura in autunno è ricca di colori: accompagniamo i bambini in giardino per raccogliere e osservare tutto quello che la natura sa regalarci ( foglie di diverso colore e forma, fiori, erbacee).
Al nostro ritorno in classe chiediamo di catalogare il materiale raccolto in base al loro colore e di effettuare dei raggruppamenti all'interno dei cerchi colorati preparati dall'insegnante.
Lo stesso gioco potrà essere fatto con tutto il materiale che si trova in aula (gioccattoli, sussidi didattici, materiali di facile consumo)
Il lavoro stimolerà i bambini a selezionare e raggruppare i differenti materiali entro i campi di colore corrispondente.
Il tutto verrà documentato attraverso la creazione di cartelloni/ tabelle di colore.
L'autobus

Mettiamo in fila le seggioline per simulare un
autobus e, a ciascun bambino seduto, offriamo una forma geometrica tra quelle a disposizione dei blocchi logici: triangolo, quadrato, cerchio.
Noi, nel ruolo di autista, stabiliamo chi dovrà scendere dando precise indicazioni verbali con cui evidenziare di volta in volta un criterio di riferimento (colore, forma):
scendono i quadrati rossi/cerchi/triangoli;
scendono tutte le figure geometriche rosse/gialle/blu;
scendono tutti i triangoli/cerchi/quadrati
I bambini scesi dall'autobus prendono posto all'interno della fermata corrispondente contrassegnata con dei simboli già utilizzati precedentemente.






VALUTAZIONE e VERIFICA
dignostica (situazione di partenza)
in itinere (osservazione)
finale (obiettivi attesi/acquisiti)
Nella scuola dell'Infanzia la verifica, effettuata attraverso l’osservazione del bambino in specifici momenti dell’intervento educativo deve mirare a:
riconoscere il grado di acquisizione di forme differenziate nell’espressione iconica
valutare la capacità di operare con i colori
accertare la capacità di rappresentazione della realtà
Per conservare traccia del lavoro svolto l’insegnate costruirà per ogni bambino un libro contente tutti i lavori e le attività svolte affinché i bambini possano “rileggere”ogni volta che lo vorranno il loro percorso.
Questo permetterà loro di tornare su concetti per riguardarli alla luce di nuove acquisizioni e riflessioni, arricchendoli di nuovi significati e interiorizzandoli.

Lasciamo giocare liberamente i bambini con i blocchi logici (triangolo, quadrato, cerchio) raggruppati per colore e diamo voce alle loro interpretazioni, facendo notare che le figure da loro ottenute da più assemblamenti, sono composte da blocchi geometrici di forma diversi e di colore uguale. Attiriamo la loro attenzione sulle forme chiedendo a turno di toglierne una a piacere dal proprio mucchio e, mostrandola, guidiamoli nell'analisi.

Di che colore è?
Ha le punte?
é senza punte?
Per ogni forma considerata, sottolineiamo le due proprietà analizzate:

è rosso/giallo/blu;
è un cerchio/un quadrato/un triangolo
Realizziamo un gioco in cui i bambini, percorrendo tre strade diverse, possono collocare le forme geometriche dentro a un contenitore contrassegnato per forma.
Giochiamo con un colore per volta e ripetiamo nel tempo tutte le proposte di gioco rafforzando così la loro conoscenza di classificazione delle forme dei colori e dei materiali
Raggruppare classificare
Andiamo a raggogliere i colori del mondo
Full transcript