Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Orlando

No description
by

Lejla Fazlovic

on 13 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Orlando

( non so chi sia) Orlando Chi era... Orlando o Rolando è il protagonista letterario di vari poemi a partire dal XII secolo. Appare la prima volta nella Chanson de Roland, poema scritto nel XII secolo, uno dei più famosi libri del ciclo carolingio. Dopo questo primo poema, la storia del paladino si delinea di racconto in racconto dalla giovinezza fino alla morte; in particolare, Orlando è il protagonista dell'Orlando innamorato di Matteo Maria Boiardo e del più celebre Orlando furioso di Ludovico Ariosto. Il personaggio storico Storicamente Orlando era il nipote e il paladino (cioè i soldati più fidati del re, quasi guardie del corpo sul modello dei pretoriani di Augusto) di Carlo Magno. L'imperatore effettuò veramente una spedizione in Spagna: i franchi cercarono di prendere profitto da un contrasto tra due emirati, ne appoggiarono uno, ma dopo una scaramuccia si ritirarono senza aver concluso nulla. Il 15 agosto 778, il governatore della marca di Bretagna di nome Hruodlandus, che guidava la retroguardia, fu attaccato dai briganti baschi (e quindi cristiani) durante l'attraversamento della gola di Roncisvalle sui Pirenei. Lo storico Eginardo, nella sua "Vita Karoli", riporta che i baschi massacrarono Orlando e tutti i suoi uomini. Nel Medio Evo la sua storia divenne il simbolo della guerra tra cristiani e musulmani quando nel racconto i baschi vennero sostituiti con i saraceni. Questo nobile Hruodlandus (francesizzato Roland) venne poi erroneamente messo in relazione con il sepolcro a Blaye di un altro Roland, un santo che indicava la via per il pellegrinaggio in Spagna. Orlando l'innamorato( <3 <3) Come poi sarà anche nel Furioso, uno degli episodi centrali è appunto l'innamoramento del conte. Orlando assume un tratteggio forte e ben definito. Conserva i tratti salienti del suo personaggio secondo la tradizione e secondo (quel poco che si sa) la storia: è così buono, generoso, forte e magnanimo, e per questo è infatti e a ragione uno dei più forti paladini di Francia. Ma la novità è che nel poema il conte si trova a dover affrontare qualcosa alla quale non è preparato. Orlando, "non usato all'amorose cose", si trova preso e vinto solo con uno sguardo alla bella Angelica, ma si rivela un innamorato maldestro e goffo, a volte timido, oltre che un uomo talmente sincero e con la coscienza limpida da risultare ingenuo. Ben si può vedere quando la bella ma ingannatrice Orrigille, di cui per un breve periodi egli si invaghisce, lo raggira rubandogli il cavallo e fuggendo dicendogli che salendo su una roccia potrà vedere l'Inferno e il Paradiso! Questi episodi, come anche nell'Ariosto, ben esplicano come le faccende d'Amore siano sempre incerte e sfuggevoli, con risvolti a volte anche comici o divertenti nel poema, anche per un uomo tutto d'un pezzo come Orlando. In somma il conte qui si trova ad affrontare l'unica cosa che non si può ridurre sotto l'arbitrio di nessuno, una cosa certo sublime, ma sconvolgente e spesso crudele, che riduce il nobile paladino a rincorrere l'amata supplicandola per la foresta. Orlando si trova quindi impreparato e spiazzato davanti a questo inusuale nemico: l'Amore, il quale sembra inevitabilmente volto ai suoi danni. La novità del poema è anche questa, l'eroe visto sotto un nuovo aspetto, un aspetto più umano, l'eroe presentato sotto una luce nuova, in un campo in cui trova, nonostante le sue innumerevoli qualità straordinarie, immense difficoltà. Orlando il furioso È un personaggio a tutto tondo, lontano dagli ideali cavallereschi medievali, di cui incarna solo pochi ridotti aspetti. Sin dal proemio dell’opera l’autore ci preannuncia un eroe “diverso” da quello comune, un eroe nuovo. Basta solo pensare all’aggettivo che gli è attribuito già nel titolo, “furioso”. Per la prima volta un prode combattente, un eroe senza macchia e senza paura, si ritrova innanzi ad una situazione che non è preparato ad affrontare, l’amore, ma non quello ideale, casto, perfetto, divino di Dante e degli scrittori precedenti, ma una forza nuova, squisitamente materiale, che proprio per il suo carattere esclusivamente terreno affligge un animo abituato a cose grandi e quasi ultrasensibili. Il nostro eroe non può quindi che rimanere travolto e sconvolto da qualcosa che non riesce a controllare e a gestire, qualcosa che lo porterà alla più assoluta pazzia. Sin dal primo canto è evidente come all’abilità di Orlando con la spada, che lo rende quasi splendente e superiore, non corrisponde un’altrettanta bravura nelle relazioni interpersonali, tanto che si degrada al punto da rincorrere Angelica che scappa nel bosco. E che pena quando, nonostante le parole rivoltegli dal pastore e tutte le evidenti prove del rapporto amoroso tra Angelica e Medoro, ingenuo cerca in ogni modo di scacciare l’idea di essere stato tradito, di illudersi che le coincidenze del fato gli stiano tendendo un brutto scherzo. Induce inoltre, secondo alcuni, un senso di empietà nel lettore la scena della perdita del senno, della disperazione e dell’orrore per l’acquisita consapevolezza della natura della relazione tra la sua bella e l’anti-eroe saraceno. Nel titolo dell' Orlando Furioso è racchiuso, dunque, il tema centrale, ossia la follia causata dall'amore. FINE!!! By Macaco2001 X Simona Malfatti ciao!!!!!!
Full transcript