Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

La materia e i suoi stati

Lezione di chimica indirizzata ad una I media
by

ROBERTA BIAGI

on 20 November 2018

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La materia e i suoi stati

Cos'è la materia?
Tutto ciò che occupa uno spazio, cioè possiede una massa e un volume.
Come si comporta?

La materia
La materia compare in
tre stati di aggregazione
Lo stato di aggregazione della materia dipende principalmente da due fattori: la temperatura e la pressione .
Cambiamenti di stato
I miscugli sono materiali formati dalla mescolanza di due o più sostanze pure. A seconda del modo con cui le sostanze pure si mescolano, i miscugli possono essere classificati in
miscugli omogenei
e
miscugli eterogenei
.
Un miscuglio è omogeneo quando le sostanze che lo compongono si mescolano in modo uniforme e non sono distinguibili neanche con l'ausilio di un microscopio. I miscugli omogenei hanno le proprietà chimico-fisiche
identiche in ogni punto
(come per esempio la densità, il punto di fusione, il punto di ebollizione, il colore, il sapore, etc.). Tali miscugli sono chiamati anche
soluzioni
.
I misculi omogenei sono costituiti da un componente presente in maggior quantità chiamato
solvente
e da un componente (o più) presente in minor quantità chiamato
soluto
.
La composizione della materia
Si definisce
composto
una sostanza pura che può essere scomposta in due o più sostanze semplici
Si definisce
elemento,
una sostanza pura che non può essere scomposta in sostanze più semplici.
Le sostanze pure: elementi e composti
Possiede forma
Possiede volume
Particelle quasi fisse
NON Possiede forma propria
Possiede volume
Particelle mobili
NON Possiede forma
NON possiede volume
Particelle molto mobili
La gelatina è un miscuglio OMOGENEO di un solido e di un liquido
Miscuglio eterogeneo solido
Il vino è una soluzione.
Il solvente è l'acqua
I soluti sono l'alcool e le altre sostanze che danno colore, odore ecc.
ATTENZIONE!!

In un miscuglio omogeneo o soluzione, le particelle delle sostanze pure che lo costituiscono si trovano mescolate in maniera così
uniforme
da sembrare una sostanza pura. Nel miscuglio eterogeneo invece le particelle si trovano mescolate in modo
non uniforme
Le proprietà chimiche e fisiche dei composti sono totalmente diverse da quelle degli elementi di cui sono costituiti
L'acqua è un liquido incolore, mentre l'idrogeno e l'ossigeno sono sostanze gassose
Vuoi saperne di più? ecco come l'acqua viene scomposta in idrogeno e ossigeno
IDROGENO+OSSIGENO=ACQUA
ELEMENTO
ELEMENTO
COMPOSTO
Sei mai stato in una salina???
http://www.wwfsalineditrapani.it/
http://phet.colorado.edu/sims/states-of-matter/states-of-matter-basics_it.jnlp
Ecco qui un'applicazione Java per "giocare" con gli stati della materia!!
La materia allo stato solido si presenta con una forma propria ed un volume propri; ad esempio, un blocco di ferro conserva spontaneamente la sua forma ed il suo volume.
La maggior parte delle sostanze esistenti in natura si presentano allo stato solido e in prevalenza le loro particelle costituenti (atomi o molecole) sono disposte nello spazio con precisa regolarità geometrica, parliamo in questo caso di solidi cristallini, come ad es. il diamante, lo zucchero e il ghiaccio.
Una minoranza di sostanze ha invece una struttura disordinata, parliamo in questo caso di solidi amorfi.
Un esempio di solido amorfo è il vetro.
Un solido è una sostanza compatta, formata da atomi strettamente legati tra loro da forze intense
La durezza di un solido dipende dalla configurazione e dai movimenti dei suoi atomi.
L'elemento carbonio, per esempio, può presentarsi sotto forma di grafite, friabile, ma anche di diamante, che è uno dei solidi più duri. La differenza è dovuta dalla diversa disposizione degli atomi.
La materia allo stato aeriforme non ha né volume né forma propri, ma tende ad assumere quelli del recipiente che la contiene; questo perché le particelle hanno un’energia (cinetica) superiore alle forze che le tengono unite facendo in modo che tendano ad occupare tutto lo spazio disponibile urtando contro le pareti di un eventuale contenitore.
Ad esempio, quando apriamo una boccetta di profumo questo invade tutto l'ambiente, perdendo sia il volume che la forma che aveva all’interno della bottiglia.
Le sostanze nello stato aeriforme possono essere distinte in gas e vapori, a seconda dello stato in cui si presentano a temperatura ambiente; se sono liquidi parliamo di vapori, parliamo invece di gas se sono comunque aeriformi.
La materia allo stato liquido è dotata di un volume proprio, ma assume la forma del recipiente che la contiene.
Ad esempio, se prendiamo una bottiglia contenente un litro d’acqua e la svuotiamo in una pentola, avremo ancora la stessa quantità di acqua, ma la forma cambia.
Le sostanze nello stato liquido sono caratterizzate da forze di coesione tra le particelle più deboli rispetto allo stato solido: le particelle non sono fisse in posizioni regolari, ma hanno una certa libertà che consente loro di scorrere le une sulle altre.
Inoltre i liquidi non possono essere compressi in quanto non c'è spazio tra le particelle.
Per studiare le proprietà della materia la possiamo pensare come composta da tantissime particelle microscopiche più o meno libere di muoversi le une rispetto alle altre
Un modello
Full transcript