Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

INTERNET

Storia e caratteristiche di Internet
by

Lazar Milic

on 6 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of INTERNET

INTERNET
LA STORIA
DI
INTERNET
I PROBLEMI
DI
INTERNET
SERVIZI
DI
INTERNET
LE CARATTERISTICHE DI
INTERNET
Internet
(in inglese "
interconnected networks
", ovvero "reti interconnesse") è una rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico, attualmente rappresentante il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all'utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e servizi.
Il funzionamento della
rete Internet
si basa su una suite di protocolli Internet, cioè un insieme di
protocolli di rete
. A volte è chiamata suite di protocolli
TCP/IP
, in funzione dei due più importanti protocolli in essa definiti: il
Trasmission Cotrol Protocol (TCP) e l'Internet Protocol (IP).
BROWSER
Per accedere a Internet e usufruirne i servizi bastano porchi elementi disponibili a chiunque, a costi estremamente accessibili; non è richiesto l'intervento di tecnici per l'installazione dell'hardware necessario, in quanto basta un personal computer e un modem connesso alla rete telefonica.

Il
modem
(acronimo di MOdulatore-DEModulatore) è un'apparecchiature elettronica che consente di interfacciare il calcolatore che utilizza un linguaggio di tipo binario (segnali di tipo
digitale
) con la rete telefonica che funziona con segnali di tipo
analogico
.
Utente
modem
linea
telefonica
modem
server di Internet
Provider
rete Internet
ARPANET
(acronimo di "
Advanced Research Projects Agency NETwork
", in italiano "rete dell'agenzia dei progetti di ricerca avanzata"), fu una rete di computer studiata e realizzata nel
1969
dal
DARPA
, l'agenzia del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti responsabile per lo sviluppo di nuove tecnologie ad uso militare. Arpanet fu pensata per scopi militari statunitensi durante la guerra fredda, ma paradossalmente ne nacque uno dei più grandi progetti civili: una rete globale che collega tutta la Terra.
ARPAnet nel 1974
L'
obiettivo primario
di Arpanet consisteva nel creare una rete che
consentisse agli utenti dei computer utilizzati nei Centri di ricerca universitari di connetersi ai computer dei ricercatori di altre Università
. Arpanet si basava su
un'architettura
che offriva un vantaggio fondamentale: poiché i messaggi potevano essere indirizzati e reindirizzati su percorsi diversi per raggiungere il computer di destinazione, la rete avrebbe potuto continuare a funzionare anche quando uno più computer, costituenti i nodi della rete stessa, fossero stati distrutti in un attacco militare o per qualsiasi evento catastrofico. Questo fu il primo caso di
commutazione di pacchetto
.
L
'
infrastruttura di Internet
si è espansa in tutto il mondo per creare la
rete mondiale globale
di computer oggi conosciuta. Dopo aver unito tra loro i paesi occidentali, si è estesa ai Paesi in via di sviluppo. Oggi grazie a Internet si può avere
accesso all'informazione
da qualsiasi punto del pianeta, ma non per questo il Terzo mondo ha ridotto il divario digitale che lo separa dal mondo sviluppato. Insomma ormai Internet
fa parte della nostra vita
, in un modo o nell'altro.
1960: Avvio delle ricerche di ARPA, progetto del Ministero della Difesa degli Stati Uniti
1971: La rete ARPANET connette tra loro 23 computer
1979: Creazione dei primi Newsgroup (forum di discussione) da parte di studenti americani
1981: Nasce in Francia la rete Minitel. In breve tempo diventa la più grande rete di computer al di fuori degli USA
1982: Definizione del protocollo TCP/IP e della parola "Internet"
1983: Appaiono i primi server con i nomi per indirizzarsi ai siti
1986: Viene lanciato LISTSERV, il primo software per la gestione di una mailing list. Il 30 aprile, da Pisa, sede del Centro nazionale universitario di Calcolo elettronico (Cnuce) viene realizzata la prima connessione Internet dall'Italia.
1990: Scomparsa di ARPANET; apparizione del linguaggio HTML
1991: Il CERN (Centro Europeo di Ricerca Nucleare) annuncia la nascita del World Wide Web; il Crs4 (Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna) crea il primo sito web italiano, secondo in Europa.
1993: Apparizione del primo browser pensato per il web, Mosaic
1999: Viene pubblicato Napster, il primo sistema di file sharing di massa. Gli utenti di Internet sono 200 milioni in tutto il mondo.
2011: Gli utenti di Internet sono circa 2 miliardi in tutto il mondo.
Date principali della storia di Internet:
La soluzione più comune per collegarsi a Internet è la normale linea telefonica di casa, la linea analogica detta
PTSN
(Public Switched Telephone Network) che usa il doppino telefonico come mezzo trasmissivo (mezzo utilizzato per la comunicazione).
Le moderne reti sono basate sulla
banda larga
che consente una connessione sempre attiva e alte velocità di trasferimento di dati e dei documenti, anche di grandi dimensioni quali immagini, suoni e filmati. Un esempio di banda larga è l'ADSL.
La tecnologia
ADSL
(Asymmetrical Digital Subscriber Line) è un servizio ad alta velocità che opera attraverso il tradizionale doppino telefonico. La ADSL riserva un canale separato al servizio vocale, quindi si ha la disponibilità della connessione a Internet per 24 ore su 24, avendo contemporaneamente libera la linea telefonica. La ADSL si chiama così perché utilizza velocità
asimmetriche
di trasferimento dei dati, cioè i dati provenienti da Internet sono più veloci di quelli inoltrati verso esso: i modem ADSL permettono di trasmettere le informazioni dal cetro servizi verso l'utente (download) ad una velocità che può variare da 2 Mbps (Megabit per secondo) a 20 Mbps, mentre nella direzione opposta (upload) i dati viaggiano ad una velocità compresa tra 300 Kbps (Kilobit per secondo) e 1 Mbps.
Ci sono altre possibilità di connessione a Internet quali:
il telefono cellulare,
il cavo collegato alla scheda di rete di un computer appartenente ad una rete aziendale o scolastica,
la rete senza cavi (wireless),
il satellite.
Il WWW (World Wide Web)
La componente più importante di Internet è sicuramente il
WWW
(World Wide Web), abbreviata con
Web
: è una tecnologia prodotta alla fine degli anni '80 presso il
CERN
(Centro Europeo per le Ricerche Nucleari) di Ginevra, co lo scopo originario di fornire uno strumento di lavoro per gli ambienti di ricerca di tutto il mondo. Dal 1994 l'utilizzo del World Wide Web si è esteso al grande pubblico aumentando velocemente in pochi anni il numero di utenti.
Il WWW consiste nell'organizzazione delle informazioni in modo
ipertestuale
, con la possibilità di passare da un documento ad un altro che si trova su un computer diverso e lontano geograficamente. Il collegamente ipertestuale (
link
) viene rappresentato con un parole o immagini.
Un
ipertesto
è un insieme di documenti messi in relazione tra loro per mezzo di parole chiave. Può essere visto come una rete; i documenti ne costituiscono i nodi.
L'insieme delle informazioni, organizzate come un ipertesto e residenti su un computer, forma un
sito Internet
: il computer diventa un
host
(o server) al quale gli utenti di altri computer (client) possono collegarsi per consultare le informazioni. L'architettura quindi è di tipo
client/server
. Il protocollo standard utilizzato per la trasmissione delle informazioni si chiama
HTTP
(HyperText Transfer Protocol, protocollo per il trasferimento ipertestuale).
Le risorse residenti sui vari computer collegari alla rete vengono identificati con un indirizzo Internet detto
URL
(Uniform Resource Locator, localizzatore universale di risorse), che deve essere esplicitamente specificato dall'utente che vuole accedere ad un sito Internet. L'indirizzo URL è formato in genere dal nome del protocollo seguito dal nome dell' organizzazione che gestisce il sito e termina con una sigla che identifica la Nazione o il tipo di organizzazione.

Per esempio:
http://www.nasa.gov/
http://www.istruzione.it/

http
indica che il server utilizza il protocollo HTTP
www
indica che il sito si trova sul World Wide Web
nasa
o istruzione indicano il nome dell'azienda o ente che gestisce il sito
gov
indica che si tratta di un'organizzazione governativa (americana)
it
indica che è un sito italiano.

La barra / (slash) è un separatore che consente di costruire il percorso per arrivare al sito e agli archivi registrati sul disco del server.
L'attività con la quale ci si muove da un server all'altro sulla rete Internet, attraverso i link ipertestuali o specifici URL, si indica con il termine
navigazione Web
.

SERVER
CLIENT
CLIENT
Il browser
Il
browser
può essere definito come il programma che
visualizza i documenti ipertestuali in modalità grafica
. I salti da un documento all'altro vengono attivati attraverso i link: essi possono essere parole sottolineate e in colore diverso dal resto del documento, oppure icone o immagini. Passando sopra di essi con il mouse, il puntatore cambia forma e diventa una mano, indicando la presenza di un link al quale è associato:
l
'
URL
di un altro sito Internet;
oppure il nome di un
altro documento
dello stesso sito.
Il browser deve consentire all'utente di navigare in rete, attraverso un insieme di comandi attivabili con scelte all'interno di menu o facendo clic sui bottoni che raffigurano le operazioni di uso più comune nella navigazione. I link già visitati vengono indicato con un colore diverso. Inoltre l'utente ha la possibilità di salvare sul proprio disco le pagine o le immagini visualizzate per una successiva consultazione off-line (senza essere connessi ad Internet).

I nomi commerciali dei browser più diffusi sono:
Internet Explorer
Opera
Google Chrome
Safari
Mozilla Firefox
Esempio di pagina Web
I browser più diffusi
I motori di ricerca
Un
motore di ricerca
(in inglese,
search engine
) è un sito Internet particolare che ha lo scopo di aiutare gli utenti a trovare siti di loro interesse. Il suo compito è quello di catalogare le pagine Web presenti in Internet e successivamente fornire un meccaniscmo per eseguire le ricerche all'interno di questi cataloghi.
L'utente che vuole cercare un particolare sito, usa le funzionalità dei motori di ricerca e, come risultato della sua ricerca, ottiene un elenco di siti Internet collegati con l'argomento cercato.
I motori di cerca più conosciuti sono:
www.google.it
www.virgilio.it
www.yahoo.it
Tutti i motori di ricerca si presentano agli utenti con almeno due elementi:
una
casella di ricerca
, dove l'utente inserisce le parole chiave;
un bottone
Cerca
, con cui viene avviata la ricerca.
Le
parole chiave
sono parole significative per trovare le pagine Web che si riferiscono ad un determinato argomento.
La comunicazione
Lo sviluppo delle reti e di Internet mette a disposizione il computer come strumento di comunicazione, tra persone o aziende che si trovano a grandi distanze.

Tra i principali servizi troviamo:
Posta elettronica
Messaggi istantanei
VoIP
RSS
Blog
Chiamata anche
e-mail
(
electronic mail
) serve per scambiare messaggi con persone di tutto il mondo. L'
e-mail
rappresenta una soluzione veloce, economica e conveniente per inviare messaggi a familiari, amici e colleghi che usano Internet. La posta elettronica è molto più veloce della posta tradizionale. Una e-mail può viaggiare in tutto il mondo in pochi minuti.
I programmi di
messaggistica istantanea
(in inglese
IM
,
Instant Messaging
) forniscono un sistema di comunicazione sincrona per lo scambio di messaggi tra due persone connesse ad Internet in quel momento e che stanno utilizzando a loro volta un programma di messaggistica istantanea (per esempio
Messanger
)
Voice over IP
(Voce sul protocollo standard di Internet, IP) indica la tecnologia che consente di telefonare usando un programma e la rete Internet, anziché la linea telefonica tradizionale (per esempio
Skype
).
RSS
(
Really Simple Syndacation
) indica un formato standard, basato sul linguaggio XML (
eXtensible Markup Language
), per la rappresentazione e la distribuzione di notizie e contenuti nel Web. I siti Web che contengono RSS consentono agli utenti di rimanere aggiornati sulle ultime notizie pubblicate.
Il termine
blog
è la contrazione di
web log
(letteralmente, diario di bordo sul Web). Il blog è uno spazio creato su server Internet per raccogliere condividere qualsiasi informazione interessante per altre persone o gruppi. I blog sono utilizzati da giornalisti, professionisti, ma anche da persone che intendono pubblicare e condividere con gli utenti della rete il diario della propria vita quotidiana e i proprio pensieri.
I protocolli di Internet
Cos'è Internet?
Come accedere alla Rete?
Internet di oggi
ARPANET
Lo scopo di Arpanet
Esempio di commutazione di pacchetto
Indirizzi IP
Un
indirizzo IP
(dall'inglese
Internet Protocol address
) è un'etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo collegato a una rete informatica che utilizza l'Internet Protocol come protocollo di comunicazione. Un indirizzo IP assolve essenzialmente a
due funzioni principali
:
identificare un dispositivo
sulla rete e di conseguenza
fornirne il percorso
per la sua raggiungibilità da un altro terminale o dispositivo di rete in una comunicazione dati a pacchetto.
E' composto da 4 numeri da 0 a 255 separati da un punto. Per esempio:
201.181.31.43
. Poiché indirizzi come questi sono difficili da memorizzare, si usano
indirizzi simbolici
formati da sigle o parole di poche lettere; per esempio:
pc5.gruppo1.host.it
o
h120.infocom.it
Gli
indirizzi simbolici
sono di solito individuati da sigle della forma:
computer.sottorete.rete.zona
La prima parte indica il nome del computer. La parte rimanente
(sottorete.rete.zona)
, detta dominio, individua l'ente, l'azienda o l'organizzazione a cui il computer è collegato.
L'ultima parte, la zona o dominio di livello alto (
TLD, top-level domain
), identifica la Nazione:
it
per Italia,
fr
per Francia,
uk
per Regno Unito, e così via. Per l'ultima parte del dominio si usa anche una sigla che identifica raggruppamenti di enti e aziende:
com
organizzazioni commerciali
org
organizzazioni non commerciali
int
organizzazioni internazionali
edu
università e scuole
gov
organizzazioni governative
mil
organizzazioni militari

Nomi più recenti per i
top-level domain
sono:
info, eu, news, biz
, ecc. La corrispondenza tra indirizzo numerico e indirizzo simbolico è stabilita dal
DNS
(
Domain Name System
), un sistema di controllo degli indirizzi che risiede su vari server collegati ad Internet in tutto il mondo.
ADSL
ISP
La persona che vuole accedere alla rete, si appoggia sempre ad un
Internet Provider
(
ISP, Internet Service Provider
), ovvero ad un'organizzazione che mette a disposizione del cliente i suoi servizi telematici per l'accesso alla rete Internet.

Dopo aver installato l'hardware e configurato il software di comunicazione necessario, l'accesso alla rete richiede poche semplici operazioni. Si attiva innanzitutto un software chiamato dialer, ovvero il programma che compone il numero telefonico sul modem e instaura la comunicazione utilizzando i protocolli propri della rete. Una volta attivata la comunicazione, l'utente deve specificare un nominativo che lo identifica, detto
username
, e una
password
(
parola chiave
) che protegge la rete dell'accesso non autorizzato da parte di altri utenti. La connessione alla rete consente poi all'utente, tramite appositi programmi software, di accedere ai diversi servizi di Internet.
Cos'è una rete?
Una
rete
(in inglese
network
) è un insieme di sistemi per l'elaborazione delle informazioni messe in comunicazione tra loro.
Le singole stazioni informatiche sono interconnesse tra loro per soddisfare le esigenze degli utenti di un gruppo di lavoro:
condividere il software e le applicazioni;
consultare archivi comuni;
comunicare dati tra i sistemi;
utilizzare risorse hardware condivise (per esempio stampanti)

Le reti sono generalmente classificate in questo modo:
reti locali (
LAN
,
Local Area Network
) per indicare la connessione di unità elaborative non distanti tra loro, di solito poste nello stesso edificio o gruppo di edifici.
reti
WLAN
(
Wireless Local Area Network
), reti aziendiali, scolastiche o universitarie, nelle quali il collegamento tra i computer avviene senza cavi (
wireless, senza fili
);
reti geografiche (
WAN
,
Wide Area Network
) quando la connessione tra computer copre una zona molto più ampia, corrispondente al territorio di una Nazione, fino a migliaia di Km.
FTP
Quando invece che mandare o ricevere messaggi si vuol mandare o ricevere interi file, Internet offre uno strumento che si avvale di un protocollo chiamato
FTP
(
File Transfer Protocol
, protocollo per il trasferimento di file). Il protocollo
FTP
funziona con il sistema
client-server
, cioè con un computer server in grado di fornire risorse ad altri computer detti client.
Per accedere ad un sito FTP basta conoscere il suo indirizzo (IP). Esiste un grande numero di biblioteche che contengono archivi, cioè raccolte di file trasferibili.
Si tratta in genere di programmi che vengono offerti in due modi principali:

shareware
cioè utilizzabili solo per un certo periodo, dopo il quale dovrebbero essere acquistati;
freeware
, sono programmi liberamente disponibili gratis.
TIPI DI VIRUS
ANTIVIRUS
FIREWALL
Un
virus
è un programma che è in grado di infettare file in modo da riuscire a creare copie di se stesso. Esso cerca i replicarsi il più possibile in modo da essere eliminato con più difficoltà. Il virus può essere eseguito ogni valte che si apre il file infetto.
Un
worm
, come i virus, ha come obiettivo la creazione di se stesso. A differenza dei virus, i worm utilizzano altri veicoli, per esempio l'invio di messaggi di posta eletronica ad altri utenti.
Un
cavallo di Troia
(o
trojan horse
) è un particolare virus contentuo in un software all'apparenza innocuo o addirittura utile. Esso riesce a superare le protezioni antivirus perchè è contenuto in un programma che viene autorizzato dall'utente che lo sta installando.
Uno
spyware
non crea direttamente danni al sistema, ma raccoglie informazioni sul computer e sugli utenti che lo utilizzano. Le informazioni vengono inviate a malintenzionati che possono utilizzarle per i loro scopi.
Con il termine
malware
si intende, in generale, il software creato per scopi malevoli ed eseguito ad insaputa dell'utente.
Il programma
antivirus
, analizzando i dati contenuti sui dischi, rileva la presenza di virus e li distrugge; occore aggiornare frequentemente le definizioni di virus, scaricando li aggiornamenti dal sito Internet del fornitore del software antivirus, in modo da prevenire attacchi da parte di virus nuovi.
Al giorno d'oggi, tuttavia, un "classico" antivirus da solo non è più spesso in grado di proteggere un computer da tutte le minacce esistenti, quali ad esempio:
attacchi cibernetici, Advanced Persistent Threat (APT), botnets, DDoS attack, phishing, scams, social engineering o spam
. Quindi, la "sicurezza informatica" è generalmente offerta in prodotti, o pacchetti di prodotti, e servizi dalle aziende produttrici di software AntiVirus.
Il
firewall
(letteralmente
muro di fuoco
) è un computer che protegge e garantisce la sicurezza degli archivi aziendali facendo da filtro per messaggi che escono ed entrano nella rete aziendale collegata a Internet. Nei personal computer, connessi in rete, il firewall viene realizzato attraverso un apposito programma software fornito insieme al sistema operativo.
I riferimenti dai quali sono tratte le informazioni sono:
libro "Tecnologie Informatiche" di prima superiore
Wikipedia
Appunti sul quaderno
Full transcript