Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

autostereotipizzazione donne

No description
by

Giada Benedetti

on 8 June 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of autostereotipizzazione donne

studio 2
partecipanti: n=66

36 donne
, età media 28 anni, 45% studentesse universitarie, 55% lavoratrici,
30 uomini
, età media 33 anni, 53% studenti universitari, 47% lavoratori

procedura: IAT autocategorizzazione di genere, una settimana dopo IAT sull'autostereotipizzazione mascolinovsfemminile, categorie utilizzate (5,pre-test, positive):
donne
(sensibile, romantica, empatica ecc.)
uomini
(forte, potente, indipendente)

compilazione di un questionario scala likert su quanto associavano determinati tratti al sè
Discussione
Le donne mostrano un'AC implicita più forte degli uomini, come mostra l'HALSIM model. I gruppi "low status" quindi mostrano un'appartenenza di gruppo naturale più saliente.
E' la prima dimostrazione empirica dell'HALSIM model.
Misure implicite ed esplicite mostrano una maggiore AS delle donne data dall'AC precedente.
le misure implicite in particolar modo, sono importanti perché dimostrano che un'implicita AC porta automaticamente ad un'implicita AS.
Le donne misurano maggiore AS perchè la loro appartenenza di gruppo è più accessibile.
Elementi di criticità
Perché questo studio
In ricerche precedenti:
Mai considerate le misure implicite
Etichette categoriali che non hanno prodotto significatività statistica (Greenwald, Rudman)
Studio 1
Partecipanti: n=39

21 donne
, età media 30,7 anni,
72% studentesse universitarie


18 uomini
, età media 24,6 anni
52% studenti universitari
Sperimentatrice donna

Procedura:
IAT per l'autocategorizzazione di
genere. Categorie utilizzate :

I
(me,mine,my,i,myself) vs

others
(they,them,theirs,yours,you

woman
(mother,female,she,wife,
daughter)

man
(father,male,he,houseband,
son).
Due blocchi critici.
Cornice teorica di
riferimento
Gender differences in implicit gender self-categorization lead to stronger gender self-stereotyping by women than by men
Ipotesi

High Accessibility of Low Status In-group Membership (HALSIM) in altre parole si attende che l'autocategorizzazione implicita di genere medi la relazione tra il genere e l'autostereotipizzazione (Studio 2)
Risultati
Calcolo punteggi IAT:
TR sè-outgroup
sè-ingroup
diviso la ds di ogni blocco critico.
donne M= .82 sd=.35
uomini M=.20 sd=.47

Le donne mostrano un livello maggiore di autocategorizzazione di genere implicita!
Questo risultato conferma HALSIM model.

1. Criteri per dimostrare
SS
(Latrofa et al., 2010; Cadinu et al., 2013) ->
Self-Stereotyping IAT
con tratti stereotipici negativi

2. Terminologia utilizzata ->
Gender Self-Categorization IAT
(Greenwald et al., 2002; Rudman & Goodwin, 2004)

3. Autostereotipizzazione in contesti intragruppo (Guimond et al., 2006; Onorato & Turner, 2004) ->
SC-IAT

4. Risultati controintuitivi (Latrofa et al., 2009; Latrofa et al., 2010; Branscombe et al., 1999)
Autocategorizzazione (Turner et al. 1987)
Autostereotipizzazione (Biernat et al. 1996; Guimod et al. 2006)
Salienza di gruppo (Mullen; Latrofa et al. 2010): low status vs high status
Risultati
Punti di forza
Mara Cadinu & Silvia Galdi
1. Tecniche di misura implicite

2. Salienza e Accessibilità: HALSIM

3.
Social identity contigencies
(Murphy & Taylor, 2012; Murphy, Steele, & Gross, 2007)

4. Implicazioni pratiche
Genere
Il genere femminile è identificato come gruppo "low status" dal punto di vista del potere sociale.
Implicita auto-categorizzazione
L'appartenenza di gruppo è più accessibile cognitivamente per i membri di gruppi "low status" rispetto a quelli "high status". Questo porta le donne ad autocategorizzasi in modo implicito più di quanto non facciano gli uomini (Studio 1 e 2)
Implicita auto-stereotipizzazione
le donne, a causa dell'autocategorizzazione, si autostereotipizzano più degli uomini (Studio 2)
HALSIM
I risultati dello studio 1 vengono replicati di conseguenza le donne si autocategorizzano di più degli uomini e hanno anche autostereotipizzazione più forte a livello implicito.
Per questo si cerca di vedere se l'autocategorizzazione risulta essere un effetto mediatore tra il genere e l'autostereotipizzazione.
Questo vale per i low status group e non per gli high
Full transcript