Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LE RETI E GLI IMPIANTI

LA TECNOLOGIA A SCUOLA- II MEDIA
by

F P

on 8 December 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LE RETI E GLI IMPIANTI

IMPIANTI E RETI..... Cosa c'è sotto i nostri piedi?
70/80 cm
300 cm
100 cm
l'acqua proveniente dall'acquedotto cittadino, raggiunge l'edificio in genere al piano terreno.
qui un contatore, di proprietà dell'Ente erogatore, misura la quantità d'acqua consumata nell'edificio, per chiederne il pagamento
Un rubinetto generale consente di chiudere l’acqua in caso di guasti
La pressione con cui arriva l’acqua le consente di raggiungere il 3° o 4° piano!
Se il palazzo ha più piani è necessaria una POMPA che spinga più su l’acqua.
A valle della pompa c'è inquesto caso anche un recipiente metallico L’AUTOCLAVE chiuso ermeticamente. All’interno dell’autoclave c’è un compressore che lo tiene pieno per metà di acqua e metà di aria (che serve a comprimere l’acqua che non è comprimibile!). L’impianto senza l’autoclave, ogni volta che la pompa si accende o si spegne perderebbe pressione.

L’acqua sale attraverso LA COLONNA VERTICALE della tubazione di acciaio zincato o di PVC. .......
Ad ogni piano sono allacciate alla colonna verticale le TUBAZIONI ORIZZONTALI che portano l’acqua ai lavandini, al bagno, alla lavastoviglie etc…
La produzione dell’acqua calda può avvenire con l’utilizzo di apparecchi detti boiler elettrici o a gas.
I boiler elettrici (scaldabagno) sono recipienti pieni di acqua dotati di una serpentina che si scalda al passaggio di corrente elettrica (sempre meno usati dato il consumo di energia elettrica).
I boiler a gas (caldaia o teleriscaldamento). La caldaia a gas ha all’interno una serpentina che scalda l’acqua attraverso la combustione del gas.

Ingresso del gas dalla tubazione esterna con contatore
La caldaia: dove avviene la combustione.
Pompa di circolazione che invia l’acqua al circuito
l’acqua fredda entra nella caldaia una volta scaldata sale
attraverso la TUBAZIONE DI ANDATA
(COLORE ROSSO)
e dopo essere entrata nei RADIATORI (termosifoni) CEDE CALORE all’ambiente.
Uscendo dal radiatore ormai FREDDA scende di nuovo nella caldaia percorrendo le TUBAZIONI DI RITORNO (COLORE BLU)
e continua il circolo, l’acqua fredda
viene di nuovo inviata nella caldaia.
IMPIANTO SOLARE TERMICO: I PANNELLI SOLARI
QUESTO E' QUELLO CHE C'E' SOTTO LA NOSTRA CITTA' MA NELLE NOSTRE CASE'?
Le acque sporche di scarico finiscono in una TUBAZIONE ORIZZONTALE che la porta ad una TUBAZIONE VERTICALE fino alla rete fognaria.
IMPIANTO DI RISCALDAMENTO
IMPIANTO IDRICO E SANITARIO
L 'IMPIANTO DEL GAS
LA DISTRIBUZIONE DEL GAS
Ogni alloggio è collegato alla rete del gas tramite un TUBO MONTANTE VERTICALE DI ACCIAIO che parte dal contatore individuale che per sicurezza è collegato ALL’ESTERNO.
Prima di entrare nell’appartamento, in genere sul balcone, il tubo è provvisto di un RUBINETTO DI INETERCETTAZIONE che serve a chiudere il gas in caso di necessità.
I TUBI INTERNI di acciaio zincato o polietilene portano gas ai fornelli della cucina o alla caldaia.
I FUMI prodotti dalla combustione del gas vengono condotti all’esterno attraverso una CANNA FUMARIA.





Forma dimensioni e collocazione della canna fumaria devono rispettare rigorosamente le norme stabilite dalla legge.

L'IMPIANTO ELETTRICO
Interruttore generale consente all’ente erogatore della corrente elettrica di interrompere la fornitura nel caso di un guasto dell’impianto.
Contatori individuali misurano la quantità di energia consumata da ciascun utente.
Interruttore differenziale:
è un apparecchio che “sente”
le pericolosissime disperzioni di corrente e interviene automaticamente interrompendo il passaggio di elettricità. In questo modo “SALVA LA VITA” a chi sta per subire una scarica elettrica.

il circuito orizzontale (cavi di rame) porta la corrente elettrica nei vari punti dell’appartamento: alle prese ai punti luce (dove verranno collocate le lampadine) e agli elettrodomestici.
PRESE
INTERRUTTORI
PUNTI LUCE
Filo di messa a terra collega tutte le prese della casa a una punta metallica conficcata nel terreno.
trasformare i raggi del sole in elettricità con il fotovoltaico
Prof.ssa Federica Pilotti
DISTRIBUZIONE ENERGIA ELETTRICA
Full transcript