Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il classicismo romantico di Leopardi

No description
by

Camilla Marini

on 23 September 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il classicismo romantico di Leopardi

Giacomo Leopardi
Il classicismo romantico di Leopardi
La formazione di Leopardi era rigorosamente classicista e perciò lui prese inevitabilmente le posizioni contro i romantici.
in realtà le sue posizioni sono molto originali rispetto a quelli dei classicisti infatti per lui la poesia è espressione di una spontaneita originarietà di un mondo interiore e immaginoso per questo si trova d'accordo con i romantici italiani nella loro critica al classicismo accademico e pedantescoe infatti rimprovera loro 'aderenza al vero che spegne ogni immaginazione.
Leopardi ripropone dunque i classici come modelli con uno spirito schiettamente romantico per questo si puo parlare di classicismo romantico in Leopardi
Leopardi, il romanticismo italiano e il romanticismo europeo
Leopardi privilegia soprattutto quella lirica, intensa come espressione immediata dell'io,della soggettività e dei sentimenti come "canto".in questo Leopardi si contrappone alla scuola romantica Lombarda, che tende invece a una lettura oggettiva animata da intenti civili e morali.
Viceversa , anche per questo aspetto Leopardi appare piu vicino allo spirito della poesia romantica d'oltralpe e rimane vicino al romanticismo europeo per una serie di motivi che rincorrono nelle sue opere come il titanismo, il conflitto illusione e realtà, e lenfasi posta sul sentimento.
Gli idilli
Un carattere molto diverso dalle Canzoni presentano gli Idilli, sia nelle tematiche, che sono intime e autobiografiche, sia nel linguaggio, che è più colloquiale ed i limpida semplicità; Leopardi con questo titolo complessivo designò alcuni componimenti scritti tra il 1819 e il 1821.
La parola idillio deriva dal greco e signoifica propriamente "quadretto" e questo termine stava anche per indicare la brevità dei testi e non avevano piu a che fare con la vecchia poesia pastorale di Teocrito e non hanno più a che fare con la tradizione bucolica classica e con l'idillio borghese.
Anni dopo, nel 1828, Leopardi definì gli idilli come espressioni di sentimenti, affezioni, avventure storiche del suo animo; infatti ciò che gli premeva rappresentare sono momenti essenziali della sua vita interiore
I "Grandi Idilli" del '28-'30
Chiusa la stagione degli Idilli, per Leopardi inizia un silenzio poetico che durerà sino alla primavera del '28, infatti egli stesso lamenta la fine delle illusioni giovanili, per questo non scrive più poesie che per lui possono nascere solo da quegli stimoli.
Finito il periodo di silenzio nel '28 a Pisa, il poeta assiste alla rinascita delle sue facoltà di sentire, commuoversi e immaginare con un componimento chiamato il "Risorgimento".
I componimenti nati dal "Risorgimento" della sensibilità giovanile riprendono temi, atteggiamenti, linguaggio degli Idilli del '19-'21: illusioni, speranze, rimembranze ed un linguaggio limpido e musicale; ma pur nella sua semplicità impreziosito da termini e locuzioni peregrine, per questo i canti Pisano-Recanatesi vengono definiti grandi Idilli.
Full transcript