Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Timeline

Visione sui caratteri principali e gli artisti dei periodi: Rococò, Neoclassicismo, Romanticismo, Realismo, Impressionismo, Post-Impressionismo.
by

Emma P

on 24 May 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Timeline

TIMELINE FRANCIA Les hasards heureux
de l'escarpolette,
Jean-Honoré
Fragonard.
1767, olio su tela.
Wallace Collection,
Londra Rococò, Neoclassicismo, Romanticismo, Realismo, Impressionismo, Simbolismo, Post-Impressionismo. Zuppiera, Jacques-François Micaud.
1732, porcellana di Sèvres. National Gallery
of Victoria, Melbourne. Rovine del Foro ("veduta capriccio"),
Bernardo Bellotto detto il Canaletto.
1743, olio su tela. National Gallery of Victoria, Melbourne Giovanni Battista Piranesi.
1750 ca, incisione
all'acquaforte.
Civica raccolta di stampe
Bertarelli, Milano. Marriage à-la-mode, William Hogarth.
1743, olio su tela. National Gallery, Londra Amore e Psiche, Antonio Canova.
1787-1793, marmo bianco. Louvre, Parigi. ROCOCO' ROMANTICISMO NEOCLASSICISMO REALISMO SI PRESENTA COME UN'ELABORAZIONE ESTREMA DI MOTIVI GIA' PRESENTI NEL BAROCCO, DISTINGUENDOSI PER LA GRANDE ELEGANZA E LA SFARZOSITA' DELLE FORME, ESPRESSE SOPRATTUTTO NELL'ARREDAMENTO, NELLA DECORAZIONE D'INTERNI, NELL'OGGETTISTICA IN EBANO E CERAMICA. INGHILTERRA ITALIA Ritratto di signora anziana,
Vittore Ghislandi detto Fra'
Galgario.
1720-1730, olio su tela.
Rijksmuseums, Amsterdam NASCE COME REAZIONE ALLA SFARZOSITA' DI BAROCCO E ROCOCO'. CARATTERIZZATO DA UN RINNOVATO INTERESSE PER L'ARTE ANTICA GRECO-ROMANA E DALL'INTENTO DI RAPPRESENTARE IL "BELLO" IDEALE. 1750 - "Aesthetica", Alexander Gottfried Baumgarten Si rovescia il presupposto seicentesco "ut pictura poesis", e si riconosce la specificità delle arti figurative, che devono mirare ai sensi ed essere giudicate stilisticamente e non da un punto di vista contenutistico. Le Carceri ITALIA FRANCIA Madame Raymond de Verninac. 1798, olio su tela. Louvre, Parigi La mort de Marat. 1793, olio su tela. Musée des Beaux Arts, Bruxelles Patrocle. 1780, olio
su tela. Musée
Henry, Cherbourg Jacques-Louis David SPAGNA GERMANIA El tres de Mayo.
1814, olio su tela. Museo del Prado, Madrid Francisco de Goya y Lucientes El sueño de la razon produce monstruos ("Los Caprichos"). 1798, incisione all'acquaforte. Museo del Prado, Madrid Maja vestida e Maja
desnuda. 1800, olio su
tela. Museo del Prado,
Madrid. Johann Heinrich Füssli Nachtmahr. 1781, olio
su tela. Goethe Museum, Francoforte sul Meno Der Künstler verzweifelt vor antiker Größe. 1778–1780,
acquerello. Kunsthaus,
Zurigo. Veduta del Tempio
di Giove Tonante E' necessario recuperare i contenuti estetici ed etici dell’antichità. Il fine dell’arte non devono essere le sensazioni piacevoli, ma il "Bello", inteso come conformità sia alla natura che alla ragione, e visto come qualità immutabile che deve rifarsi a modelli assoluti. FRANCIA INGHILTERRA La grande Baigneuse,
Jean-Auguste-Dominique Ingres. 1808, olio su tela.
Louvre, Parigi. GERMANIA Le Medecine Chef de l'Asile de Bouffon, Théodore Géricault. 1820 ca, olio su tela. Collezione privata. Le massacre de Scio, Eugène Delacroix. 1823, olio su tela. Louvre, Parigi. 1755 - "Pensieri sull'imitazione dell'arte greca", Johann Joachim Winckelmann, Abtei im Eichwald. 1810, olio su tela. Alte Nationalgalerie, Berlino Caspar David Friedrich Der Mönch am Meer. 1808, olio su tela. Alte Nationalgalerie, Berlino. Wivenhoe Park, John Constable. 1816, olio su tela. National Gallery of Art, Washington DC. Fort Vimieux, Joseph Mallord William Turner.
1831, olio su tela. Collezione privata. VIENE ATTRIBUITO GRANDE VALORE ALLA SOGGETIVITA': L'ARTE E' ESPRESSIONE LIBERA E PERSONALE DEL SENTIMENTO E DELL'IMMAGINAZIONE. "Scritti sull'arte", Caspar David Friedrich (1774-1840) "Guardati dalla fredda erudizione e dal cavillare sacrilego, poichè uccidono il cuore, e quando il cuore e il sentimento sono morti negli uomini, l'arte non può dimorarvi. Conserva la tua sensibilità pura di fanciullo, segui incondizionatamente la voce della tua interiorità, giacché essa è il divino in noi e non può trarci in inganno." 1846 - "Dell'eroismo della vita moderna", Charles Baudelaire Il vero pittore sarà colui che saprà cogliere il versante epico della vita attuale e farci capire, con il colore e il disegno, come siamo grandi e poetici con le nostre cravatte e i nostri stivali. 1861 - "Il manifesto del realismo", Gustave Courbet 1) Non fate quello che faccio io;
2) Non fate quello che fanno gli altri;
3) Anche se tu facessi quello che fece Raffaello, non esisteresti: è un suicidio;
4) Fai quello che vedi, che senti, che vuoi. L'ARTE DEVE DESCRIVERE LA REALTA' (ANCHE IL BRUTTO E IL BANALE) NEL MODO PIU' OGGETTIVO POSSIBILE. FRANCIA ITALIA Olympia, Edouard
Manet. 1863, olio
su tela. Musée
d'Orsay, Parigi. Impression, Soleil
levant, Claude
Monet. 1872, olio
su tela. Musée
Marmottan, Parigi. Le wagon de
troisième classe,
Honoré Daumier. 1864, olio su tela.
Metropolitan Museum
of Art, New York. I Macchiaioli La rotonda Palmieri, Giovanni Fattori. 1866, olio su tela. Galleria d'arte moderna, Firenze. La Piazzetta di Settignano,
Telemaco
Signorini. 1880,
olio su tela. Collezione
privata, Milano. IMPRESSIONISMO FRANCIA Le Désespéré (autoportrait),
Gustave Courbet.
1843, olio su tela.
Collezione privata. Le bal au Moulin de la
Galette, Auguste Renoir.
1876, olio su tela.
Musée d'Orsay, Parigi. Le tub, Edgar Degas.
1886, pastello.
Musée d'Orsay, Parigi. GLI ARTISTI REGISTRANO L'IMPATTO VISIVO IMMEDIATO DELLE FORME E DELLA LUCE, SENZA ALCUNA INTERPRETAZIONE, LAVORANDO EN PLEIN AIR. Il terminus a quo della modernità si impone da solo: è appunto la costituzione della prospettiva rinascimentale; ma quale il terminus ad quem? Esso è dato dall'impressionismo, in cui è da vedere l'evento ultimo, il perfezionamento estremo della modernità, piuttosto che il punto d'avvio della modernità. [...] Il più sicuro terminus a quo della contemporaneità è incontestabilmente Paul Cézanne. 1984 - "L'arte contemporanea", Renato Barilli PAUL CEZANNE Mont Sainte-
Victoire. 1904,
olio su tela.
Kunsthaus,
Zurigo. Madame Cézanne.
1890, olio su tela.
Musée de l'Orangerie,
Parigi. L'Estaque. 1882,
olio su tela.
Musée d'Orsay,
Parigi. POST-IMPRESSIONISMO ARTISTI ETEROGENEI; L'ARTE E'
UN'OPERAZIONE MENTALE CHE ESULA
DALLA PERCEZIONE E PUO' ESSERE OTTICAMENTE INCONGRUENTE. VINCENT VAN GOGH PAUL GAUGUIN FRANCIA La chambre à
Arles. 1888, olio
su tela. Van
Gogh Museum,
Amsterdam. Cypresses. 1889, olio su tela. Metropolitan Museum of Art, New York. La nuit étoilée. 1889, olio su tela. Museum of Modern Arts, New York. Le Christ jaune. 1889, olio su tela. Albright-Knox Art Gallery, Buffalo. D'où venons-nous? Que sommes-nous?
Où allons-nous?
1897, olio su tela. Collezione privata. Au lit, le
baiser, Henri
de Toulouse-
Latrec. 1892,
olio su tela.
Collezione
privata. Le cirque, Georges Seurat. 1891, olio su tela. Musée d'Orsay, Parigi. La soluzione di Cézanne portò al Cubismo, nato in Francia; quella di Van Gogh all’Espressionismo, che trovò più vasta accoglienza in Germania; e quella di Gauguin alle varie forme di
primitivismo... 1959 - "Arte e illusione", Ernst H. Gombrich AVANGUARDIE 1730 1770 1830 1851 1874 1886 SIMBOLISMO CORRENTE CHE SI OPPONE AI PRESUPPOSTI DEL REALISMO, DANDO ALL'OPERA D'ARTE UNA DIMENSIONE CONCETTUALE PIU' CHE UNA CONGRUENZA OTTICA; LE
IMMAGINI HANNO UNA VALENZA
SIMBOLICA CHE DEV'ESSERE
INTERPRETATA
SOGGETTIVAMENTE. ANNI '80 Die drei Lebensalter der Frau, Gustav Klimt. 1905, olio su tela. Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma L'araignée qui pleure,
Odilon Redon.
1881, carboncino e matita
su carta. Collezione privata. Pubertet, Edvard Munch. 1894, olio su tela. Nasjonalgalleriet, Oslo. Non credo né a ciò che tocco né a ciò che vedo, credo solo a ciò che non vedo e unicamente a ciò che sento. 1882 - Ecrits sur l'art, Gustave Moreau
Full transcript