Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

IL SUONO unità didattica

No description
by

Alessia Palumbo

on 26 June 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of IL SUONO unità didattica

IL SUONO

OBIETTIVI DIDATTICI

1 Conoscere il fenomeno del suono (quale esperienza hanno gli alunni e come si produce)
2 Conoscere il diapason e il suo funzionamento
3 Conoscere come avviene la trasmissione del suono
4 Conoscere la propagazione del suono nei liquidi
5 Conoscere la velocità di propagazione del suono
6 Conoscere le caratteristiche del suono: registro-intensità-durata-sorgente
7 Conoscere l'orecchio


LEZIONI
1
LEZIONE 1
IL FENOMENO DEL SUONO
Introduzione dell'argomento
Condivisione delle conoscenze e delle esperienze che gli alunni hanno riguardo al fenomeno del suono
L'insegnante conclude dicendo che il suono viene prodotto, trasmesso, percepito e riconosciuto
L'insegnante chiede agli alunni di produrre un suono utilizzando gli oggetti che hanno sul banco, uno strumento musicale o il proprio corpo
Discussione sul modo in cui viene prodotto il suono partendo dalle esperienze dirette (ad esempio la campana che suona, la batteria, la chitarra, una mano che batte sul banco)
L'insegnante fa notare ai bambini che per ottenere il suono ci deve essere un corpo che si muove
L'insegnante distribuisce degli strumenti musicali: una chitarra, un tamburo, un triangolo, delle maracas
L'insegnante fa notare che per ottenere il suono bisogna sempre agire sullo strumento, fare un movimento
Gli alunni prendono i loro righelli e li tengono fermi sul banco facendo vibrare l'altra estremità.Si ripete l'esperienza con un elastico.
Nella discussione in classe si conclude dicendo che il suono è prodotto dalla vibrazione di un corpo elastico messo in movimento. Ci si domanda allora quale sia l'origine del suono.
LEZIONE 2
La propagazione del suono
L'insegnante porta in classe un diapason, chiede a che cosa serve e chi lo utilizza
L'insegnante mette in vibrazione il diapason e lo avvicina all'orecchio di ogni alunno che lo ferma toccandolo con un dito
Nella discussione collettiva si nota che anche il metallo può vibrare e produrre un suono. l'insegnante spiega:
1) il suono prodotto dal diapason è la nota LA
2) occorrono 440 vibrazioni al secondo,
3) i fisici usano l'unità di misura hertz: 1 hertz=1 vibrazione al secondo
Ci si chiede: Il suono si propaga solo nell'aria?
Esperienza 1: l'insegnante fa vibrare il diapason e lo appoggia sul banco di ogni alunno che appoggia l'orecchio per sentire il suono prodotto. Nella discussione si nota che il suono è identico a quello dell'esperienza precedente, ma che risulta amplificato.
Esperienza 2: l'insegnante riempie d'acqua una vaschetta di vetro trasparente con un tappo di sughero dentro. l'insegnante fa vibrare il diapason e lo immerge nell'acqua, gli alunni osservano i cerchi che si formanoe che si muovono a pelo dell'acqua
Gli alunni riportano e disegnano l'esperienza sul loro quaderno
Conclusione
Al termine delle 4 lezioni sull'orecchio i bambini vengono divisi a gruppi e preparano un portfolio su quanto imparato, visto, sperimentato, provato utilizzando lo schema dell'insegnante (il quale esplicita i vari obiettivi da raggiungere), vari supporti (registratore, pc, cartelloni, fogli) e materiali (foto, disegni, articoli, canzoni...). Per concludere ogni gruppo presenterà alla classe il proprio lavoro.


Unità didattica di scienze
Proposta didattica per una classe quinta della scuola primaria

1 Il fenomeno del suono
2 La propagazione del suono
3 La velocità di propagazione del suono
4 Le caratteristiche del suono
5 L'orecchio
LEZIONE 3
La velocità di propagazione del suono
l'insegnante introduce l'argomento facendo vedere un video sull'impresa di Baumgartner, l'uomo che ha superato il muro del suono cadendo ad una velocità di oltre 1300 chilometri l'ora da 39 chilometri d'altezza.
vedi http://www.rai.tv/dl/portale/html/pal...
discussione e riflessione in classe
A gruppi, gli alunni rielaborano su un cartellone quanto visto e imparato dal filmato (i cartelloni vengono appesi in classe)
LEZIONE 4
Le caratteristiche del suono
Qualche giorno prima l'insegnante ha chiesto ai bambini di registrare a casa dei suoni. Si ascoltano in classe, poi si cercano insieme i criteri per classificarli utilizzando quelli conosciuti nelle ore di musica:
Registro (acuto, medio, grave)
Intensità (piano, mezzoforte, forte)
Durata (breve, lunga)
Sorgente (naturale, strumento musicale, oggetto)
Sul quaderno, lavorando a coppie, ogni alunno prepara la griglia per classificare i suoni

LEZIONE 5
L'orecchio
In classe visione del documentario sull'orecchio di Scuolanetwork di Piero Angela
Su un grande cartellone, a gruppi, gli alunni disegnano l'orecchio umano utilizzando l'immagine
Presentazione finale dei lavori di gruppo
Full transcript