Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La SOCIETA' di MASSA

No description
by

gabriele serini

on 15 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La SOCIETA' di MASSA

La SOCIETA' di MASSA
La CONDIZIONE OPERAIA
RITMI FRENETICI
PRIMA INTERNAZIONALE dei LAVORATORI
Londra 1864
NUOVE FORME DI CONSUMO
Seconda Rivoluzione Industriale BENI di CONSUMO
NON
INDISPENSABILI

LAVORATORE
CONSUMATORE
STRATEGIE per FACILITARE il CONSUMO
GRANDI MAGAZZINI
GALLERIE COMMERCIALI
VENDITA per CORRISPONDENZA
PAGAMENTO a RATE (Stati Uniti)
PUBBLICITA'
GIORNALI per TUTTI
NASCE
OPINIONE PUBBLICA
le
scuole
pubbliche cominciano a
ridurre l'analfabetismo

(Legge Coppino, 1877 obbligo scolastico a 9anni)

nuove tecniche di stampa permettono di
aumentare le tirature
dei giornali e di conseguenza di
abbattere il prezzo di vendita

("La Stampa"
primo quotidiano italiano , Torino 1867
)
MEZZI di COMUNICAZIONE di MASSA
DIRITTO di VOTO
La società di massa
si esprime anche nel mondo della politica
estensione del
DIRITTO di VOTO (
suffragio
)
a tutti gli individui
MASCHI
in momenti diversi nei Paesi Europei
1848
in Francia
1884
in Inghilterra
1918
in Italia
Le DONNE ERANO ESCLUSE dal VOTO
associazioni per l'emancipazione femminile
si organizzarono
in Inghilterra
SUFFRAGETTE
organizzarono molti
comizi, cortei e petizioni
per rivendicare il proprio
diritto al voto
1918
in Inghilterra ottengono il voto alle elezioni politiche
in Italia solo nel 1946
PARTITI di MASSA
La
società di massa
trasforma anche

i
partiti politici
lavoratori, operai e artigiani
si uniscono per difendere i propri interessi
NASCONO i
PARTITI di MASSA
PARTITI SOCIALISTI
raccolgono il dissenso per le
condizioni sociali degli operai
Karl Marx
Friedrich Engels
PADRI del PENSIERO SOCIALISTA
1848
_pubblicano il
MANIFESTO del PARTITO COMUNISTA
incitano i lavoratori alla ribellione
"proletari di tutto il mondo unitevi"
PARTITI CATTOLICI
anche i Cattolici si rendono conto delle precarie condizioni degli operai
RERUM NOVARUM_15 maggio 1891_Papa LEONE XIII
LEONE XIII
CONDANNA del SOCIALISMO
RESPINGE l'IDEA di LOTTA DI CLASSE
CONDANNA gli SCIOPERI
TUTTAVIA
si interessa anche alla
condizione operaia
ORARI di LAVORO
LAVORO MINORILE e delle DONNE
COLLABORAZIONE con il PADRONATO
EQUITA' / COOPERAZIONE / DIGNITA' del LAVORO
IMPORTANTE :
avvicina i
cattolici
alle
masse di lavoratori
1919
_Nasce il
Parito Popolare
diretto da
Don Luigi Sturzo
CATENA di MONTAGGIO

Henry Ford
nel 1913 costruisce la prima catena di montaggio
AMBIENTI MALSANI e TOSSICI
SFRUTTAMENTO INCONTROLLATO
POTEVANO ESSERE LICENZIATI MOLTO FACILMENTE
Le varie organizzazioni operaie decidono di riunirsi in
un'associazione
più ampia
partecipano anche
Marx
e
Engels
Michail Bakunin
VS
pensatore anarchico
russo che rifiuta ogni tipo di lotta organizzata
La
Prima

Internazionale
entra in crisi e si scioglie nel 1876
TUTTAVIA
AVEVA POSTO le BASI per la NASCITA dei
PARTITI SOCIALISTI
in TUTTA EUROPA
1875_Partito socialdemocratico in Germania
SPD
1879_Partito Socialista Francese
1892_
Partito Socialista Italiano
a opera di Filippo Turati
SECONDA INTERNAZIONALE
Parigi 1889
molto differente dalla Prima
qui non si incontrano singoli individui ma fu una
federazione di partiti socialisti e sindacati
che si incontravano periodicamente per discutere dei problemi del movimento operaio
FORTE CONTRAPPOSIZIONE
RIVOLUZIONARI
RIFORMISTI
idee di Marx, Lenin e Rosa Luxemburg
Eduard Bernstein
i lavoratori non dovevano prendere il potere attraverso una rivoluzione ma dovevano invece puntare ad ottenere consenso tra i cittadini e quindi maggiore influenza politica
"Otto ore di lavoro, otto ore di svago, otto ore per dormire"
LOTTE per la
RIDUZIONE dell'ORARIO di LAVORO
aprono la strada per
altre rivendicazioni
20 Luglio 1889, durante la Seconda Internazionale, si decide che il
1 Maggio
di ogni anno si sarebbe festeggiata la
Festa dei Lavoratori
FORME di LOTTA
SCIOPERO
assolutamente illegale viene spesso represso nel sangue
EDITORIA di MASSA
Full transcript