Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Funzoni di Prezi

è la mia prima prova basata su alcune cose imparate dalla visione dei tutorial
by

Alberto Marchioro

on 3 April 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Funzoni di Prezi

Con Prezi posso Inserire immagini Inserire video Inserire presentazioni da powerpoint Eseguire il lavoro con
altre persone I tornado o tromba d’aria è un violento vortice d’aria che si origina alla base di un cumulonembo (una nuvola scura e densa che si forma in verticale) e giunge a toccare il suolo. Inoltre le trombe d’aria sono fenomeni atmosferici altamente distruttivi, infatti anche se non sono di notevole potenza, nell’area mediterranea rappresentano il fenomeno più violento che si possa verificare. Si verificano quasi sempre assieme a temporali violenti, sono capaci di percorrere centinaia di chilometri e generare venti anche di 500 Km/h. I tornadi La tromba d’aria si presenta come un imbuto che si protende dalla base del cumulonembo fino al terreno o alla superficie marina. La tromba d’aria che si verifica sulla terra ferma solleva una grande quantità di polvere e detriti che la accompagnano fino al dissolvimento. Il diametro della base varia dai 100 ai 500 metri e l’altezza va dai 100 ai 1000 metri. Le trombe d’aria più violente si presentano come imbuti con confini lineari, mentre quelle più deboli si presentano con una forma sinuosa che si assottiglia verso la fine, cioè verso il dissolvimento. Aspetto Il processo di formazione di una tromba d’aria è legato a caratteristiche atmosferiche particolari infatti i cumulonembi si formano negli ambienti fortemente instabili, caratterizzati da venti variabili a seconda dell’altezza e dalla presenza di una massa d’aria calda e umida, sovrastata da quella fredda e secca a un’altezza di circa 1500 metri. Nel caso l’aria a bassa quota venga costretta a risalire a causa di perturbazioni e fronti d’aria essa si raffredda, si espande, innesca la condensazione e infine una nube avente una base appiattita. A questo punto queste parti d’aria si riscaldano fino a una temperatura maggiore dell’ambiente quindi salgono a una velocità elevatissima formando un cumulonembo torreggiante. Quando queste parti d’aria scendono si incanalano ai lati del cumulonembo dando luogo all’incudine della tromba d’aria. Processo di formazione La distruttività di un tornado si calcola in base alla sua durata, velocità e intensità dei venti. Le trombe d’aria più distruttive vengono generate dalle supercelle cioè dei cumulonembi mesociclonici di enorme intensità. In media una tromba d’aria dura dai 5 ai 15 minuti, ma se è più intensa può durare anche più di un’ora. Inoltre gli spostamenti di una tromba d’aria vengono effettuati a una velocità compresa tra i 30 e i 100 Km/h. La classificazione delle trombe d’aria avviene in base ai danni causati secondo la scala Fujita. Classificazione e distruttività Grado Classificazione Velocità del vento F0 Debole 64-116 Km/h F1 Moderato 117-180 Km/h F2 Significativo 181-253 Km/h F3 Forte 254-332 Km/h F4 Devastante 333-419 Km/h F5 Catastrofico 420-512 Km/h La scala Fujita A ogni grado corrisponde un livello di distruttività: si parte dall’F0 che può danneggiare i rami degli alberi e sollevare le tegole dei tetti e si arriva all’F5 che rade al suolo ogni cosa che trova sul suo cammino. Le trombe d’aria più frequenti sono quelle comprese tra i gradi F0 e F1, solo il 5% è classificato come forte. Le trombe d’arie devastanti sono comprese tra l’1% e lo 0,1%, sono cioè molto rare. I gradi della scala fujita Il fenomeno tornadico si può verificare ovunque escludendo le zone polari, ma ci sono certe zone in cui ci sono le condizioni ottimali per la loro formazione ed è proprio lì che avvengono maggiormente. La zona più famosa è la “Tornado alley”(area dei tornado), negli Stati Uniti. Le cause che fanno la Tornado alley la più colpita dalle trombe d’aria sono lo scontro che c’è tra due tipi di corrente molto diversi: la corrente artica del Canada e quella umida proveniente dal Golfo del Messico. Lo scontro tra queste imponenti masse d’aria genera numerosi temporali di forte intensità da cui spesso nascono molte trombe d’aria anche contemporaneamente. Aree di maggior frequenza dei tornadi Trombe marine: esse sono simili alle trombe d’aria ma si verificano sulle superfici lacustri o marine. Vengono generate da semplici nuvole anche non cumulonembi. Di solito sono di intensità molto debole e quelle forti (rare) vengono chiamate trombe marine tornadiche.
Turbini di polvere: è una corrente ascensionale rotatoria che solleva sul suo cammino sabbia o polvere. Si sviluppa nelle zone desertiche e quindi aride e la sua formazione non dipende dalla nuvolosità; infatti si può incontrare anche in occasione di bel tempo. Esso dura da pochi secondi a vari minuti e raramente causa danni materiali infatti la velocità del suo vento è bassissima. L’altezza e il diametro vanno entrambi da pochi centimetri a circa 200 metri. Fenomeni simili Al primo posto troviamo il famoso Tri-State Tornado(tornado dei tre stati) che si abbettè nel 1925 a Ellington,nel Missouri, e proseguì la sua devastante corsa fino a Princeton nell’Indiana attraversando tutto l’Illinois. Si stima che questo devastante tornado sia il più longevo della storia, durò circa 3 ore e mezza e percorse un traggitto di circa 350 Km con punte di velocità di 117 Km/h. Oltre a provocare terribili devastazioni portò alla morte 689 persone e ne ferì quasi 200. Le trombe d’aria più distruttive della storia Nel 1997 il villaggio texano di Jarrel fu colpito da un terribile sistema temporalesco , che nella sola giornata del 27 maggio generò ben 11 tornado , di cui molti di incredibile intensità. Essi causarono la morte di 30 persone.
Il 22 maggio del 2011 la città di Joplin(Missouri) fu colpita da un violento tornado di categoria F5 che provocò 161 vittime e 900 feriti. Il record si verificò negli Stati Uniti nei giorni 3 aprile e 4 aprile 1974 quando un temporale disseminò 148 tornado in ben 13 stati. Quasi un quarto di essi fu considerato di grande potenza distruttiva. Il record
Full transcript