Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA ROMANIA

No description
by

alessia bortolin

on 21 June 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA ROMANIA


La Romania confina a nord con l' Ucraina, a nord est con la Serbia e l' Ungheria, a sud con la Bulgaria.
A sud est è banata dal Mar Nero.
LA BANDIERA
I colori della bandiera ( blu giallo e rosso) simboleggiano le regioni dalla Transilvania, della Valacchia e della Moldavia.
CAPITALE:
Bucarest
ORDINAMENTO:
Repubblica presidenziale
SUPERFICIE:
238 391
POPOLAZIONE:
21 530 000
DENSITA':
90
MONETA:
leu
LINGUE:
romeno, ungherese
PIL PRO CAPITE:
9 060
ISU:
63
IL TERRITORIO
La Romania presenta un territorio prevalentemante montuoso.
Le cime sono modeste. I rilievi digradano in fasce collinari che sfumano nelle pianure del Banato ad ovest, della
Valacchia a sud, della Moldavia e della Dobrugia a est. Il fiume principale è il Danubio, mentre i laghi sono numerosi e di modeste dimensioni
CLIMA & AMBIENTI NATURALI
Il clima è di tipo continentale, con inverni rigidi ed estati molto calde; scarse e a carattere irregolare sono le precipitazioni, mentre è costante la presenza di forti venti che spazzano le pianure.
Oltre a un quarto del territorio, corrispondente alle pendici montane, è coperto da fitti boschi di conifere, le pianure presentano invece paesaggio steppico.
LA POPOLAZIONE
La Romania si presenta etnicamente omogenea.
La popolazione romena vive in condizioni precarie, a causa di una povertà ancora diffusa e grave: gli intensi flussi migratori verso l' Europa occidentale e il calo demografico hanno portato il Paese a una diminuzione della popolazione; anche se ultimamente sono arrivati dei segnali di speranza dagli investimenti stranieri.
La lingua ufficiale è il romeno, e la religione principale è quella ortodossa.

LA CAPITALE
Bucarest sorge nella pianura della Valacchia , in prossimità del corso del Danubio; è la capitale della Romania e il principale centro urbano, commerciale e politico.
Dopo essere stata un importante polo industriale per i settori metalmeccanico, chimico e cementiero, oggi la città è sede di numerose aziende europee.
LA R MANIA
POSIZIONE & CONFINI
Iaşi
Iaşi è un centro commerciale e agricolo. Antica capitale della Moldavia, conserva importanti monumenti come la chiesa principesca di S. Nicola.

Timişoara
Timişoara è una delle zone del Paese che ha maggiormente attratto il decentramento produtivo delle aziende straniere.
Galați
Galați sorge sulle rive del Danbio, in prossimità del suo delta.
E' un importante porto fluviale e polo industriale.
COSTANZA
Costanza situata sulla costa del Mar Nero, è il principale porto commerciale del Paese e un importante polo industriale.
I suoi stabilimenti balneari la rendono una delle maggiori mete turistiche della Romania.
£ ECONOMIA £
AGRICOLTURA & ALLEVAMENTO
La Romania versa in condizioni economiche ancora arretrate basate principalmente sull'agricoltura.
Le colture principali sono: frumento, mais, patate, ortaggi, frutta, tabacco e barbabietole; l'ampia diffusione dell'allevamento bovino e ovino permette una buona produzione casearia.
INDUSTRIA
Il settore si basa sui tradizionali comparti siderurgico, metallurgico e meccanico e su recente sviluppo dell'industria alimentare e tessile.
Il comparto estrattivo si fonda sui numerosi giacimenti di petrolio, lignite e gas naturale della Transilvania e della Moldavia.
I SERVIZI
Poco sviluppato è il settore dei servizi che vede la minor percentuale europea degli occupati.
Le esportazioni superano le importazioni; il turismo conosce una crescita moderata, grazie a mete come Bucarest o le località balneari del Mar Nero.
Ancora arretrata è la rete dei trasporti, nonostante le potenzialità commerciali delle comunicazioni fluviali.
LA STORIA
Abitata in origine dalle tribù indo-europee dei Traci, la Dacia venne conquistata dai Romani nel II sec. A partire dal III sec. il territorio fu interessato da numerose invasioni, tra cui quelle dei Goti, Gepidi, Avari, Magiari e Turchi.
La Romania si formò nel 1878, grazie all' unione dei principati di Valacchia e Moldavia; al termine della Prima Guerra Mondiale venne annessa la Transilvania. Entrata nel secondo conflitto mondiale a fianco della Germania, dopo la sua sconfitta la Romania entrò nell' orbita di influenza del blocco sovietico. Ristabilita infine la democrazia, oggi la Romania è una Repubblica presidenziale.
BIBLIOGRAFIA
E
SITOGRAFIA
REALIZZATO DA:
Marina Celotti
e
Alessia Bortolin
CURIOSITA'
Abbiamo intervistato una nostra conosciente che ci ha fornito alcune informazioni sul Paese:
IL PAESE E' MOLTO INDUSTRIALIZZATO?
No, la Romania è molto naturale e poco industrializzata.
COM'E' GENERALMENTE IL CLIMA?
Il clima è molto caldo in estate e molto freddo in inverno.
COM'E' L'AMBIENTE, TRANQUILLO O NO?
Se vai in campagnia l'ambiente è molto calmo mentre se vai in un posto più industrializzato è, naturalmente, più inquinato e agitato.
QUAL E' LA PARTE PIU' VISITATA DEL PAESE?
La parte più visitata è Costanza, perchè ha un bellissimo porto.
IL CONTE DRACULA
La figura dell’archetipico vampiro Conte Dracula, creata da Bram Stoker, si ispirò allo spietato generale rumeno Vlad Tepes, conosciuto anche come Vlad l’impalatore poiché una delle sue maniere favorite di punire la gente era quella di impalarla.
Il primo attore ad interpretare Tarzan a Hollywood fu il rumeno (di Freidorf, Timisoara) Johnny Weissmuller, protagonista di Tarzan the Ape Man nel 1932.
TARZAN
IL NOME
Il nome deriva da quello dei Romani, che invasero la Dacia nel II sec.
o
ALCUNE INFORMAZIONI CI SONO STATE FORNITE DA....
L'INNO NAZIONALE
Full transcript