Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Repubblica Ceca

No description
by

JessyMartySilvy 2D

on 14 May 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Repubblica Ceca

Venezia Praga Martina,
nata il 07.12.1995.
Alunna della classe 5^ del liceo linguistico "Michelangelo Grigoletti" di Pordenone.
Ragazza allegra e vivace, ma molto sensibile.
Amante dell'avventura in compagnia. CON CHI? DOVE? CARATTERISTICHE FISICHE La Repubblica Ceca ha una superficie di 78.866 km².

Il territorio comprende due grandi regioni: la Boemia, a ovest.
È un vasto altopiano chiuso ad anelllo dai Monti Metalliferi,
i Monti dei Giganti,
i Sudeti, la Selva Boema e le Alture Morave la Moravia, a est.
È una regione pianeggiante e i Carpazi Bianchi la
separano dalla Slovacchia LAGHI E FIUMI I laghi sono sia naturali che artificiali.
Sono molto numerosi, specie nel sud del paese.
Il Lipno è il lago artificiale più grande. Il fiume Elba scorre nella parte settentrionale della Boemia, nasce dai Sudeti, riceve numerosi affluenti e prosegue verso nord entrando in Germania.
L'affluente più importante dell'Elba è la Moldava. IL CLIMA Il clima è continentale con inverni lunghi e freddi ed estati calde accompagnate da temporali. LA VEGETAZIONE
Le pendici dei monti sono coperte di boschi di faggi e di conifere.
Ci sono quattro parchi nazionali e numerose riserve naturali protette.
In passato vaste estensioni sono state disboscate per far posto alle colture e altre sono state danneggiate dalle piogge acide causate dall'inquinamento atmosferico. ASPETTI POLITICI FORMA DI GOVERNO : Repubblica Parlamentare

NUMERO ABITANTI : 10,1 milioni di abitanti
DENSITÀ : 128 ab./km2

DISTRIBUZIONE AB. : il 75% della popolazione
vive nelle aree urbane

LINGUA : Ceco

RELIGIONE : 27% Cattolici
12% altre religioni Silvia,
nata il 17.07.1995.
Alunna della classe 5^ del liceo musicale "Caterina Percoto" di Udine.
Ragazza simpatica, vivace e allegra.
Amante dell'esplorazione. Jessica,
nata il 07.04.1995.
Alunna della classe 5^ del liceo linguistico "Michelangelo Grigoletti" di Pordenone.
Ragazza timida, tanto sensibile e generosa.
Amante dei viaggi all'estero. Repubblica Ceca La Repubblica Ceca è nata nel 1993 dalla divisione della Cecoslovacchia in due stati indipendenti.
Il territorio non ha sbocchi sul mare.
CONFINI
NORD-EST: Polonia
SUD: Austria
SUD-EST: Slovacchia
OVEST e NORD-OVEST: Germania INIZIA IL NOSTRO VIAGGIO VERSO LA REPUBBLICA CECA ore 10,00 partenza dalla stazione ferroviaria di Portogruaro.
ore 11,10 arrivo alla stazione ferroviaria di Venezia S. Lucia.
ore 11,30 arrivo in aeroporto Marco Polo di Venezia.
ore 13,00 partenza volo per Praga.
ore 14,15 arrivo all'aeroporto Vaclav Havel di Praga. PRINCIPALI CITTÀ CAPITALE: PRAGA (1.200.000 AB.)
È una città d'arte e il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio mondiale dell'Unesco.
È uno dei principali poli industriali ed un importante centro culturale e sede di un'antica università che risale al 1348.
ALTRE CITTÀ:
- BRNO che si trova al centro di una zona fertile e pianeggiante. È una città industriale e commerciale.
- OSTRAVA sul fiume Oder al confine con la Polonia.
È un centro minerario e industriale. PRINCIPALI ATTIVITA' ECONOMICHE AGRICOLTURA:
Si producono cereali, patate, barbabietole da zucchero, luppolo e vino.
L'attività forestale è molto importante. PERCHÈ? QUANDO? 1 settembre 2013 ARRIVO A PRAGA Scese dall’aereo, ritiriamo le nostre valigie ed utilizzando il bus di fronte all’aeroporto in meno di mezz’ora raggiungiamo il centro di Praga e poi a piedi l’albergo: il Pension Prague City, a 2 stelle, economico e ben posizionato, vicino alla Piazza Venceslao. 2 settembre 2013 3 settembre 2013 4 settembre 2013 5 settembre 2013 IN VALIGIA... Dopo aver sistemato i bagagli in albergo, partiamo per la nostra prima esplorazione della città.
Arriviamo sotto la Torre dell’Orologio in piazza della Città Vecchia, la quale ha un’altezza di circa 80 m che la rende visibile da gran parte della città. Ogni giorno sorprende centinaia di persone quando l'Orologio Astronomico segnala l'ora. Lo si può visitare salendo a piedi o in ascensore fino alla parte più alta della torre. Nella parte superiore si ha una vista impressionante su tutta la città: si vedono i tetti, le stradine che si intrecciano, il castello, il ponte Carlo, la Chiesa di Tyn... Giungiamo poi in Piazza Venceslao, nata come Mercato dei Cavalli nel 1348 per volontà di Carlo IV. Durante la Rinascita Nazionale Ceca del 1848 la piazza ha ricevuto il suo nome attuale.
Non è la tipica piazza cittadina, ma un ampio viale in pendenza, lungo 700 metri e largo 60. Ora ospita negozi, hotel, ristoranti e casinò. Di notte diventa un luogo di divertimento. Siamo un po’ stanche ed affamate quindi decidiamo di ritornare in albergo, perchè domani ci aspetta una giornata molto impegnativa. È stata fondata dal rabbino Pinkas nel 1479. La leggenda narra che qualcuno gettò il cadavere di una scimmia che venne raccolto dal rabbino, il quale si accorse che il corpo era pesante e quindi pensò di aprire il cadavere e scoprì che era pieno di monete d'oro. Con quei soldi venne costruita la sinagoga. Ci alziamo e facciamo un’abbondante colazione nel nostro albergo. Oggi abbiamo deciso di andare a visitare il Quartiere Ebraico.
Durante il giro visitiamo la Sinagoga Pinkas. I muri riportano tutti i nomi degli ebrei cechi morti nell’olocausto e un piccolo museo raccoglie i disegni dei bambini dei campi di concentramento. Poi visitiamo la Sinagoga Spagnola. È la più spettacolare del Quartiere Ebreo di Praga.
Costruita nel 1868 nelle fondamenta della più antica Scuola Vecchia di Praga. Prese il nome per le sue decorazioni arabe. Proseguiamo e visitiamo il vecchio cimitero ebraico con migliaia di lapidi addossate le une alle altre perchè era l’unico luogo dove gli ebrei di Praga potevano seppellire i loro morti. Il giro fatto ci mette appetito e andiamo a mangiare in un ristorante di fronte alla Sinagoga Spagnola. Dopo il pranzo ci dirigiamo verso il Ponte Carlo che è invaso dai turisti. Il Ponte Carlo è uno dei molti monumenti che furono edificati durante il regno di Carlo IV. Il Ponte Carlo è fatto di pietra in stile gotico e collega la Città Vecchia a Malá Strana (Quartiere Piccolo). Attraversiamo il ponte per raggiungere il Quartiere Piccolo (Malá Strana in ceco). Era chiamato Città Nuova un secolo prima che Carlo IV attribuisse questo nome all'area al di là del fiume. Fondato nel 1257 sulle pendici della collina del Castello, il Quartiere Piccolo è ricco di antiche case e splendidi palazzi in stile barocco. Decidiamo di prendere la funicolare per passare qualche ora nel Parco Petrin dove ci rilassiamo un po’ e godiamo del panorama sulla città dai tetti rossi. Qui c’è l’osservatorio che ricorda, vagamente la Tour Eiffel. Partiamo per visitare il Castello. Il Castello di Praga è uno dei veri simboli della città e sede della famosa defenestrazione di Praga. Da più di 1100 anni si estende su una delle colline praghesi sopra il fiume Moldava ed ha ospitato numerose generazioni di Re e Presidenti. Nel 1918, anno in cui il Regno della Boemia si trasforma nella Repubblica Cecoslovacca, il Castello di Praga diventa la sede ufficiale del Presidente. Il castello si trova in cima ad una collina e lo abbiamo raggiunto salendo la lunga scalinata. Palazzo Reale Basilica San Giorgio Visitiamo il Palazzo Reale con la grandiosa Scala dei Cavalieri, la Basilica di San Giorgio e il Vicolo d’Oro, ricco di fascino e di magia perchè si dice che le casine colorate erano le residenze di famosi alchimisti. A mezzogiorno assistiamo anche al Cambio della Guardia davanti al Castello di Praga. Vicolo d'Oro Cambio della guardia Pranziamo nella zona del Santuario di Loreto, poco distante dalla piazza del Castello. Poi attraversiamo la Casa Santa dove si racconta che l’Arcangelo Gabriele portò Maria dopo l’Annunciazione per difenderla dagli infedeli. Diamo un’occhiata alla sala del Tesoro con i gioielli di arte sacra. Gita al Palazzo Troja (metro C + bus 112), casa di un nobile aristocratico praghese in stile italiano con affreschi di pregio e giardino formale alla francese. Il palazzo è in stile barocco e si trova in una zona tranquilla di Praga, situata sulle pendici della riva destra del fiume Moldava. Dopo un panino, visitiamo lo Zoo di Praga dove passiamo 3 ore in compagnia di animali provenienti da tutto il mondo. All’interno dello zoo c’è anche una seggiovia. Ritorniamo verso il centro della città dove entriamo nella Chiesa di Tyn. Entrata gratuita. Questa chiesa gotica venne costruita nel 1365 sulle fondamenta di una precedente chiesa romanica. I suoi magnifici campanili multipli sono alti 80 metri e dominano tutta la piazza. Dal 1401 fino al 1620 è stata la principale chiesa Hussita di Praga. Ha una bellissima entrata decorata con scene della Passione di Cristo. Con grande dispiacere dobbiamo organizzarci per il rientro in Italia. Decidiamo quindi di andare a fare shopping... Ritorniamo in albergo per la cena. LA PARTENZA Dopo questa visita, siamo d’accordo di ritornare in albergo perchè la giornata è stata interessante ma faticosa. Tra tutti i paesi dell'Est è quello che ci ha colpite di più per la sua capitale così affascinante e romantica. Il periodo ideale per visitare la Repubblica Ceca è tra maggio e settembre perchè soffre di condizioni atmosferiche estreme, inverni gelidi ed estati calde.
Per questo motivo abbiamo scelto di visitarla a settembre, così il clima è mite e piacevole. Solo l'essenziale:
Pantoloni lunghi, felpe, magliette a maniche lunghe, scarpe, ciabatte, calzini, pigiama, spazzolino e dentifricio, deodorante, spazzola, ombrello pieghevole, k-way. Nonostante la stanchezza decidiamo di uscire e di visitare il centro storico di Praga di notte. Che bella esperienza!!!! COME? Partiamo dalla stazione ferroviaria di Portogruaro e arriviamo a quella di Venezia S. Lucia.
Con il bus arriviamo in aeroporto; fatto il check-in, saliamo in aereo e voliamo verso Praga. Arrivate a Praga utilizziamo il bus 119 di fronte all'aeroporto e in meno di mezz'ora siamo in centro a Praga. In pochi minuti raggiungiamo a piedi l'albergo che abbiamo prenotato; ad appena 100 metri dall'hotel c'è la fermata del tram, grazie al quale è possibile raggiungere ogni punto della città in pochi minuti.
Durante la vacanza utillizziamo anche la funicolare. SPECIALITÀ GASTRONOMICHE
CECHE La cucina ceca si basa soprattutto sulla carne e contorni di patate. Abbiamo quindi assaggiato la carne cucinata in diverse maniere. I dolci erano eccezionali, ma molto pesanti. Fin dall'inizio ci hanno attirato le crèpes farcite con marmellata, cioccolato, fragole e gelato. SERVIZI:
- Il settore turistico è molto sviluppato, soprattutto verso la città di Praga e i centri termali della Boemia occidentale.
- La rete stradale e ferroviaria è ampia, ma deve essere modernizzata per quanto riguarda le autostrade .
- Ci sono molti aeroporti e tra i più importanti c'è quello di Praga con oltre 6 milioni di arrivi all'anno.
- Le vie navigabili interne sono di oltre 600 km. INDUSTRIA:
L'energia necessaria si ricava dalle centrali termiche e idroelettriche e anche da due centrali nucleari.
L'industria è molto sviluppata nei settori metallurgico, petrolchimico, automobilistico, agroalimentare (birra), della porcellana, del cristallo, del mobile e della carta. ATTIVITA' ESTRATTIVE:
Le principali risorse minerarie sono il carbone, la lignite e i giacimenti di uranio. ALLEVAMENTO:
Si allevano suini e bovini. PALLADIUM - CENTRO COMMERCIALE SOUVENIRS Praga Ostrava SPESE costo treno (andata e ritorno) :
costo bus (stazione-aeroporto) :
costo biglietti aereo (andata e ritorno):

costo albergo :

costo mezzi pubblici :






costo pasti e bibite varie :


costo visite turistiche :
costo souvenirs :
TOTALE : GRAZIE PER AVERCI ASCOLTATO!! Il nostro viaggio purtroppo è finito ma ci auguriamo che un giorno potremo realmente visitare la Repubblica Ceca!!! Brno BAGAGLIO A MANO:
Cellulare e caricabatteria, cambio, fazzoletti di carta, macchina fotografica, portafoglio e carta d'identità. Siete pronti a partire con noi per un viaggio entusiasmante in questo luogo magico??!! Alle 14 siamo pronte per partire e, recuperati i bagagli, con il Bus 119 in meno di 30 minuti siamo all’aeroporto. Si parte alle 17.25 per Venezia e poi in un’ora e 15 minuti siamo a Portogruaro. Arriviamo a casa per le 19.00. Jessica, Martina, Silvia Il fiume Morava nasce sempre dai Sudeti e confluisce nel Danubio in Slovacchia. L'ultimo giorno della nostra vacanza ci siamo dedicate solo allo shopping.
Abbiamo comprato molti souvenirs:
- tre magliette con la scritta "Praha" (Praga in ceco), (costo per ognuna CZK 130 = €5,04);
- tre imitazioni di cristalli di Boemia (costo per ognuno CZK 387 = €15,02);
- tre libri diversi su Praga (costo per ognuno CZK 257 = €9,98);
- due tazzine di Becherovka (costo CZK 155 = €6,02). È grandissimo!!!!!!!
P.S. Ci siamo perfino perse!! Dove sono le altre?? Ci siamo perse!! Dove sono Silvia e Martina?? Praga... in una torta! Lo stemma della Repubblica Ceca rappresenta le tre regioni storiche che compongono la nazione:
- lo stemma della Boemia è un leone d' argento con doppia coda, su sfondo rosso. È ripetuto in alto a sinistra e in basso a destra
- lo stemma della Moravia è un'aquila rossa e argento a scacchi, su sfondo blu
- lo stemma della Slesia è un'aquila nera con un gambo di trifoglio sul petto, su sfondo d'oro La bandiera della Repubblica Ceca è la stessa che appartenne alla Cecoslovacchia. La bandiera contiene i colori rosso e bianco, che derivano dall'antico stemma ceco (leone d'argento in campo rosso); venne aggiunto un triangolo blu sul lato del pennone. La versione senza il triangolo blu è identica alla bandiera della Boemia ed era stata provvisoriamente adottata dalla Cecoslovacchia dopo l'indipendenza acquisita al termine della prima guerra mondiale in seguito al disfacimento dell'Impero austro-ungarico. Il bianco e il rosso erano i colori della Boemia e della Moravia. 1.079,94 €15,60 a persona; in totale € 46,80
€13 a persona andata e ritorno; in totale €39
€96,97 a persona andata e ritorno; in totale €290,91
€33 al giorno a persona (CZK 850); in totale per 4 notti €396 (CZK 10200)
ogni volta che ne abbiamo bisogno prendiamo un biglietto: costo CZK 55, €2,13. Usiamo i mezzi pubblici solo per 2 giorni quindi in totale il costo è di CZK 330, €12,80. Per raggiungere il parco Petrin utilizziamo la funicolare: il biglietto costa CZK 26, €1,01. In totale per andata e ritorno CZK 156, €6,06.
€ 8 (CZK 206) al giorno a persona per i pasti; in totale per 4 giorni €96 (CZK 2475).
€20 (CZK 515) per bibite varie
TOTALE: CZK 1965, €76,23
TOTALE: CZK 2477, €96.14
€ 1.079,94 1 2 3 4 5 6 7 8 9 0
Full transcript