Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il Sessantotto - un periodo di cambiamento

Tesina di Maturità - A.S. 2013/2014 - ITIS Galileo Galilei
by

Alessio Piluso

on 1 July 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il Sessantotto - un periodo di cambiamento

La radio è un apparecchio in grado di trasmettere e ricevere onde elettromagnetiche con frequenze basse (max 100 Mhz) che prendono il nome di onde radio.
La prima radio venne realizzata da Guglielmo Marconi, quando trasmise per la prima volta un segnale a diversi chilometri di distanza. Tuttavia si trattava ancora di messaggi in codice Morse. Fra il 1910 e il 1920, grazie anche alla spinta bellica, si mettono a punto le prime trasmissioni di voce umana: nacque la radiofonia e sorsero le prime emittenti (inizialmente in Inghilterra e USA).
Tale apparecchio è costituito da un' antenna, da un sintonizzatore e un trasduttore acustico. L'antenna ha lo scopo di captare l'energia delle onde elettromagnetiche che la investono;
il sintonizzatore è il circuito che permette di selezionare, tra i vari segnali captati dall’antenna, quello della stazione che si vuole ricevere;
il trasduttore serve a convertire l'onda ricevuta ed a tradurla in un onda sonora.
La modulazione di ampiezza, in sigla AM (Amplitude Modulation), è uno dei sistemi utilizzati per trasmettere informazioni utilizzando un segnale a radiofrequenza.
Tale tecnica permettere di generare un onda radio, miscelando in modo opportuno due onde generatrici: l'onda "portante" e l'onda "modulante".
La prima è un'onda periodica con frequenza caratteristica della stazione che emette il segnale; la seconda contiene il messaggio sonoro da trasmettere (es. la frequenza di una nota di una canzone). Quindi, l'onda radio ha la frequenza dell'onda portante e l'ampiezza dell'onda modulante.
La radio ricevente si sintonizza sulla frequenza della portante, tramite il trasduttore acustico "estrae" dall'onda radio le informazioni trasportate dall'onda modulante e le invia ad un altoparlante che le tradurrà in onde sonore.
Un altra tecnica, molto più usata ai giorni nostri, è quella della modulazione di frequenza, in sigla FM (Frequency Modulation). In tale tecnica, l'ampiezza dell'onda radio rimane costante, mentra la sua frequenza varia in un modo che dipende dal segnale che si vuole trasmettere.
Tale tecnica permette una riproduzione migliore del suono ed è poco sensibile ai disturbi dovuti alle scariche elettriche dell'atmosfera.

Pier Paolo Pasolini
Pier Paolo Pasolini nasce il 5 marzo del 1922 a Bologna. Conclusi gli studi liceali, a soli 17 anni, si iscrive all'Università di Bologna, facoltà di lettere. Dopo vari spostamenti, con la famiglia si trasferisce a Casarsa.
Lo scoppio della Seconda guerra mondiale sancirà l'inizio di un periodo estremamente difficile per lui. Viene arruolato sotto le armi a Livorno, nel 1943 ma, all'indomani dell'8 settembre disobbedisce all'ordine di consegnare le armi ai tedeschi e fugge. Dopo vari spostamenti in Italia torna a Casarsa.
Nel 1945 muore suo fratello Guido, al quale era molto legato.
Nello stesso anno si laurea con una tesi su Pascoli e si stabilisce in Friuli, dove lavora come insegnante.
In questi anni comincia la sua militanza politica, avvicinandosi al PCI e scrivendo su varie riviste di sinistra. Scrive e disegna manifesti di denuncia contro il costituito potere demoscristiano, ma entra in contrasto con gli intellettuali comunisti del tempo per ragioni linguistiche: Pasolini scrive con la lingua del popolo.
Il 15 ottobre del 1949 viene segnalato ai Carabinieri di Cordovado per corruzione di minorenne. E' l'inizio di una delicata ed umiliante trafila giudiziaria che cambierà per sempre la sua vita.
Espulso dal PCI e perso il posto di insegnante, si traferisce a Roma.
I primi anni romani sono difficilissimi: viene proiettato in una realtà del tutto nuova e inedita quale quella delle borgate romane, dell'insicurezza, della solitudine.
Dopo alcuni tentativi di lavorare nel cinema, trova lavoro come insegnante.
In questi anni, il suo scrivere si concentrerà sulla situazione del sottoproletario romano. Nel 1954 pubblica il primo volume di poesie dialettiali: "La meglio gioventù".
Lascia il suo lavoro da insegnante e si trasferisce a Monteverde Vecchio.
Nel 1955 pubblica il romanzo "Ragazzi di vita" che ottiene un vasto successo.
La passione per il cinema lo tiene comunque molto impegnato: collabora a numerosi film e nel 1961 esordisce da regista con il film "Accattone". Negli anni seguenti dirige vari film tra cui "Mamma Roma", "Il Vangelo secondo Matteo", "Il Decameron" ecc, per concludere col suo ultimo "Salo' o le 120 giornate di Sodoma" nel 1975. Molti di questi film sono soggetti ad aspra critica e censura, che costerà al regista varie accusse.
Continua, comunque, a pubblicare opere letterarie, come la raccolta di poesie in lingua friulana "La nuova gioventù", ed a collaborare con riviste e giornali, come il Corriere della Sera.
La mattina del 2 novembre 1975, sul litorale romano ad Ostia, viene ritrovato morto. L'assassino, un giovane ragazzo, confessa l'omicidio dopo essere stato fermato dai Carabinieri. Sulla sua morte si discute ancora oggi, visti i punti ancora non chiari sull'accaduto.





Karl Marx
Vita ed opere principali
Karl Heinrich Marx nasce a Treviri (Prussia) il 5 Maggio 1818. Di famiglia ebraica, studia giurisprudenza a Bonn (su consiglio del padre) ma antepone tali studi di diritto a quelli filosofici e letterari. Durante questo periodo aderisce alla Sinistra hegeliana, conosce Feuerbach (con il quale entrerà in contrasto). Passato da giurisprudenza a filosofia, si laurea a Jena nel 1841.
Abbandona i progetti di carriera universitaria a causa della politica reazionaria del governo prussiano e si dedica al giornalismo politico.
Nel 1843 si trasferisce a Parigi, dove stringerà amicizia con Friedrich Engels. Nello stesso anno, termina la stesura della "Critica dela filosofia del diritto di Hegel", in cui comincia la sua critica alla filosofia politica moderna, e i suoi lavori successivi testimoniano il passagggio di Marx al comunismo.
Espulso dalla Francia, si trasferisce a Bruxelles. In questo periodo si distacca completamente dall'intera filosofia tedesca e elabora una concezione materialistica della storia. Elabora inoltre il suo completo rifiuto per la religione, che lui stesso definirà "l'oppio dei popoli", la consolazione degli oppressi.
Nel 1847, a Londra, si tiene il primo congresso della Lega dei Comunisti, la quale incaricherà Marx di elaborare un documento teorico-programmatico, che egli pubblicherà con il titolo di "Manifesto del partito comunista".
Nel 1849 si trasferisce a Londra e due anni più tardi si ritira dalla politica attiva (a seguito della tentata riorganizzazione della Lega dei Comunisti, che si sciolse definitivamente) e inizia a lavorare al British Museum. Il periodo londinese è molto difficile, soprattutto per problemi economici (su tale punto riceverà aiuto anche da Engels).
Ciò nonostante, pubblica numerosi articoli e si immerge negli studi economici.
Nel 1866, redige il primo volume de "Il Capitale" , che verrà pubblicato l'anno seguente (il secondo e terzo volume verranno pubblicati dopo la sua morte, grazie alla volontà e al lavoro del suo amico Engels). Continua a pubblicare opere (come la "Critica del programma di Gotha") tutte di stampo politico ed economico.
Il filosofo muore a Londra il 14 Marzo 1883.


Ragazzi di vita
Pubblicato nel 1955, è il romanzo più famoso dello scrittore bolognese.
Il libro racconta le vicende, nel corso di qualche anno, di alcuni ragazzi appartenenti al sottoproletariato romano nel periodo del secondo dopoguerra.
L'autore sfrutta le semplici azioni dei protagonisti per narrare, in verità, il degrado sociale che aveva colpito tutto il Paese dopo il secondo conflitto mondiale: furti, rapine ecc.
Il lessico è una caratteristica molto importante dell'opera: essa è scritta in dialetto romanesco, usato per identificare in maniera più netta i luoghi dove si svolge la storia.
L'opera fu soggetta ad una forte critica, dovuta soprattutto ai temi trattati nel romanzo che vennero considerati osceni, che porterà alla censura del libro fino al termine del processo che terminerà con una sentenza di assoluzione.
Nonostante la critica, il romanzo ottenne un grande successo e vinse vari premi letterari.
In definitiva, l'opera è una chiara testimonianza di un periodo della storia italiana, da cui bisogna trarre i dovuti insegnamenti.
Il PCI ai giovani!!
Avvenimenti e premesse storiche
Composto da tre volumi, è considerato il saggio più importante del filosofo tedesco.
Con esso, si propone di mettere in luce i meccanismi strutturali della società borghese.
Come prima cosa, Marx osserva che una merce deve possedere un valore d’uso, in quanto deve essere utile, e un valore di scambio, che discende dalla quantità di lavoro necessaria per produrla. Tale valore non si identifica con il prezzo, sul quale influiscono altri fattori, per esempio l’abbondanza della merce in questione.
Secondo Marx, la caratteristica principale del capitalismo è che in esso la produzione non è finalizzata al consumo, ma all’accumulazione di denaro da parte del capitalista.
Infatti, nella società borghese il capitalista investe del denaro in una merce, per ottenere alla fine più denaro.
Di conseguenza il ciclo capitalistico non è quello semplice, prevalente nelle società pre-borghesi (M.D.M merce-denaro-merce), ma D.M.D’ (denaro-merce-più denaro).
L’ origine del plus valore non proviene dal denaro o dallo scambio, ma dalla merce umana, dall’operaio. Esso produce infatti della merce il cui valore è maggiore di quello che gli è corrisposto col salario. Tale "surplus" va al capitalista.
Da esso, deriva il profitto, che per il filosofo sono due concetti diversi.
Per capire la differenza, Marx distingue tra capitale variabile (il capitale investito per i salari) e capitale costante (capitale investito nelle macchine), nei quali il capitalista è costretto ad investire. Per cui il profitto viene fuori dal rapporto tra il plus valore da un lato e la somma del capitale variabile e costante dall’altro.
Inizialmente, il capitalista cerca di accrescere il plus-valore aumentando la giornata lavorativa, che presenta dei limiti in quanto dopo un certo numero di ore, la forza lavoro diventa improduttiva.
In seguito, il capitalista punta alla riduzione delle ore lavoratorie, dovendo però investire in maniera cospicua su macchinari ecc. Facendo cosi, si andrà incontro alla sovrapproduzione di merci ed alla riduzione del profitto.
Tutto ciò genera la distruzione capitalistica dei beni e la disoccupazione.

Il Capilale (Das Kapital)
La radio
Fisico, inventore e politico italiano, tra i più importanti del XX secolo.
Comincia fin da giovanissimo a compiere esperimenti, da autodidatta, sulla propagazione delle onde elettromagnetiche. I suoi risultati era notevoli ed andavo di pari passo ad altri esperimenti analoghi sviluppati da altri fisici dell'epoca come Tesla e Popov.
Tuttavia, egli fù il primo a brevettare la sua invenzione, per questo viene considerato l'inventore della prima radio.
Tesla non accetta questo in quanto si considera lui l'inventore della radio (la questione è ancora molto dibattuta).
Con il successo ottenuto per tale scoperta, ottenne fondi per continuare i suoi studi ed esperimenti che portarono a risultati sempre più importanti: effettuò la prima trasmissione senza fili sul mare e sull'oceano.
Nel 1897 fonda in Inghilterra la "Marconi's wireless Telegraph Companie"
Nel 1909, vinse il premio Nobel per la fisica.
Il 30 Dicembre 1914 viene nominato senatore a vita del Regno D'Italia e successivamente diventerà membro del Partito Fascista. Sempre nel 1914, perfeziona i primi apparecchi radiotelefonici.
Inizia poi lo studio dei sistemi a fascio a onde corte, che gli permettono ulteriori passi in avanti nella sperimentazione.
Muore il mattina del 20 Luglio 1937, dopo essere stato nominato dottore ad honoris causa dalle università di Bologna, di Oxford, di Cambridge e di altre università italiane.
In segno di lutto, quello stesso giorno, le stazioni radio di tutto il mondo interruppero contemporaneamente le trasmissioni per due minuti.


Guglielmo Marconi
PVC
She was born on October 22 1919 ,in Kermanshah, Persia (now Iran). Both of her parents were British: her father, who had been crippled in World War I, was a clerk in the Imperial Bank of Persia and her mother had been a nurse.
She is generally considered one of the most important writers of the post-war period. In her works, she has dealt with a great variety of subjects, from racism and discrimination to the role of women in society and in the family.
Lessing's writing career is usually divided into three phases : in the first phase, she dealt essentially with social, racial and political issues. In the second phase, which is defined as her psychological phase, her novels are influenced by the theories of the British psychiatrist, R.D.Laing. In the third phase, she produce a science fiction novels. Over the last few years, she has turned to autobiographical writing.
Her works denounce the sterility of white culture in southern Africa and are influenced not only by her political ideology but also by her personal experiences, particularly her childhood.
Her famous works are: The Grass is singing (1950)
Children of Violence (a series of five books 1952-1969)
The Grandmothers (2004)
Most of her novels are set in Africa (Rhodesia - British colony, and the whites were the ruling class)
In most of her novels, she adopts a realistic style.
She was awarded the 2007 Nobel Prize in Literature.
She died in London on November 17 2013.

Doris Lessing
The Four-Gated City is a novel by Doris Lessing.
This novel concludes the five-volume series "Children of Violence". It is considered one of Lessing's most important works and created a stir upon publication, with claims that the novel promoted communism.
The Four-Gated City is set in Post-War Britain.
Martha Quest, the protagonist, is in London as the 1950s begin. She is integral part of the social history of the time (the Cold War, the deepening of poverty and social anarchy).
The novel ends with the century in the grip of World War Three. In the year 1997, Martha dies on a contaminated island off the northwest coast of Scotland.
In this novel, she criticizes the scientists who have created and perpetuate a climate in which "rationalism" has become a new God.


The Four-Gated City
Il cloruro di polivinile è una delle materie plastiche più utilizzate al mondo. Esso è formato dal 57% di cloro e per il restante 43% da carbonio ed idrogeno.
Puro è un materiale rigido, per questo viene miscelato con altre sostanze per conferirgli particolari caratteristiche sulla base del suo utilizzo.
Viene considerato stabile e sicuro nelle applicazioni tecnologiche a temperatura ambiente, ma è estremamente pericoloso se bruciato o scaldato ad elevate temperature e in impianti non idonei al suo trattamento per via della presenza di cloro nella molecola, che può liberarsi come diossina ecc.
Anche se è una materia plastica riciclabile, viene recuperato solo in parte per via dei costi molto alti per il suo trattamento.
Esso ha molteplici utilizzi: pavimenti, tubi, imballaggi ecc. E' il "vinile" utilizzato per la produzione di dischi.
Il polimero si ottiene dalla polimerizzazione del cloruro di vinile: tale reazione porta alla formazione di lunghe molecole lineari e viene innescata dall’aggiunta di un iniziatore (un perossido), ovvero un composto capace di generare radicali.
Essa è una reazione esotermica (produce calore) per questo deve essere controllata per evitare reazioni esplosive o l'alterazione del prodotto.
Per disperdere il calore di reazione, la reazione viene condotta in soluzione, in emulsione o in sospensione: in questo modo il mezzo liquido (un solvente o l'acqua) asporta il calore evaporando ed i vapori vengono condensati e riciclati nel reattore.



Il Sessantotto - un periodo di cambiamento
Il Sessantotto in Italia
La protesta in Italia fu una delle più intense e ampie dell'Europa occidentale. Essa fu il risultato di un malessere sociale profondo, dovuto al fatto che il cosiddetto "boom economico" aveva giovato perlopiù alla borghesia e non era stato accompagnato da un adeguato aumento del livello sociale ed economico delle classi più basse.
Innanzitutto le ragioni dei giovani, i quali contestavano la parzialità e l’arretratezza dei programmi ministeriali e manifestavano per estendere il diritto di studio anche alle classi più disagiate.
La prima occupazione avviene nell’Università di Trento nel 1966, che ci concluse poichè gli studenti andarono in soccorso , come volontari, per l'alluvione che aveva colpito gran parte dell'Italia settentrionale. Questo "incontro" tra studenti di varie parti d'Italia consolidò l'idea che essi appartenevano ad un unica classe studentesca, mossa dagli stessi ideali. Entro il 1968 occuparono tutte le università della penisola, scontrandosi contro la polizia che, ricorrendo a metodi repressivi e violenti, fu responsabile dell’ulteriore infiammarsi delle proteste: celebre l'episodio della "Battaglia di Valle Giulia" a Roma, dove gli studenti tentarono di riconquistare la facoltà di Architettura dell'Università "La Sapienza". Essa è l'ultima azione in cui studenti di sinistra e di destra saranno insieme.
Tali protesta giovanili, furono anche la miccia per accendere le proteste dei lavoratori.
Gli operai, finalmente costituitisi in classe anch’essi, chiedevano il rinnovo dei contratti di lavoro, l’aumento dei salari, la diminuzione del numero delle ore, le pensioni, i servizi. Celebre l'episodio alla Fiat di Torino: tre mesi di scioperi ed agitazioni, provocarono la sospensione dei salari; la città stava per sfiorare il collasso quando nel dicembre del 1968 la fabbrica fu costretta ad accettare quasi tutte le condizioni dei sindacati.
Tali movimenti si trasformarono nel corso degli anni, aumentando di intensità e continuarono per tutto il decennio successivo e con intensità ridotta per altri decenni.


Nel giugno del 1968 Pasolini scrisse una delle sue poesie più discusse, più famose, più ricordate (spesso strumentalmente), ma anche paradossalmente meno capite: "Il PCI ai giovani!!".
Il dibattito sulle lotte studentesche in corso in tutto il mondo arrivava anche in Italia; Pasolini scrisse alcuni versi che gli attirarono pesanti critiche da parte del movimento studentesco e, in generale, dei partiti della sinistra. Lo scrittore prendeva posizione contro gli studenti e a favore dei poliziotti, poiché i primi erano "figli di papà", i figli della borghesia da lui tanto disprezzata, mentre i secondi erano figli del popolo, costretti dalla loro povertà a indossare la divisa, poichè non avevano i mezzi per continuare gli studi.
Già nella poesia si poteva capire quanta ironia e quanti livelli di lettura ci fossero nel testo, ma in molti non seppero cogliere queste sfumature. Pasolini comunque precisò più tardi il proprio pensiero in diversi scritti e articoli sui vari giornali nazionali.
La sua critica non mirava direttamente alla protesta degli studenti: la sua critica era diretta alla borghesia, o meglio, al processo di borghesizzazione in cui era l'Italia.

Woodstoock
Il festival di Woodstoock fu un festival musicale svoltosi dal 15 al 18 Agosto 1969 nella piccola città di Bethel, nello Stato di New York. Il festival prende il nome dall'omonima città dello stesso Stato in cui si svolgevano numerose attività artistiche.
Viene considerato il punto culminante, il vero apice della diffusione della cultura hippy: un happening mondiale organizzato allo scopo di riunire gli amanti della musica rock e del movimento della controcultura sessantottina, in tre giorni di “Peace And Music”, contornati dall'utilizzo di stupefacenti.
Ideato come un festival di provincia, accolse, inaspettatamente, oltre 500.000 giovani e innumerevoli gruppi e musicisti.
Inizialmente la scelta del luogo era nella vicina cittadina di Wallkill, sempre nello stato di New York, ma i suoi cittadini non vedevano di buon occhio l'evento e dopo una serie di battaglie legali, riuscirono a impedire lo svolgersi del festival e il festival fu spostato nella vicina Bethel.
Nonostante l'enorme disorganizzazione dell'evento, dovuto principalmente al cambio di location, e l'enorme situazione di disagio in cui erano i partecipanti (non vi erano servizi igienici ecc), il festival si svolse pacificamente.
Vi presero parte alcune delle migliori espressioni musicali del tempo: da Jimi Hendrix agli Who, da Joe Cocker a Janis Joplin ecc (alcuni artisti declinarono l'invito come i Beatles e i Led Zeppelin).
Nonostante l'enorme successo, gli organizzatori si ritrovarono sommersi di debiti e dovettero provvedere alle oltre settanta cause giudiziarie presentate contro di loro.
Tale evento generò un grosso seguito: fu prodotto un film-documentario sul festival, diversi album contententi la musica registrata durante le varie esibizioni musicali e nel luogo dove si è svolto è sorto un museo, a testimonianza dell'evento sensazionale accaduto in quel luogo. Inoltre, un festival omonimo viene riproposto ogni dieci anni dopo l'originale, con musicisti nuovi o i "reduci" dall'originale.




Gli anni '60 furono caratterizzati, nel mondo occidentale, da un inedito fenomeno di massa: un movimento di protesta che dagli Stati Uniti si diffuse in Europa ed ebbe protagonisti principali gli studenti universitari.
Essi si scagliarono contro il potere dei militari, l'autoritarismo delle istituzioni, la società consumistica in cui vivevano. Il mondo politico fu colto impreparato e dimostrò di non avere soluzioni adeguate: spesso le rivolte venivano soppresse con l'uso della violenza.
Ideologo di tale movimento fu il sociologo tedesco Herbert Marcuse: nella sua opera "L'uomo ad una dimensione", critica duramente la società capitalistica del tempo in quanto guidata solamente dalle leggi capitalistiche del profitto, rendendo il consumo un dovere per l'uomo.
Negli Stati Uniti le lotte si polarizzarono contro la guerra del Vietnam, assumendo la forma di un conflitto antimperialista: nacque il movimento hippy (figli dei fiori) i quali si distinsero per costumi molto libertari e ampio uso di sostanze stupefacenti, soprattutto LSD.
Ad essa si combinarono le battaglie dei neri per il riconoscimento dei loro diritti civili e per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro.
Esse si dividevano sostanzialmente in due filoni: da una parte la politica pacifista di Martin Luther King, pastore battista, apostolo della "non violenza"; dall'altra parte la politica più intransigente delle "Pantere Nere", guidate da Malcolm X, che chiedeva la formazione di un potere nero (Black Power), contrapposto a quello dei bianchi.
Dopo la metà degli anni 60', i movimenti di protesta sbarcarono anche in Europa.
Nei paesi dell'Europa orientale, i giovani chiedevano più libertà di espressione e una maggiore considerazione delle opinioni e della volontà della popolazione sulle scelte politiche. La più alta delle manifestazioni di protesta ci fu in Cecoslovacchia, che condusse alla svolta politica chiamata "Primavera di Praga": una stagione di riforme che si distaccavano dalla politica sovietica. Mosca, però, non assistette passivamente agli eventi e intervenne militarmente per ristabilire il vecchio ordine.
Nei paesi dell'Europa occidentale, i movimenti studenteschi più attivi furono quello italiano, tedesco e francese.
In Francia, il movimento si scagliava contro la riforma scolastica (Piano Fouchet), la quale prevedeva una rigida selezione che avrebbe ridotto considerevolmente il numero degli studenti universitari e consentito l'accesso agli studenti più dotati. In questo modo l'università avrebbe corrisposto meglio alle esigenze di alta qualificazione e specializzazione tecnica previste per i quadri dirigenziali. A tale protesta aderirono anche milioni di lavoratori in tutto il paese. A questo punto prese in mano la situazione Charles de Gaulle che, trovato un accordo con i sindacati, sciolse il Parlamento e indisse nuove elezioni.
Full transcript