Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Quando, dove e perchè nasce EXPO

No description
by

Alessio Iocca

on 5 July 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Quando, dove e perchè nasce EXPO

EXPO
EXPO: sintomo di un cambiamento di valori
Cosa è oggi
EXPO

Quando, dove e perchè nasce EXPO
nutrire il mondo, energia per la vita
Victorian age
Victoria became queen in 1837.
Her long reign was remembered for some important aspect:
Political stability
Knowledege
New transports
Economic supremacy
During the 1830s the Whigs succeeded in making low which avoided revolution:
Firs Reform Act
Factory Act
Ten Hours'Act
Poor Law Amendment Act
great stridses were made in chemistry
industrialists encouraged engineering advances
there was many reports on health, poverty, factory condition and education.
Ordinary people wanted this information too so they read cheap newspaper, magazines and books, containing both facts and fiction.
The building of London Underground transform the people's life.
In fact people were able to travel for work and leisure and the middle class could live in the suburbs instead of the crowded town centers.

in the 1857 nearly half of the world's trade was carried in British ships
British farming had its golden age from 1850 to 1875, with increasing demand at home and no competition from warring Europe
Britain wanted free trade and it forced China to open to british commerce
everythinkg in the Victorian England was due to a belief in the power of progress.
La seconda
rivoluzione industriale
La diffusione dell'industializzazione della prima metà del 1800 cambiò profondamente non solo l'economia ma l'intera società.
Cause
Effetti sociali
Primato inglese
A trainare lo sviluppo fu una vera rivolizione dei trasporti: la rete ferroviaria raggiunge nel 1870 la lunghezza di circa 379mila km.
Una nuova generazione di economisti aveva teorizzato che la libertà dei commerci avrebbe favorito lo sviluppo ecomonico, così l'Inghilterra nel 1848 cominciò a ridurre il sistema di dazi fino ad azzerarli su tutte le merci, cosi fecero molti paesi europei.
Lo sviloppo del commercio internazionale confermava cha il liberoscambismo fosse condizione indispensabile per il capitalismo industriale.
Estremamente importante per la nuova ondata di industralizzazione sono le innovazioni tecnologiche:
dopo la scoprta del petrolio nasce il motore a scoppio e insieme prendono il posto del carbone e del motore a vapore nell'alimentare le industrie e i trasporti
La nascita della fabbrica, un insieme di vari dipi di macchine utensili, e la sua diffusione rendeva sempre più insostenibile il lavoro artigianale, costringendo gli artigiani al lavoro operaio che era
caratterizzato dalla catena di montaggio di stampo fordista che consiste nella divisione e parcellizzazione delle attività produttive.
La fabbrica e le macchine avevano però gisogno di forza lavoro alfabetizzata, infatti alla fine del secolo l'istruzione primaria era ormai obligatoria ovunque.
Ma la fabbrica non era soltanto operai e macchine, erano necesserie anche maestrie adibite al controllo e all'organizzazione del lavoro: nascono cosi i tecnici e le scuole tecniche.
Alla sommità di questa nuova gerarchia del lavoro si collocano gli ingegneri, una nuova figura professionale che diventa nel tempo sempre più centrale.
Le attrezzature e macchinari diventavano sempre piu costosi e il vecchi autofinanziamento non era più sufficente a a soddisfare le nuove esigenze. Nascono così istituti finanziari atti al reperimento di tali capitali: un nuovo tipo di banca e la società per azioni
Le classi meno abbienti videro un cambiamento delle loro condizioni di vita in negativo, infatti la rapida crescita demografica delle città imponeva un modello urbano con una rigida divisione tra spazio pubblico e privato, la casa divenne così un bene molto richiesto continuamente sottoposta a pressioni speculative che ne fecero crescere i prezzi.
I proletari furono costretti a vivere ammassati in alloggi ell'estrema periferia, nasce la città dormitorio.
Il primato inglese dipendeva in parte dalle avanzate tecnlogie industriali che utilizzava che potevano essere esportate e copiate all'estero, un secondo motivo era la disponibilità di materie prime come il ferro e il carbone; tuttavia altri paesi ne possedevano, ma solo il Belgio riuscì ad organizzarne lo sfruttamento a livelo indistriale.
Ci sono anche dei fattori indiretti ma probabilmente più incisivi, come la presenza di un solido mercato nazionale.
Nel 1870 circa il 40% della potenza installata delle macchine a vapore era in Gran Bretagna
d
t
La letteratura al servizio del progresso soociale
Gli ultimi decenni dell '800 sono caratterizzati da un unilaterale cambiamento di valori.
Tale cambiamento va verso il vero moderno, privo di ideali e fedi, ed è ben visibile nel cambio di prospetiva della letteratura europea.
Molti sono gli autori che perdono ogni punto di riferimento e denunciano la perdita di ideali della società
Praga
Zola
Verlaine
altri invece nel cambiamento trovano una nuova letteratura
Nella poesia "
Preludio
" Praga esprime il disagio della nuova generazione di letterati che paragona agli Ebrei che in esilio dimenticano la Legge e cercano un
patriarca
.
Rivendica lo spazio necessario al nuovo augurando al
casto poeta
una morte letteraria perche la sua poesia non è adatta alla generazione dell'anticristo.
Il lettore è per lui un nemico perchè abituato alla poesia romantica e incapace di apprezzare la nuova poetica del
vero.
Nella poesia "
Languore
" il poeta si identifica con l'impero e assume su di sè le caratteristiche della decadenza: debolezza; corruzzione; fuga e incapacita di affrontare la realtà.
Il confronto tra passato e presente assume un significato polemico nei confronti dei miti del progresso.
Al trionfalismo si oppone un senso di morte. La sazietà del passato vanifica ogni prospettiva di impegno intellettuale, tanto che la poesia diventa un valore effimero da gettare alle fiamme
Nell'ideare il suo romanzo sperimentale Zola parte dalle conquiste della fisica, della chimica e della più nuova fisiologia.
Il romanziere sperimentale deve impegnarsi per fornire i mezzi per guarire certi mali della società e per creare un migliore stato sociale.
Nella prefazione del "romanzo sperimentale" emergono l'ottimismo e il progressismo di Zola. Crede nel impegno politico e sociale dello scrittore.

Un identico determinismo deve regolare il ciottolo della strada ed il cervello dell'uomo.
Verga
Verga introduce il principio di impersonalità che applica rigorosamente. Lo fa perche chi osserva "la lotta per l'esistenza" non ha il diritto di giudicare.
Infatti la società umana è per lui dominata da un meccanismo crudele in cui non c'è spazio per la generosità disinteressata, un meccanismo dato una volta per tutte che non può essere modificato, non ha senso allora giudicare la realtà se non è in alcun modo possibile cambiarla.
Il pessimismo non è un limite della rappresentazione verghiana, ma al contrario è la condizione del suo valore conoscitivo e critico. Infatti anche se non da giudizi correttivi, rappretenta con grande acutezza l'oggettività delle cose. Inoltre il pessimismo assicura a Verga l'immunità dai miti che trasformano la letteratura in grossolana mitologia. infatti, snche se parla spesso delle condizioni di vita difficile del popolo, non si intravede mai il populismo.
Verga non diffonde miti, ma semmai li distrugge.
Architettura
in ferro
Grazie alla scoperta del più calorico còke l'industria siderurgica è, alla fine del XIX secolo, in grado di produrre
travi e altri elementi in ferro di dimensioni e resistenza tali da poter essere utilizzate in edilizia.
Immediatamente le nuove tecnologie costruttive resero obsoleti elementi strutturali quali: archi; volte; cupole. Così l'architetto si trova all'improvviso a dover fare i conti con materiali dei quali non conosce le caratteristiche e le potenzialità, ecco perchè, a metà secolo, nasce e si diffonde rapidamente la figura dell'ingegnere.
Palazzo di crstallo
Torre Eiffel
Nel 1851 in occasione della prima EXPO venne realizzato il progetto di un costruttore di serre, J.Paxton, il suo edificio di ghisa e verto si estendeva per una superfice di 77 mila metri quadrati, la più grande area mai coperta da una costruzione umana.
Il moderno palazzo di cristallo rispondeva perfattamente alle esigenze di maneggevolezza, infatti in un solo anno venne montato ben due volte.
In occasione del centenario della rivoluzione, nel 1889 Parigi organizza una nuova EXPO.
l'edificio di punta dell'evento è la torre progettata da Eiffel che, con i suoi 324 metri d'altezza è il più alto edificio della terra.
La sua sagoma è dettata da esigenze strutturali e non da un estro artistico, è la prima volta che le leggi fisiche,interpretate attraverso la scenza, determinano la forma più idonea.
La stella Sole
Il sole è formato da tre grandi strati interni:
Zona radiativa (2)
Zona convettiva (3)
Nucleo (1)
Fotosfera (4)
la superficie si chiama
oltre la superficie si trovano:
Cromosfera (5)
Corona (6)
Il nucleo del sole ha un diametro di 15o.ooo km, qui l'enorme pressione della stella innalza le temperature fino a 15 milioni di gradi, in queste condizioni estreme si innescano le reazioni nucleari di fusione, che alimentano il sole e lo stabilizzano.
L'energia prodotta dal nucleo attraversa la zona radiativa che ha uno spessore di 450.00km. Gli atomi di gas assorbono ed emettono energia sotto forma di radiazione ma non danno luogo a reazioni nucleari.
Nella zona convettiva il trasporto di energia avviene per mezzo di moti convettivi, quindi con uno spostamento di materia.
Questa zona è spessa 100.000km.
Viene chiamata fotosfera la parte visibile del Sole quindi i 400-500km superficiali. La temperatura media della superficie solare è di 5780K.
La superficie inoltre presenta una granulazione, questi granuli corrispondono alla parte sommitale dei moti convettivi della zona sottostante e il loro movimento fa "bollire" la superficie solare
La cromosfera è un involucro di gas dello spessore di 10.000 km. Risulta visibile durante un' eclissi totale di sole, in questo caso la cromosfera appare come un alone con numerose punte luminose dette
spicole
che possono raggiungere i 15.000 km d'altezza.
La corona è la parte più esterna dell'atmosfera solare. La sua luminosità è circa la metà della Luna piena. I gas della corona si estendno per circa 17 milioni di km dal Sole, qui i gas ionizzati si muovono a una velocità sufficente da sfuggire all'attrazione gravitazionale dell'astro e si disperdono come
vento

solare
.
Fissione e
fusione nucleare
Le reazioni di maggiore intersse per la produzione di energia si possono ragruppare in:
Fissione
Fusione
Si parla di fissione quando un nucleo di
massa elevata cattura un neutrone e si divide, si fissiona, in due nuclei più piccoli.
Nelle reazioni di fissione un nucleo di unranio-235 viene colpito da un neutrone e si divide in Te-136 e Zr-97 liberando 3 neutroni e circa 0.2GeV di energia.
I neutroni liberati da ogni reazione colpiscono altri atomi di uranio-235 e li fissionano a loro volta dando luogo ad una reazione a catena.
Perchè si possa attivare la reazione a catena è necessario che la quantità dell'isotopo fissile dell'uranio sia uguale o maggiore della
massa

critica
, ovvero circa il 3% del totale, ecco perchè è necessario l'
arricchimento
dell'uranio.
Si parla di fusione nucleare quando due atomi leggeri si uniscono a formare un atomo più pesante.
Nel sole la reazione di fusione è in atto da 5 miliardi di anni e continuerà per altrettanti anni, nel nucleo solare la reazione è resa possibile dalle altissime pressioni e temperature, che sulla terra ad oggi risulterebbero incontrollabili.
La fusione avrebbe il vantaggio di produrre energia pulita, scomparirebbe il pericolo di incidenti e il problema delle scorie radioattive. Inoltre a parità di masse reagenti la fusione produrrebbe una quantità di energia 5 volte maggiore della fissione.
Le reazioni di
fusione sulla Terra
dovrebbero avvenire tra
un nucleo di deuterio e un
nucleo di trizio per formare
un nucleo di elio e un neutrone.
Tale reazione dovrebbe liberare
circa 0,02 GeV.
&
Positivismo
Attribbuire alla filosofia il compito di estendere il metodo scientifico alle scienze umane;
Contrapporre all'ideale la realtà;
La convinzione dell'esistenza di una realtà oggettiva governata da leggi da individuare;
La tendenza antimetafisica;
La concenzione illuministica del sapere come qualcosa di socialmente utile, da trasmettere;
La fiducia acritica nel progresso.
Il positivismo si sviluppa nei paesi maggiormente industrializzati. Gli intenti programmatici dello spirito del positivismo sono:
Affermare il primato del sapere scientifico, riconfigurando la filosofia come scienza della scienza;
Darwin
Nel 1831 Darwin intraprende un viaggio come naturalista sulla nave Beagle, dai campioni di carattere biologico raccolti dallo studioso nascerà l'idea dell'evoluzione della specie.
Al contrario delle idee evoluzionistiche di Lamarck, Darwin esclude
una finalità interna all'organismo. La teoria di Darwin parte dal
presupposto che la lotta per l'esistenza si scatena ovunque e
che alcuni individui della stessa specie, casualmete dotati
di piccole differenze, siano più adatti alla soppravvivenza.
Darwin considera la natura un
grandioso documento stratificato in
cui è possibile "leggere" in che
modo si siano formate e specie.
Il modello evolutivo viene applicato anche alle facoltà intellettuali e morali dell'uomo, derivano infatti dall'abilità dell'uomo di ricordare il passato e confrontarlo con il presente per programmare il futuro
Full transcript