Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

L'economia della conoscenza

corso di sociologia dell'innovazione e della conoscenza.
by

ilaria narciso

on 24 October 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L'economia della conoscenza


GESTIONE DELLA CONOSCENZA:
COSA C'E' DI NUOVO?

Meccanismi di regolazione e nuovi scenari del knowledge management
L'economia della conoscenza
La privatizzazione della conoscenza
L'innovazione è ormai diventata condizione necessaria per la redditività, se non addirittura per la sopravvivenza delle imprese.
NEW ECONOMY
Gestione della conoscenza
APERTURA
Le strategie
INNOVAZIONE E
NEW ECONOMY

Come scegliere tra le due strategie?
INNOVAZIONE
Evoluzione quantitativa e qualitativa dei diritti di propietà: nel 2013 in Italia sono stati depositati 4.662 brevetti (Fonte Epo)
CAUSE STORICHE
Hansen, Noria e Tierny individuano due strategie estreme di gestione della conoscenza.
Eccessi di privatizzazione
I problemi della knowledge economy
Gestione della conoscenza:
identificare, descrivere, documentare tutto ciò che non è direttamente osservabile.
ABILITA' DI IDENTIFICARE E CATALOGARE LE COMPETENZE
MIGLIOR USO DELLA CONOSCENZA ESISTENTE.
SFRUTTAMENTO ENERGIE E KNOW-HOW INTERSTRUTTURALI
MAGGIORE COORDINAMENTO PRODOTTO-SISTEMA
GENERARE VALORE ECONOMICO PARTENDO DALLO STOCK DI CONOSCENZA.

obsolescenza di pratiche preesistenti;
emergere di problemi nuovi;
nuovi strumenti e tecniche per la gestione della conoscenza.
IERI
OGGI
La gestione della conoscenza avveniva in modo contingente nel contesto delle politiche dell'occupazione e delle relazioni industriali, le quali assicuravano che la conoscenza circolasse e fosse memorizzata e trasmessa.
Maggiori turnover, mobilità, flessibilità non consentono all'impresa di conservare al proprio interno la conoscenza. Occorre creare nuovi incentivi ed un quadro per la gestione della conoscenza
L'innovazione è tutto. Quando si è in prima linea si riesce a vedere quale sarà la prossima innovazione. Quando si è dietro si devono spendere le energie per recuperare.
Robert Noyce
Sono la passione e la curiosità a guidare l'innovazione.
Dan Brown
In un mondo così sensibile al successo economico la creatività vince la sua battaglia con l'economia, perchè solo chi è capace di produrre continuamente innovazione nel proprio processo creativo può avere successo.
Andrea Pininfarina
lnnovazione significa immaginare nuovi modi di produrre le stesse cose a minor costo, oppure inventare nuovi prodotti, dai più complessi ai più semplici, che in qualche modo facilitino la nostra vita quotidiana in casa o sul lavoro, o macchine o utensili più facili da usare di quelli esistenti, o creare marchingegni e renderli indispensabili.
Margherita Hack
L'innovazione tecnologica ha cambiato l'approccio alla realtà, ci ha regalato uno squardo fulmineo. Non possiamo non tenerne conto.
Marco Bellocchio
Chi non applica nuovi rimedi deve essere pronto a nuovi mali, perchè il tempo è il più grande degli inventori.
Francesco Bacone

ESTENSIONE DEI MERCATI AD ALTA INTENSITA' DI CONOSCENZA
DISPERSIONE DELLE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE
NUOVI METODI DI VALUTAZIONE DEL CAPITALE INTANGIBILE
SEGRETEZZA
VS
Rischio di perdita del controllo del proprio capitale intellettuale.
Conoscenza protetta dai tentativi di appropriazione esterni, difficile da copiare o riprodurre.
CODIFICAZIONE
Procedure di codifica, immagazzinamento e riutilizzo della conoscenza;

Approccio PERSONA-DOCUMENTO;

Economie di scala.
PERSONALIZZAZIONE

Trasferimento della conoscenza attraverso brainstorming e contatti interpersonali;

Network di agenti;

Problema e soluzione unici, servizio costoso in termini di costi e tempo.
''Chi utilizza questa strategia?''
''Questo modello è adatto per imprese o organizzazioni che si trovano ad affrontare più volte problemi simili.
Il modello di business di tali imprese è basato su un servizio veloce ed a basso costo.
Il riutilizzo della conoscenza fa risparmiare ore di lavoro, riduce i costi di comunicazione e rende possibile l'espansione dell'attività''.
Occorre quindi stimolare e incentivare la creatività, in modo che la conoscenza diventi innovazione e quindi invenzione.
La chiave del successo...specializzarsi in una sola strategia.
Analisi delle strategie
VISIONE CHIARA DEL MODELLO DI BUSINESS: prodotto standardizato o personalizzato?
Hansen, Noria e Thierny sottolineano l'importanza di valutare il grado di novità del prodotto.

FASE INIZIALE: strategia di personalizzazione.

FASE DI MATURITA': strategia di codificazione.
La gestione della conoscenza nelle organizzazioni
Esigenza di comprendere e misurare l'attività di gestione della conoscenza
OCSE
ISTAT
Le modalità di gestione della conoscenza sono importanti per spiegare il successo delle
attività di innovazione
e le
performance d'impesa
.
Eni:
comunità di pratica (2000 persone)
Gruppo Finmeccanica:
team e comunità di scambio della conoscenza
La definizione dei diritti di proprietà:

rafforza il sistema di incentivi nel settore privato;

limita la diffusione della conoscenza;

parte del patrimonio di conoscenze si diffonde fuori dal sistema delle transazioni commerciali.
Vi è un eccesso di privatizzazione quando la modalità con cui vengono esercitati i diritti di proprietà blocca lo sfruttamento della conoscenza.
BREVETTO INIZIALE TROPPO ESTESO
INNOVAZIONE COPERTA DA DIVERSI DI BREVETTI
Blocca la possibilità di ricerche successive
Frammentazione della conoscenza
Restrizioni nell'accesso alla conoscenza
Mancata diffusione del sapere prodotto nelle università
USA: Bayh-Dole Act
Consorzio di ricerca
esclusività dei risultati della ricerca universitaria
relazioni multilaterali
La rivoluzione scientifica produce i suoi effetti in diversi ambiti: sanità, pubblica amministrazione, istruzione e molti atri. Tuttavia si tratta di una rivoluzione privata e ciò crea problemi di accesso e acquisizione delle conoscenze.
Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione creano condizioni favorevoli per le ESTERNALITA' DELLA CONOSCENZA
CAMBIAMENTI NEL SISTEMA DI PROPRIETA' INTELLETTUALE
LOGICA DI PROTEZIONE
LOGICA DI INVESTIMENTO
libero accesso ai programmi e commercializzazione dei prodotti derivati
CAMBIAMENTI COMPORTAMENTALI
Economia della conoscenza: un fenomeno globale o per pochi ?
Dalla "fabbrica della conoscenza" sono esclusi principalmente le persone senza occupazione. Tuttavia il vero problema non è l'informazione, ma la conoscenza intesa come capacità di apprendimento. Non tutti appartengono al VILLAGGIO GLOBALE.
COMPETENZE COGNITIVE E INTERATTIVE
RUOLO DELLE ISTITUZIONI SOCIALI
La knowledge economy offre infinite opportunità di formazione, ma è il settore pubblico ad avere un ruolo fondamentale nello sfruttamento di queste ultime, aiutando ogni individuo ad acquisire le competenze e le conoscenze necessarie.
Le sfide del knowledge management
1) MEMORIA
2) INTEGRAZIONE
Bassi costi unitari di stoccaggio ma problemi legati alla memorizzazione, catalogazione e accessibilità.

Non si archiviano più documenti ma insieme di istruzioni che devono essere interpretati e gestiti.
Occorre decidere cosa conservare...come?REGOLA DI SIMON: dobbiamo immagazzinare solo ciò che serve per prevedere il resto.
Tendenza alla frammentazione della conoscenza
Divisione del lavoro e la relativa specializzazione
Dispersione imputabile alla diffusione delle fonti di innovazione
...nuove tecnologie?
L'utilizzo di nuove tecnologie può promuovere l'uniformità a scapito della diversità, ma il loro appropriato sviluppo può costituire un supporto all'integrazione.
3) RICERCA
4) FIDUCIA
Dispersione di informazioni
Aumento divisione della conoscenza
Esiste un archivio globale nel quale è estremamente difficile districarsi. La soluzione consiste nell'aumentare la produttività dei processi utilizzati per la ricerca.
Transazioni tra persone e tra organizzazioni che concernono lo scambio di conoscenza.
specializzazione crescente
asimmetrie informative
difficoltà di valutazione
anonimato delle transazioni
contraffazione dell'identità
SOLUZIONE:
METODI DI CERTIFICAZIONE DELLA CONOSCENZA;
COOPERAZIONE BASATA SULLA FIDUCIA E SUI VALORI CONDIVISI DALLE COMUNITA' VIRTUALI.
I problemi irrisolti del knowledge management
Quali sono i costi del cambiamento?
Come misurare lo stock di conoscenza?
Gli indicatori dell'economia fondata sulla conoscenza sono affidabili?
ma soprattutto è possibile parlare di un'economia della conoscenza globale?
Esistono forti disparità tra Paesi riguardo gli investimenti in conoscenza. Nel villaggio globale vige il libero arbitrio: ogni Paese è in grado di decidere in modo consapevole la traiettoria da seguire in tema di GLOBAL KNOWLEDGE.
E' essenziale adottare strategie per raccogliere, catalogare idee e suggerimenti dei lavoratori:
APPRENDIMENTO INTERORGANIZZATIVO
APPRENDIMENTO INTRAORGANIZZATIVO
Ruolo fondamentale degli utilizzatori, ma nessun riconoscimento formale;
Problemi di acquisizione della conoscenza esterna.
Ruolo partecipativo dell'intera comunità;
Apprendimento sperimentale;
Meccanismi di valutazione e condivisione della conoscenza;
Necessità di interazione tra le sedi di produzione formale e di apprendimento sperimentale.
Le nuove sfide dell'economia moderna hanno richiesto l'introduzione di forme esplicite di gestione della conoscenza.


L'attività di gestione della conoscenza richiede l'implementazione di un progetto articolato in strumenti e tecniche.
La conoscenza è definita sulla base del contesto in cui è immersa (Von Hippel).

E' necessario conciliare la ricerca di informazioni con il trasferimento della conoscenza (Hansen).
Necessità di sviluppare forme specifiche di gestione della conoscenza nel campo dell'innovazione.
Grazie per l'attenzione
Boccia Roberta
De Caro Alfredo
Narciso Ilaria
Orrei Mario
Università degli studi del Sannio
Corso di sociologia dell'innovazione e della conoscenza
L'ECONOMIA DELLA CONOSCENZA
Foray D. , L'economia della conoscenza, Bologna, Il Mulino
Istat, Bruno Lamborghini, Gestione della conoscenza ed apprendimento collettivo, http://www.istat.it/it/files/2011/02/Lamborghini.pdf
Full transcript