Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La Seconda guerra mondiale (1^ parte)

Dagli eventi preparatori a Pearl Harbor
by

Pamela Grisei

on 22 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Seconda guerra mondiale (1^ parte)

Canale di
Panama
ultimato nel 1914
Colombia
Panama
Sakhalin
tornata tutta russa dopo il 1945
Battaglia di
El Alamein
1942
Conferenza
di Casablanca
1943
sbarco
in Sicilia
luglio/agosto
1943
sbarco a Salerno
settembre
1943
sbarco in Calabria
settembre 1943
sbarco a Taranto
settembre 1943
armistizio di Cassibile
3 settembre 1943
Roma liberata
4 giugno 1944
Macerata liberata
30 giugno 1944
linea Gustav
sett. 1943
maggio 1944
Firenze liberata
settembre '44
linea Gotica
agosto 1944
aprile 1945
7 dicembre 1941
Attacco giapponese
a Pearl Harbor (Hawaii)

DANZICA
VARSAVIA
PRUSSIA ORIENTALE
BERLINO
PARIGI
3 settembre 1939:
Francia e G.B. dichiarano guerra alla Germania: "drôle de guerre"
MOSCA
NOVEMBRE 1939
L'URSS attacca la Finlandia per ottenere la Carelia
a protezione di Leningrado.
ATTACCO TEDESCO
A NORVEGIA
E DANIMARCA
APRILE 1940
Attacco tedesco
alla Francia
10 maggio 1940
(attraverso Belgio, Olanda ed Ardenne
inutile la linea Maginot)
14 giugno 1940
la Germania conquista di Parigi
VICHY
luglio 1940
nasce la Francia di Vichy
(Philippe Pétain, collaborazionista,
nuova costituzione più conservatrice)
Carta atlantica
agosto 1941
10 giugno 1940
Italia attacca Francia
sulle Alpi
sett.1940/luglio 1941
Hitler offrì una tregua alla G.B., ma Churchill (Primo Ministro da maggio) e re Giorgio VI (padre di Elisabetta II) la rifiutarono.
settembre 1940
Apertura del fronte nord-africano:
le truppe italiane guidate da Rodolfo Graziani
attaccano l'Egitto dalla Libia per il canale di Suez e il petrolio (subito respinte dagli inglesi). Rifiutato l'aiuto tedesco.
ottobre 1940
Le truppe italiane attaccano
la Grecia (nessun avviso fu dato ad Hitler), subito respinte in Albania dagli inglesi corsi in aiuto dei greci.
Nonostante il provvidenziale
aiuto dei tedeschi, gli inglesi liberano l'Etiopia dagli italiani
(aprile 1941)
Iugoslavia e Grecia vengono conquistate dall'Asse (aprile 1941)
l'Italia annette direttamente la Slovenia
17/09: la Russia occupa
la Polonia dell'est
(Patto Molotov-Ribbentrop)
22 giugno 1941
"Operazione Barbarossa":
la Germania attacca la Russia dando inizio
alla seconda fase del conflitto.
luglio 1941
Giappone attacca l'Indocina francese
8 dicembre 1941
entrata in guerra degli USA contro il Giappone
Rethondes
LA SECONDA
GUERRA MONDIALE 1939-41

Prof.ssa Pamela Grisei
18 giugno 1940
Charles De Gaulle da Londra lancia un appello ai francesi alla resistenza
le truppe inglesi sbarcano in Francia,
ma sono costrette a reimbarcarsi
a DUNKERQUE (Manica) insieme ad una parte
delle truppe francesi per mettersi in salvo
(maggio-giugno 1940)
Battaglia di Dunkerque
22 giugno 1940
Primo Ministro Pétain
firma l'armistizio
febbraio 1941
I tedeschi mandano in aiuto degli italiani che non riescono a controllare la Cirenaica, che stanno per perdere la Libia, le truppe scelte "Afrikacorps" guidate da Erwin Rommel.
Gli inglesi vengono così ricacciati in Egitto.
Terranova
Caucaso
La "battaglia d'Inghilterra" (sett.1940/luglio 1941) fu combattuta con bombardamenti aerei ininterrotti da parte della Luftwaffe che mirava a prendere il controllo dei cieli per preparare lo sbarco via terra.
La RAF e la difesa contraeraea inglese dotata di radar fecero fallire i piani tedeschi che rinunciarono alla conquista della G.B.
Molto importante fu anche il sostegno morale dato dalla corona al popolo.
Fallito l'attacco alla G.B., il maggior teatro di guerra fra inglesi e tedeschi fu il mare dove i tedeschi attuarono il blocco navale verso l'Inghilterra ("battaglia dell'Atlantico", fino al 1945): fu la campagna militare navale ed aerea che si protrasse più a lungo della seconda guerra mondiale.
Durò fino alla capitolazione della Germania, raggiungendo il suo apice, come tonnellaggio di naviglio affondato, nel periodo tra il 1940 ed il 1943.
Mussolini vuole che l'Italia conduca una sua guerra autonoma, parallela a quella tedesca.
Badoglio, capo di Stato Maggiore, si dimette dopo questo fallimento. Inizia il calo di fiducia degli italiani nella guerra del Duce.
Erwin Rommel, feldmaresciallo (generale) tedesco tra i più stimati anche dai nemici (già eroe di Caporetto). Si suiciderà nel 1944, dopo aver partecipato al tentativo di assassinare Hitler.
Il fronte orientale che si apre è lunghissimo: 1600 km
Hitler impegna una mole impressionante di mezzi: 3 mln di soldati tedeschi + 300.000 italiani
L'Armata rossa, colta ancora impreparata, sceglie di ritirarsi e di fare "terra bruciata" come durante la campagna di Napoleone (1812) spostando oltre gli Urali
gli apparati industriali.
In questo modo i tedeschi arrivano
rapidamente vicino a Mosca (30 km),
ma l'inverno arriva prima dei tedeschi.
A fine novembre, la temperatura
di -40° bloccò l'avanzata tedesca
dando il tempo ai russi di resistere e di respingerli. A gennaio 1942 il tentativo di conquistare Mosca era ormai fallito,
Questa zona fu conquistata
per prima (compresa Ucraina e Crimea)
perchè ricca di risorse (grano, petrolio, carbone)
Italiani in ritirata dalla linea del fronte russo, costretti a marciare per 200 km fino ai campi di prigionia russi ("marcia del davaj")
Churchill-Roosevelt si incontrano su una portaerei per discutere per il futuro ordine internazionae post-bellico:
rifiuto delle guerre di aggressione e di conquista;
condanna dei regimi fascisti;
rispetto dell’autodeterminazione dei popoli;
politica della “porta aperta”: libera circolazione delle merci e dei capitali e libero accesso alle materie prime;
libertà dei mari;
cooperazione internazionale per risolvere i conflitti in modo pacifico.

La politica imperialistica
del Giappone lo aveva portato
nel 1940 all'alleanza con Germania
ed Italia (Patto tripartito).
Le sue mire espansionistiche riguardavano la Cina (invasa nel 1937) e il sud-est asiatico.
Vietnam
Cambogia
Laos
Gran Bretagna e USA decretarono il blocco navale del petrolio e dell’acciaio verso il Giappone.
In più gli USA sequestrarono i beni giapponesi nel loro territorio e bloccarono tutti i loro crediti.
Nessuna preventiva dichiarazione di guerra
"Day of infamity" (F.D.R.)

Scopo: distruggere la flotta americana nel Pacifico
Risultato: le 8 corazzate fuori uso, si salvano solo 3 portaerei, il Giappone ha il momentaneo controllo sul Pacifico e può conquistare Birmania, Filippine e Indonesia.
MONDIALIZZAZIONE DEL CONFLITTO
GERMANIA
POLONIA
1° settembre 1939 (Blitzkrieg)
Germania inizia invasione della Polonia,
conquistata in poco + di un mese.
Circa 50.000 polacchi uccisi subito.
PECHINO
Manciuria (Cina)
invasa dal Giappone
(1931)
Una guerra annunciata
1940:
massacro
di militari e civili
a Katyn (22.000 fucilati)
GIUGNO 1940:
Russia conquista Estonia, Lettonia e Lituania
(incorporate nell'URSS)
Nasce il neologismo "coventrizzare" (coventrate): radere al suolo come era accaduto a Coventry
Hitler diede così inizio all'operazione "Leone marino"
che doveva portare la Germania ad invadere l'Inghilterra.
LENINGRADO
Full transcript