Loading presentation...
Prezi is an interactive zooming presentation

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

L'ESSERE SECONDO PLATONE

No description
by

Camilla Petrò

on 30 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L'ESSERE SECONDO PLATONE

L'ESSERE SECONDO PLATONE
o fenomenico
Mondo sensibile
o intelleggibile
Mondo ultrasensibile
distinzione tra
A cui appartiene
Il piano delle opinioni
Che si comprende attraverso
La Prima navigazione
a cui appartiene
Il piano della scienza
Il mondo sensibile è il mondo in cui viviamo, costituito dalla natura e da tutte le cose che ci circondano, viene percepito attraverso i cinque sensi.
Platone presenta il mondo sensibile come un immagine evanescente e imperfetta del mondo delle idee.
Platone esprime il suo concetto di mondo ultrasensibile nel Fedro, secondo lui è quella zona al dì la del cielo dove risiedono le idee, immutabili e perfette, raggiungibili solo dall'intelletto.
Nella concezione platonica l'anima umana prima di cadere nel corpo, contempla la perfezione delle idee nell'iperurnio. Questa maggiore o minore contemplazione farà si che l'uomo sia un amante della "verità" o un bruto.
Il mondo ultrasensibile ha una forma piramidale dove al vertice troviamo l'idea suprema del bene, scendendo lungo la piramide invece troviamo idee sempre più legate al mondo sensibile
La conoscenza razionale rispecchia il mondo
immutabile e perfetto delle idee (l'iperuranio) e comprende, due livelli:
1)La ragione scientifica o discorsiva
che ha come oggetto gli enti matematici, ossia i numeri, le proporzioni e le figure;
2)L'intelligenza filosofica o noetica
, che ha come oggetto le idee immorali come quella di Bene, Bello, Uno, Vero, etc. ossia le idee-valori.

La conoscenza sensibile rispecchia il mondo sensibile, mutevole e perituro, e comprende due livelli:
1)
La congettura o immaginazione
, che ha per oggetto le ombre e le immagini delle cose sensibili, ossia le supposizioni prive di fondamento reale.
2)
La credenza
, che ha come oggetto non più le immagini delle cose, ma le stesse cose sensibili e gli esseri viventi: è la percezione chiara e attendibile delle cose realmente esistenti e non meramente immaginate.
Questa teoria segna il passaggio dalla conoscenza sensibile a quella metafisica.
Per i marinai la prima navigazione, é quella spontanea con il favore del vento.
La prima è un tipo di conoscenza sensibile dove entrano in gioco solo i cinque sensi (vista, tatto, olfatto e udito) per avere un approccio superficiale a qualcosa.
La Seconda navigazione
La seconda navigazione è quella dove bisogna remare con le proprie forze.
Per Platone solo la prima navigazione non è sufficiente perchè in quanto per comprendere a fondo la natura delle cose è necessario andare attraverso la forza del proprio pensiero.
che si comprende attraverso
I Piani della realtà secondo Platone
Full transcript