Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Galileo Galilei

No description
by

Desirée Cola

on 11 February 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Galileo Galilei

1610
1592
1992
1613
Galileo Galilei
Sidereus nuncius
Lettere copernicane
Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, tolemaico e copernicano
Il saggiatore
1564
1623
1632
1633
1642
15 Febbraio 1564
Infanzia e adolescenza
1574
Firenze
1580
Pisa
Le prime ricerche
1583: isocronismo
dei pendoli
1590: Caduta dei gravi
1580-1585
1589-1592

1592
Cattedra di matematica
Lingua:
Struttura:
trattato che si presenta sotto forma epistolare
Temi:
linguaggio matematico
struttura dell'universo
comparsa in cielo di tre comete
Orazio Grassi
posizione della Chiesa
teoria di Tycho Brahe
posizione di Galileo
“Egli (l'universo) è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed
altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro laberinto.”



(G.Galilei, Il saggiatore, cap. VI)
Ipse dixit
Attacco agli aristotelici, contro l'avanzamento del sapere scientifico
<< [Aristotele] ci è bisogno di scorta nei paesi incogniti e selvaggi, ma nei luoghi aperti e piani i ciechi solamente hanno bisogno di guida: e chi è tale, è ben che si resti in casa; ma chi ha gli occhi nella fronte e nella mente, di quelli si ha da servire per iscorta.>>

(Galilei, ‘Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo ’, 1632, seconda giornata)
<< Sono i suoi seguaci che hanno data l’autorità ad Aristotile, e non esso che se la sia usurpata o presa; e perché è più facile il coprirsi sotto lo scudo d’un altro che ‘l comparire a faccia aperta, temono, ne si ardiscono di allontanarsi un sol passo …>>

(Galilei, ‘Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo ’, 1632, seconda giornata)
<<… Aristotile, del quale mi par che voi parliate talvolta con troppo poco rispetto; e la sola antichità, e ‘l gran nome che si è acquistato nelle menti di tanti uomini segnalati, dovrebbe bastar a renderlo riguardevole appresso a tutti i letterati.>>

(Galilei, ‘Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo ’, 1632, seconda giornata)
Notomista
si basa esclusivamente sugli avvenimenti della realtà sensoriale
Uso acritico dell'intelletto
Le scoperte
lune di Giove

superficie lunare

stelle fisse

macchie solari

fasi di Venere
sistema tolemaico
sistema copernicano
isocronismo del pendolo
bilancia idrostatica
telescopio
Il metodo scientifico
1 - osservazione del fenomeno

2 - ipotesi di lavoro

3 - matematizzazione dell'osservazione attraverso formule e rapporti

4 - riproduzione del fenomeno
qualità quantificabili
proprietà geometriche
Struttura:
serie di quattro lettere
Tema:
argomentazioni sull’autonomia della verità scientifica dalla religione
“[…]
Ma il sigillo di tutto il mio gusto fu il sentirgli raccontar i ragionamenti
ch'ella ebbe occasione, mercé della somma benignità di coteste Altezze Serenissime,
di promuovere alla tavola loro e di continuar poi in camera di Madama Serenissima
, presenti pure il Gran Duca e la Serenissima Arciduchessa, e gl'Illustrissimi ed Eccellentissimi Signori D. Antonio e D. Paolo Giordano
ed alcuni di cotesti molto eccellenti filosofi […] “
21 dicembre 1613
A Benedetto Castelli
“Quel giorno, quando il Signore diede a Israele la vittoria sugli Amorrei, Giosuè pregò il Signore e gridò alla presenza di tutti gli Israeliti:
'
Sole, fermati su Gabaon!
e tu, luna, sulla valle di Aialon!
Il sole si fermò,
la luna restò immobile
,
un popolo si vendicò
dei suoi nemici'.
Questo avvenimento è descritto nel 'Libro del Giusto';
per quasi un giorno intero il sole restò in alto in cielo
, senza avviarsi al tramonto.
Un giorno come quello non c'è mai stato né prima né dopo di allora, quando il Signore ubbidì a un essere umano e combatté al fianco d'Israele.”


Libro di Giosuè, Cap. X
“[…] non poter
mai la Scrittura Sacra mentire o errare
, ma essere i suoi decreti d'assoluta ed inviolabile verità. Solo avrei aggiunto, che, se bene la Scrittura non può errare, potrebbe nondimeno
talvolta errare alcuno de' suoi interpreti ed espositori
, in varii modi: tra i quali uno sarebbe gravissimo e frequentissimo, quando volessero fermarsi sempre nel puro significato delle parole, perché così vi apparirebbono non solo diverse contradizioni, ma gravi eresie e bestemmie ancora; […] “
Estratti dal Testo
“[…] ma, all'incontro,
essendo la natura inesorabile e immutabile
e nulla curante che le sue recondite ragioni e modi d'operare sieno o non sieno esposti alla capacità de gli uomini, per lo che
ella non trasgredisce mai i termini delle leggi imposteli
; pare che quello de gli effetti naturali che o la sensata esperienza ci pone innanzi a gli occhi o le necessarie dimostrazioni ci concludono, non debba in conto alcuno esser revocato in dubbio per luoghi della Scrittura ch'avesser nelle parole diverso sembiante […]”
“[…]
E chi vuol por termine a gli umani ingegni? chi vorrà asserire, già essersi saputo tutto quello che è al mondo di scibile ?
[…] “
Stile:
scritte in latino
sintassi a volte complessa
distaccamento dal barocchismo
linguaggio specifico
frequenti latinismi e similitudini

1^ lettera
2^ e 3^ lettera
16 Febbraio 1615
Dedicata a Piero Dini
4^ lettera
Febbraio-Giugno 1615

Contesto storico: il 600
Le due Europe
600 in Italia
Riforma protestante
Lotte religiose
Vincenzo Galilei
Giulia Amannati
Scuola pubblica di Pisa: istruito sui primi rudimenti del greco
Università di Pisa: studente di medicina e filosofia
Al ritorno...
Come studente
Come docente
Padova
1594:
Brevetto macchina per l'irrigazione
1597:
Consenso al sistema copernicano

1600:
Matrimonio
italiano

Lingua
: latino
Struttura
: trattato
Pubblico
: si rivolge "all'uomo comune" (ricerca di consenso)
Stile
: argomentativo (stile in cui oggi vengono scritti gli articoli a carattere scientifico)
Titolo
: ha una spiccata valenza seduttiva
Struttura
: trattato scientifico sottoforma di dialogo
comunicazione più vasta e varia a un pubblico più ampio
argomentazione più mossa
strategia comunicativa
Conseguenze
: il Dialogo venne proibito e Galileo condannato all'abiura
Simplicio
: Io mi intendo dentro di me, ma non so ben esplicarmi.
Salviati
: Ed io ancora mi accorgo che voi intendete la cosa, ma non avete i termini proprii da esprimerla: or questi ve gli posso ben insegnar io; insegnarvi, cioè, delle parole, ma non delle verità, che son cose. E per farvi toccar con mano che voi sapete la cosa e solo vi mancano i termini da esprimerla.

Eliocentrismo e geocentrismo
La novità
battaglia tra religione e scienza
contrapposizione agli aristotelici
Teorie galileiane come teorie scientifiche
trattato logico-filosofico
Popper Karl
nuova era della
storia dell'astronomia
: impatto culturale e scientifico straordinario e drammatico
cambiamento dell’immagine dei cieli ed il rapporto tra
uomo
e
cosmo
.
Tommaso Campanella
: "un nuovo cielo e un nuova terra”
la terra perdeva la sua supposta
centralità
e i cieli si rivelavano
corruttibili
tanto quanto la terra.

23 Marzo 1615

Dedicata a Piero Dini
" [...] malignità ed ignoranza degli avversari [...]"
argomenta tesi per confutare il sistema tolemaico
Compasso
Termoscopio
L'età del Barocco
1)La rivoluzione scientifica
3)La lotta per una scienza autonoma e laica
Scontro con la Chiesa
2)Meraviglia e smarrimento
1609
Cannocchiale
1609
Ottiene, nel
Luglio del 1610
, la cattedra come primario matematico e filosofo del Gran Duca di Toscana
1611
22 Aprile
: udienza a Roma
Tema
: confutazione dei concetti legati alla cosmologia aristotelico-tolemaica

Titolo
: da “Dialogo sul flusso e reflusso delle maree” a “Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, tolemaico e copernicano”

Soggetti
: tre personaggi

Svolgimento
: Il dialogo si svolge in quattro giornate distinte, all’interno del palazzo di Sagredo
Giovanni Sagredo
: uomo di cultura che propenderà verso la tesi del copernicanesimo
Filippo Salviati
: astronomo che sosterrà la tesi eliocentrica
Simplicio
: docente di filosofia che sosterrà le tesi aristoteliche di geocentrismo
Galileo si reca a Roma per difendersi dalle accuse
confronto tra sistema copernicano (eliocentrico) e aristotelico-tolemaico (geocentrico) e confutazione del secondo

Prima giornata
Seconda giornata
Terza giornata
Quarta giornata
moto di rotazione terrestre
Dicembre 1614
1615
26 Febbraio 1616
episodio che permette ai personaggi di parlare delle maree, evidenza del moto terrestre e dunque del sistema copernicano
all'argomento del flusso e reflusso del mare
Tommaso Caccini, frate domenicano, denuncia il carattere eretico del sistema copernicano, con chiare allusioni all'attività astronomica di Galileo
Roberto Bellarmino ammonisce Galileo a non insegnare o sostenere la teoria copernicana
Galileo Linceo
sostennero la sua battaglia contro gli esponenti della dominante dottrina filosofica aristotelica
lo sostennero contro le ostilità ecclesiastiche, in particolare contro i gesuiti del collegio romano
Palazzo Borsini (Roma) : sede dell'attuale accademia
Ricerca della verità
: mediante l’intreccio delle voci di diversi interlocutori
Dopo ben 359 anni, 4 mesi e 9 giorni Galileo Galilei torna ad essere nuovamente un "figlio legittimo" della Chiesa cattolica
8 Gennaio 1642
Galileo muore ad Arcetri, ormai cieco e malato.
La Santa Inquisizione dava inizio al processo per eresia di Galilei, reo di aver aggirato l'ordine della censura ecclesiastica di non trattare l'ipotesi copernicana pubblicando il suo "Dialogo sopra i massimi sistemi".
12 Aprile 1633
Fine


Edit by
Classe 4^SB
Con l'elezione del nuovo papa Galileo si illuse di poter riprendere la sua battaglia in difesa della nuova astronomia
Gennaio 1633
L'opera fu sequestrata e Galileo fu convocato a Roma dal tribunale dell'Inquisizione
22 Giugno 1633
Il processo ebbe termine, Galileo fu condannato al carcere a vita e costretto ad abiurare
Consegnato alla residenza dell'Ambasciatore Toscano a Roma, potè ben presto lasciare la città per essere accolto dal arcivescovo di Pisa e suo amico: Ascanio Piccolimini
1 Dicembre 1633
La Congregazione del Sant'Uffizio gli concesse di ritirarsi nella sua residenza ad Arcetri
"La risposta appropriata alla mia domanda <<in che modo possiamo sperare di scoprire l'errore e di eliminarlo?>> è a mio avviso, la seguente
:<< Criticando le teorie o i tentativi congetturali fatti dagli altri e, se possiamo educarci a farlo, criticando le nostre stesse teorie e i nostri tentativi congetturali>>"
«io… direi quello che intesi da persona ecclesiastica costituita in eminentissimo grado, ciò è l’intenzione dello Spirito Santo essere d’insegnarci come si vadia al cielo, e non come vadia il cielo»

[V, 319]
Alla Granduchessa di Toscana Cristina di Lorena
La Scrittura, è vero, non può errare, ma bisogna comprenderne il senso genuino, che non si può
«negare esser molte volte recondito e molto diverso da quello che suona il puro significato delle parole». Fermarsi al significato letterale è perciò fonte di errore.

[V, 314-317].
1574
Full transcript