Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Terrorismo religioso

No description
by

Massimiliano Vescovi

on 28 March 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Terrorismo religioso

IL terrorismo religioso nel cristianesimo
Innanzitutto c’è da chiedersi: il cristianesimo, dal momento che si presenta espressamente, e in modo marcatamente originale, come religione dell’amore e della non-violenza, si rapporta con la violenza? Purtroppo sì. Nietzsche definisce il cristianesimo “l’unico grande istinto della vendetta”, perché, i deboli, di cui prende le parti, dietro l’apparenza dell’amore, sono in realtà mossi da una profonda brama di vendetta nei confronti dei forti.
Il cristianesimo –come la maggior parte delle tradizioni religiose– ha sempre avuto il suo aspetto violento, nonostante la centralità del messaggio evangelico di amore e pace. Cristo stesso ha detto: “Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra.Non sono venuto a portare la pace,ma la spada"(Mt.10-34)

“Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra.Non sono venuto a portare la pace,ma la spada"
Indubbiamente i cattolici, avendo i loro libri sacri nella bibbia e nei vangeli in cui li si incita a diffondere odio religioso, ad ammazzare chi non si mette in ginocchio davanti al loro dio, si aggrediscono le altre religioni mediante insulti, calunnie come fa Gesù con i farisei, sono indubbiamente in difficoltà quando devono rispettare le norme della nostra Costituzione .


La storia mostra che la religione può essere vissuta come fede o come ideologia. Se professata come fede, essa riguarda il rapporto soggettivo tra l’essere umano o creatura e l’essere tra- scendentale o Creatore. Se professata come ideologia, essa travalica i confini spirituali assumendo caratteri, obiettivi e programmi distintamente politici e può dar vita a forme di radicalismo portatrici di con- flittualità e persecuzione.
Come si puo' accogliere una religione?
Esempio in cui la religione diventa una forma di fanatismo.
Soluzioni
Bisognerebbe utilizzare di più la parola e far ritrovare i capi religiosi per sistemare l'astio che si prova.

Fermare in partenza le associazioni terroristiche affidandosi al buon senso del singolo individuo che dovrebbe realizzare da subito l'errore che sta commettendo.

Organizzare campagne di propaganda al fine di invogliare il fedele a seguire le soluzioni scritte di sopra



Globalizzazione : una ragione del perché tutti questi casi di violenza religiosa nel mondo si verificano in questo momento storico.
Offre giustificazioni morali per uccidere e mette a disposizione immagini di guerra universale che permettono agli attivisti di credere che le guerre che stanno interpretando sia di natura spirituale.
Aspirazioni sociali,orgoglio personale e movimenti per il cambiamento politico.
In questo momento storico è in corso un risveglio dell'Islam. Allo stesso tempo il radicalismo islamico, insicutibilmente espressione minoritaria di quella religione, costituisce la maggiore minaccia di estremismo politico-confessionale e conseguente terrorismo religioso.
Art.8
Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.


L’acronimo sta per Associazione Ricerca e l’Informazione sulle Sette.
In sostanza è un’organizzazione criminale che fa capo alla chiesa cattolica ed ha lo scopo di diffondere odio religioso, aggredire i non cattolici, diffamare, spargere calunnia e sospetti affinché le organizzazioni religiose non cattoliche non siano in grado di esercitare quanto previsto ad esempio nell’articolo 8 della Costituzione della Repubblica Italiana.


Tre tipi di terrorismo

Rientrano nel contesto del terrorismo religioso contemporaneo tre manifestazioni principali.
La prima, ossia la predominante, compren- de gli atti terroristici impostati sul perseguimento della teocrazia e sul- la guerra agli infedeli.
La seconda abbraccia le sette pseudo-religiose anti-sociali e aggressive.
La terza riguarda l’anti-abortismo militante e violento.

Va ricordato che il terrorismo può funzio- nalmente essere descritto come una forma di conflittualità non con- venzionale caratterizzata dalla violenza criminale, dal movente politi- co, politico-confessionale o politico-sociale e dalla clandestinità strut- turale e operativa.
Il terrorismo religioso dell'islam
Cause del terrorismo religioso
Il vangelo di Matteo prosegue :" Sono venuto a dividere l'uomo dal padre suo, e la figliola dalla madre sua, e la nuora dalla suocera sua : e i nemici dell'uomo saranno i suoi familiari.
-chi non è con me è contro di me."
Leggendo questi versi della bibbia si è naturalmente istigati alla violenza.
Premettiamo che in Italia come in qualsiasi altro paese di religione cattolica fin dai primi anni della vita si viene educati seguendo quasi alla lettera gli insegnamenti tratti dalla lettura dei versi della Bibbia.
Ora immaginiamo un uomo,fanatico a livelli estremi della nostra religione, che dopo aver letto i versi sopra citati si senta chiamato ad una specie di missione,ovvero una crociata religiosa contro chi 'non è con Gesù' e che a parole sue è contro di lui.
Secondo noi potrebbe essere una reale causa del terrorisimo religioso cattolico : sentirsi chiamati a compiere atti di violenza al fine di servire il Signore.
Però noi sappiamo che ognuno estrapola dalle parole che legge quello che vuole "sentirsi dire" e Gesù in realtà non vuole insegnarci a utilizzare la violenza. Analizzando quello che viene trascritto da Marco possiamo coglierne significati più profondi, in cui ci dice si di difendere il suo regno come dei paladini da coloro che lo attentano, e ci pone anche davanti alla realtà facendoci osservare che siamo circondati anche da nemici, ma le soluzioni comunque non sono nè lo sterminio nè atti terroristici, semplicemente dobbiamo difendere le nostre idee, non arrenderci o farci condizionare.
Che cos'è l'ARIS?
Il fatto è che sono i testi sacri dei cattolici che manifestano principi criminali e principi d’odio sociale. Quando Faraon per conto dell’Aris afferma che le finalità dei Testimoni di Geova sono quelle di un’associazione per delinquere, non fa altro che riprodurre l’ordine del dio padrone dei cristiani, descritto nella bibbia, ad “ammazzare chi adora altri Dèi”. L’omicidio in questo paese è un reato, ma la calunnia e la diffamazione sono delle forme di “omicidio morale” che vengono condannate come reato dalla legge.

Riflettendoci siamo arrivati alla conclusione che il terrorismo religioso è una forma inutile nonchè controproducente al fine di far valere la propria ideologia. Quindi proponiamo un'eventuale "soluzione" a questo gravissimo problema : organizzare assemblee con partecipanti delle varie religioni del mondo al fine di dialogare arrivando a un'idea comune senza l'uso inutile di terrore, in sostanza sostituire all'arma la parola.

CONCLUSIONE
Full transcript