Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

africa

No description
by

costanza costanza

on 18 January 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of africa

Idrografia
Zone climatiche + Biom
i:
Deserti
Sahara
Kalahari
Namib
Popolazione disomogenea
COSTITUITA DA:
Basso tavolato di rocce cristalline
La vetta più alta
: Kilimangiaro
Famosa spaccatura
: Grande Rift Valley
Altopiano più famoso
: Acrocoro etiopico
Deserto più vasto
: Sahara
Catene montuose
: Monti dei Draghi, l'Atlante
Africa
Morfologia
2
Superficie: 30,3 milioni/km
Compresa tra
Oc. Atlantico
Oc. Indiano
Separata da
Europa (stretto di Gibilterra)
Asia (istmo di Suez)
Tagliata in due dall'equatore
Unita da
54 stati
Fiumi
Nilo
Congo
Niger+
Senegal
Zambesi
Il più lungo
del mondo
Laghi
Lago Vittoria
Il più vasto
del continente
Tanganica
Malawi
Edoardo
Alberto
Turkana
{
Formati lungo la Grande Rift Valley
Clima
Il continente è compreso tra i tropici
Zona dell'atlante: temperature elevate
Altopiani orientali e meridionali: temperature miti
Clima equatoriale, caldo e piovoso (Bacino del Congo, Coste Guineane)
Foresta pluviale
Stagione piovosa e secca (nord, sud, altopiani orientali)
Savana e steppa
Clima è caldo-> vegetazione tipo mediterraneo
Condizioni economico-sociali
Tante risorse naturali
continente con più gravi problemi
Ambienti difficili
deportazione di schiavi e dominazione coloniale
Instabilità politica e conflitti etnici
Economia
attività agricole di sussistenza
poche industrie e poco diversificate
Attività terziarie
scarsamente sviluppate
Africa Settentrionale
Africa sub-sahariana
Macroregione
Nord
Sud
Penetra nel Sahara

Ha 5 stati
:
Marocco
Algeria
Tunisia
Libia
Egitto
Popolazione di stirpe semitica e religione mussulmana
Si affaccia sul Mar Mediterraneo
Territorio e ambienti
Il principale sistema montuoso è l'Atlante (monte Toubkal)
precipitazioni consistenti
Deserto del Sahara
antichi massicci: -AHAGGAR
-TASSILI
Nilo è l'unico fiume della macroregione.
uadi -> corsi d'acqua asciutti
Clima
zona meridionale
fascia costiera
alti rilievi
clima arido
clima temperato caldo
precipitazio-ni frequenti
Popolazione e città
165 milioni di persone
si concentrano nel Maghreb e nel Nilo

Grandi città
:
Il Cairo
Casablanca
Algeri
Tunisi
Tripoli
costituita da: arabi, tuareg
Problema comune
aumento della popolazione
disoccupazione->emigrazione
Condizione economiche
aree agricole
-> coste del mediterraneo e
valle del Nilo
Prodotti principali
: frumento, orzo, miglio, sorgo, agrumi, olive, vino, ortaggi, riso e datteri
Pastorizia
-> pecore,capre e asini usati come mezzo di trasporto
Pesca
-> lungo le coste
Risorse minerarie
: Libia e Algeria -> petrolio, gas naturale, ferro, manganese, uranio, piombo, folsfati
Industria
-->poco sviluppata
raffinerie
impianti siderurgici
industria chimica
tessile(molto sviluppato)
settore agroalimentare
artigianato
Servizi
forte espansione
Diverse vie di comunicazione
:
piste carovaniere --> strade asfaltate
navigazione fluviale (Nilo)
Turismo-->principale fonte di guadagno tranne rari casi
Egitto
Superficie:
1 001 449 km
2
Popolazione
:
79 600 000
Capitale:
Il Cairo
Forma Governo:
Repubblica Presidenziale
Lingua
: arabo
Religione
: mussulmani, sunniti, cristiani ortodossi
Moneta:
lira egiziana
Territorio
Nilo: adatto per gli insediamenti umani
Deserto -->
Distribuzione della popolazione = disomogenea (nel deserto pari a 0)
Il Cairo, Alessandria
ECONOMIA
debole
industrie:
meccaniche
elettrotecniche
tessili
alimentari
divari sociali:
popolazione con reddito elevato
popolazione in povertà
maggior successo economico:
settore alimentare --> oleifici,pastifici e zuccherifici
manifattura dei tabacchi

FONTI DI RICCHEZZA FINANZIARIE
rimesse degli emigrati
turismo
pedaggi pagati
dalle navi che transitano nel canale di Suez
clima molto caldo:
desertico
Sfinge di Giza
Sharm el-Sheikh
piramidi egiziane
valle del Nilo
moschea egiziana
museo del cairo
Macroregione
Sub-sahariana
Equatoriale
Orientale
Meridionale
Africa nera
800 milioni di persone
distribuite irregolarmente divise in:
GRUPPI ETNICI

Sudanesi (nord)
Bantù (centro-sud)
EST
:
Etiopi, Somali e Malgasci
SUD
: Bianchi e Asiatici
FORESTE
: Pigmei ed i Khoisan
Sudanesi
Bantù
Pigmei
Qualità della vita precaria
Grave situazione sanitaria-->molte malattie
Conseguenza
Alto livello di mortalità
Infantile: 88%
Speranza di vita: 50 anni
Compensato da
Tasso fecondità alto (5 figli)
Elevata crescita demografica
+ di 2%

Analfabetismo molto elevato
Agricoltura
di sussistenza
Commercio delle piantagioni
Allevamento
di tipo transumante
Praticato nelle steppe o sui pascoli
-->

bovini
Settori
industrializzati
ricchi di risorse minerarie
Raffinazione
del petrolio
Produzione di fertilizzanti
Turismo
solo in paesi dotati di parchi e risorse ambientali
Emergenza ambientali
grave situazione nel Sahel
carenza idrica
desertificazione
deforestazione
SUDAFRICA
Superficie
: 1220813 km
2
Moneta
: rand
Popolazione
: 49990000 ab.
Capitale e città
: Pretoria e Città del Capo, Johannaesburg, durban
Forma di governo
: republica presidenziale
Lingua
: afrikaans, inglese, lingue locali
Religione
: protestanti, cattolici, non religiosi
Confini
Namibia
(Orange)
Botswana e Zambia (Limpopo)
Monarchie
Lesotho e Swaziland
Territorio
nord: clima arido
sud-est
Pianure costiere: clima mediterraneo
Popolazione
BANTU
zulù
xhosa
BIANCHI
inglesi
afikaner
ASIATICI
COLOUREDS
Urbanizzazione
62% città
Società
baraccopoli
Aids
reddito inferiore
bianchi
Pretoria, capitale amministrativa
Città del Capo, capitale politica
Durban, sorge in Natal
Economia
Allevamento
bovini
ovini
Pesca
Atlantico meridionale
Agricoltura
colture industriali
cereali
prodotti di tipo mediterraneo
Primario
Secondario
Risorse minerarie
oro
diamanti
carbonio
uranio
platino
Industrie
metallurgico
siderurgico
impianti petrolchimici
meccanica
Terziario
Turismo
Posti più visitati
Robben island
Table mountain
Spiaggia Boulders
Garden route
Grotte del Congo
Kristenbosh
NIGERIA
superficie:
923 768 km
2
popolazione:
158 260 000 ab.
capitale e città:
Abuja e Lagos
forma di governo:
repubblica federale presidenziale
lingua:
inglese, dialetti sudanesi

religione:
mussulmani,animisti,protestanti,cattolici

moneta:
naira

paese più esteso che si affaccia sul golfo di Guinea
nord-sud: attraversata dal fiume Niger
nord-est:lago ciad
Clima
fascia costiera: caldo-umido
nell'interno: poca pioggia,poca vegetazione,molte savane
Nigeria
paese più popolato dell'Africa
tasso fecondità elevato
speranza di vita:48 anni
POPOLAZIONE DISOMOGENEA
savana--> scarsa
baraccopoli
pianure costiere--> sovraffolamento
condizioni di vita disastrose
MOLTE ETNIE
Nord: Hausa e Fulani
Sud: Yoruba e Ibo
divise da
differenze economiche
squilibri interni
principale risorsa:petrolio
MEND
Fulani
Hausa
Yoruba
Ibo
1 miliardo di abitanti
nord del Sahara: Berberi e Arabi
deserti e savane disabitate
Africa nera: Sudanesi e Bantù
foreste e steppe: Boscimani e Pigmei
OSTILITA' AMBIENTALI
conseguenza
Mortalità infantile --> 90%
Speranza di vita --> 55 anni
nonostante ciò
crescita popolazione > risorse alimentari
METROPOLI:
Il Cairo
Lagos
Kinshasa
Macroaree Mediterraneo
Sponda Nord
Migrazione
DISOCCUPAZIONE
Differenze demografiche e socio-culturali
450 milioni di abitanti
Differenze religiose
Campo in cui si misurano le differenze dei paesi
Difficoltà di gestione
APPROFONDIMENTI
Sponda Sud
DIFFERENZE:
causano
TENSIONI:
Etniche
Demografiche
Religiose
Economiche
Colonialismo
Scontri religiosi
Migrazioni
DA
SUD
A
NORD
Motivo
Crescita popolazione non assorbita dal sistema economico
}
Paesi più ricchi:
Italia
porta di ingresso verso la grande "casa Europa"
controllo dei mari è di responsabilità dell'Unione Europea
LAMPEDUSA
molti flussi migratori
affollamento del Centro di accoglienza di Lampedusa--> campi profughi
disagio
60 000 in tutt'italia (2010-2011)
tragedia in mare

dovuto a:
guerre civili
condizioni sociali ed economiche

L'Unione Europea non è stata subito capace di assumere una
posizione condivisa
campo profughi
180
-->
sponda nord
270
-->
sponda sud
forte divario demografico fra le due sponde
diverso equilibrio tra giovani e anziani
NORD
- crescita demografica
>
posti di lavoro
- settori terziari : finanza
industrie
SUD
- popolazione impiegate in agricoltura e manifattura
- rapporti basati sulla collettività
industria tipica del nord
Manifattura del ferro
CITTA' DEI MORTI
cimitero monumentale del Cairo,abitato da 800 000 persone che hanno occupato le cappelle funerarie,rendendole loro abitazioni
ABITAZIONI-TOMBA
nonostante
luoghi salubri
privi di umidità
impianto ordinato
tuttavia
condizione di assurdità
ABITAZIONE-TOMBA
città dei morti del Cairo
molte contrapposizioni
Diversificazione culturale
Cattolica
Islamica
Cristiana
Rito greco-ortodosso
Rito copto
Rito maronita
Ebraica
Differenze
Conservazione
Tradizione sacra
Comunità è il fulcro
Accettazione del cambiamento
Tradizione come folclore
Ruolo primario: individuo
ALGERIA:

la guerra in nome di Allah
Esempio di un mancato dialogo
Dopo la colonizzazione francese
LA POPOLAZIONE SCEGLIE DI AFFIDARSI A UNA FORZA POLITICA ORIENTATA DAI VALORI DELLA RELIGIONE (Fis)
scontri tra le forze governative e i suoi gruppi fondamentalisti
2006 --> carta per la pace
Vengono arruolati bambini
Difficile convivenza tra bianchi e neri
nel 700 si insediano gli Inglesi
privano dei diritti politici la popolazione nera e sanciscono il divieto di ogni relazione tra le due etnie
Popolazione nera:
esclusi dalla vita poltica
fu confinata in territori appositi
era vietato loro di frequentare i bianchi,compresi i loro negozi,i bagni,i mezzi di trasporto
Nelson Mandela (leader nero)
1997 --> pari diritti ai bianchi e ai neri
Nelson Mandela, leader della popolazione di colore e difensore dei diritti umani
RICCHI CONTRO POVERI E MIGRAZIONI
La speranza di una vita migliore è alla base dei flussi migratori della sponda sud alla sponda nord del mediterraneo.
PROBLEMI:
accoglienza
integrazione
popolazione della sponda sud è in crescita,la quale non viene assorbita dall'economia
DISOCCUPAZIONE
SBARCHI DI PROFUGHI
PAESI CON MAGGIORE CONCENTRAZIONE DI MIGRANTI
ITALIA
causa
vicinanza all'africa
sviluppo costiero
FRANCIA
causa
vista come la "grande nazione" dove poter far fortuna
conseguenza
situazione lavorativa:
I giovani della sponda nord non sono disposti ad accettare lavori poco qualificati
domanda di lavoro
rimane scoperta se mancasse
l'offerta di lavoro degli immigrati
numerosi sbarchi clandestini
accoglienza dei profughi
controllo dei mari (Unione Europea)
problema
non assorbiti totalmente dai paesi di destinazione
problemi
emarginazione sociale
scarsa integrazione
alimentano
criminalità
razzismo
rifiuto
FLUSSI INTERNI
da Instabul al Cairo fino a Tangeri
sponda sud mostra cambiamenti
periferie ingrandite
progetti immobiliari
destinati a persone che partono dalla campagna alla città
anche su scala locale stessi problemi:
emarginazione sociale
alimentare l'economia illegale
DIFFERENZE ECONOMICHE
differenze nel livello di benessere tra Sponda Nord e Sponda Sud
causa
percorsi storici diversi
sponda nord più ricca
sponda sud più povera
rivoluzione industriale:
economie rafforzate
processo lento di industrializzazione:
popolazione dedita all'agricoltura,allevamento,artigianato
COLONIZZAZIONE E DECOLONIZZAZIONE
Colonizzazione
da parte delle potenze europeeche ha riguardato Africa e Medio Oriente
ha rallentato processo di sviluppo
Decolonizzazione
il processo di decolonizzazione è stato tanto tormentato
ha causato
molte vittime
centro commerciale italiano
un suq (centro commerciale) in Marocco
Sahel
A cavallo del Tropico del Cancro
Clima arido
alto tasso di desertificazione
FIUMI
SENEGAL
NIGER
NILO
LAGO CIAD
Golfo Guinea+bassopiani
Clima caldo e umido
COSTE ATLANTICHE
sottili pianure
MONTE CAMERUN (4100m)
Acrocoro Etiopico
sud
Grandi Laghi
Vulcani che possono superare i 5000m
Australe
altopiano
CONCA DEL KALAHARI
MONTI DEI DRAGHI
MADAGASCAR
Full transcript