Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Presentazione Diploma 2014

No description
by

Angelo Ledda

on 5 June 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Presentazione Diploma 2014

Angelo Ledda
Tesina Interattiva


Nascita della fotografia
Nadar e gli Impressionisti
Verga: verismo e fotografia
Baudelaire: sur la photographie
La foto e il movimento

Esame di Stato a. s. 2013/2014
La Fotografia
Da Nadar all'Impressionismo
Verga: Verismo e Fotografia
Baudelaire:
sur la Photographie

φως (phôs)
Luce
γραφή (graphè)
Scrittura
+
Fotografia
scrittura eseguita con la luce
Prime intuizioni
Camera Oscura
Mozi, V Secolo a.C.
Platone e Aristotele
IV Secolo a.C.
Luogo buio di raccolta
di un immagine capovolta
Mito della caverna
Osservazione delle
eclissi
La foto e il movimento
Al-Hazen, XI secolo
Prima accurata descrizione della camera oscura
e studio del fenomeno di ribaltamento dell'immagine.
Leonardo da Vinci, fine 1400
Analogie tra apertura del foro della camera oscura
e apertura della pupilla nell'occhio umano.
Keplero, primi del 1600
Conia il termine "Camera Oscura"
Ambiente buio con un "foro stenopeico" su una parete.
I raggi luminosi degli oggetti illuminati si incrociano e producono un'immagine roverciatasulla parete opposta.
1600
applicazione di lenti per la gestione della messa a fuoco e della luminosità.
Johann Zahn 1685
Primo sistema reflex
con specchio a 45°
Studi sui materiali fotosensibili
Johann Heinrich Schulze, nel 1725
scopre che il
"Nitrato d'Argento"
reagisce alla luce del sole
Thomas Wedgwood, nel 1802
ottiene immagini non permanenti
delle sagome di oggetti
su un foglio imbevuto di Nitrato d'Argento
Joseph Nicéphore Niépce, primi del 1800
Ricopre una lastra con "Bitume di Giudea"
Posiziona la camera oscura nella finestra del suo studio e dopo un'esposizione di 8 ore ottiene la prima fotografia.
Vista dalla finestra a Le Gras, 1827
Nascita della fotografia
Louis Daguerre, nel 1839
Mette a punto il procedimento detto "Dagherrotipo", in grado di creare immagini non riproducibili.
Segna la data ufficiale della nascita della fotografia.
William Fox Talbot, nel 1835
Aveva già realizzato dei negativi fotografici riproducibili, ottenendo dei positivi.
Studiò sistemi migliori di fissaggio dell'immagine, sfruttati poi anche da Daguerre.
La prima macchina fotografica in vendita era la fotocamera per la Dagherrotipia, lunga dai 27cm ai 51cm. Gli obiettivi erano poco luminosi, ma in poco tempo si evolveranno su basi matematiche.
Diffusione fotografia.
Nasce un dibattito.
Fotografia come arte.
Fotografia nemica
dell'arte
Gaspard-Félix Tournachon - Nadar
Parigi, 1820
Lione
Lavora per quotidiani e
fonda alcune riviste
Entra in contatto con
personaggi famosi
Torna a Parigi con una certa fama
e apre uno studio
Nuova attività: la Fotografia
Ritrattistica:
Sfondo spoglio e
rifiuto del fotoritocco
Alexandre Dumas, Nadar
Clienti:
Zola, Baudelaire, Hugo, Rossini, Verdi, Wagner, Verne, etc.
Prime fotografie nel 1853
Brevetto per tecniche di fotografia aerostatica
1853
Pallone aerostatico
"Le Géant"
Sperimentò la fotografia alla luce elettrica
Reportage sulle Catacombe di Parigi
1874
Nuovo studio:
35, Boulevard des Capucines
Ospita la prima mostra degli impressionisti
Nascità Impressionismo:
1863, Salon di Parigi:
La giuria respinge 3000 opere su 5000
Napoleone III autorizza un'esposizione alternativa: Le "Salon des Refusés"
Prime idee tecniche impressioniste:
Eugene Boudin,
Maestro di Claude Monet.
Istantanee di vita quotidiana.
Pennellate vibranti e rapide
(scorrere del tempo).
Boudin, Port de Camaret
Impressionismo
Non vuole essere un'arte astratta,
ma la più realistica, per il fattore "tempo"
Nasce la pittura "en plein air"
Esempio:
Monet, Donne in giardino
Monet tralascia i soggetti e si concentra sulla resa atmosferica.

Studio comportamento della luce e degli effetti che produce.

Ombre non nere (Arte accademica)
Sviluppo parallelo di
fotografia e Impressionismo:
Stesso obiettivo
Riproduzione naturalistica della realta
Stessi temi
Ritratti, vedute, città moderne
Effettiva somiglianza tra
prime fotografie e quadri impressionisti:
Prima della fotografia istantanea
Corpi in movimento con i contorni sfocati
sfocatura nei dipinti impressionisti
Invenzione dell'istantanea
Immagini nitide di
oggetti in movimento
La fotografia corregge le deformazioni dell'occhio umano
Resa dei oggetti in movimeto nei
quadri degli impressionisti
Gli impressionisti prendono dalla fotografia inquadrature nuove e originali
e il taglio casuale dei soggetti:
Manet, Il bar alle Folies Bergere
La figura maschile al lato destro è in parte tagliata.
Questo taglio non sarebbe mai stato fatto da un pittore tradizionale, ma rende la scena realistica, come una fotografia.
Edgar Degas
iniziale interesse per le nature morte fotografiche come modello per pitture di interni
porta poi la casualità e l'asimmetria nelle inquadrature aperte dei suoi dipinti
si serve poi della
Cronofotografia
scatti in sequenza per visualizzare i movimenti e avere più pose dei suoi soggetti preferiti: i cavalli e le ballerine
Degas, La stella
Degas, Due ballerine sulla scena
Gli impressionisti cercano di rappresentare la percezione visiva della realtà
La fotografia è accolta come strumento di conoscenza che permette di fermare una scena nel tempo e nello spazio
Pisarro realizza 13 versioni del
Boulevard Montmartre con le stesse inquadrature ma in diverse condizioni di luce
Monet realizza diverse versioni de
"La Chatédrale de Rouen
Invenzione del negativo, dal quale si possono stampare più copie
La fotografia svolge il ruolo della pittura naturalistica, ma con più precisione
Gli artisti vogliono sperimentare nuovi linguaggi, aprendo le porte all'arte moderna
Ultimi 30 anni dell' 800
Il Naturalismo arriva in Italia
I letterati italiani sono titubanti:
Impossibile letteratura come scienza
Il Positivismo porta un timido progresso scientifico
Risposta italiana al Naturalismo:
Verismo
Massimi esponenti:
Giovanni Verga
Luigi Capuana
Caratteristiche del Verismo:
La letteratura è arte, non scienza
Mancanza di fiducia nelle possibilità della scienza
- Risultati del Risorgimento
- Mentalità tipica del Sud
Gli oggetti di studio sono i fatti reali, rappresentati in modo che "la mano dell'autore risulti invisibile"
Verga
Nuova tecnica narrativa
Resa oggettiva e impersonale della realtà
"Regressione"
Rifiuto delle artificiosità
La narrazione non deve solo sembrare veritiera, ma deve raccontare in modo da porre il lettore "faccia a faccià con il fatto nudo e schietto"
Il narratore deve "eclissarsi",e mimetizzarsi nell'ambiente, vedendo le cose con gli occhi dei personaggi e servendosi del loro linguaggio
Manca il punto di vista del Narratore, che non è onnisciente
Esempio di regressione:
L'inizio di Rosso Malpelo
"Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo"
Verga "regredisce" e, usando il linguaggio e la mentalità tipica della realtà che descrive, pone il lettore di fronte a una realtà priva di filtri
La rappresentazione Verista è molto affine alla fotografia
Fotografia
Restituisce su pezzi di carta immmagini della vita
Fotografia e Verismo hanno gli stessi obiettivi
-Entusiasmo dei veristi per la fotografia come strumento in grado di raccontare le cose della vita senza mediazioni verbali
Verga e Capuana furono anche Fotografi
Realizzò circa 400 fotografie dei personaggi e delle realtà che affollano le sue opere veriste:
Verga
Città
Contadini
Amici del Sud e del Nord
Donne di casa
Bambini
Servi e padroni
Fotografia di Verga
Stile e tecnica incerti
Alcune foto con fuoco sbagliato o con inquadrature forzate e assurde.
Significato tuttavia chiaro:
il "Mondo dei vinti" era leggibilissimo
Maestro di fotografia di Verga:
Luigi Capuana
Grande passione per la fotografia.
Coglieva ogni occasione per scattare delle foto
E' importantissimo scoprire che
Verga non aveva solo scritto del
"Mondo dei Vinti" ma era anche uscito con la macchina fotografica per documentarsi
su tutto cio' che lo circondava
Verga e Capuana
Fotografie legate al mondo operaio delle miniere:
Fotografie dell'ambiente cittadino del Sud:
Chiesa di Vizzini
Fotografie legate alla realtà dei pescatori:
Pescatori di Terrasini
Pescatori di Terrasini
1839
la photographie était reconnu par l’état Français
comme une invention de Louis Daguerre.
La photographie se diffuse surtout parmi la bourgeoisie et porte à des débats
Baudelaire, au contraire de Hugo et Zola, n’aimait pas la photographie
en raison de l’utilisation que les masses bourgeoises ont fait de ce nouveau moyen
Baudelaire était un grand ami d’un des plus célèbres photographes du temps:
Nadar
Salon de 1859
"Le public moderne et la photographie"
Baudelaire critique l’erronée interprétation du concept aristotélique de «Mimesis ».
Il ne s’agit pas d’imiter la nature comme elle est
Pour Baudelaire la photographie est un merveilleux miracle de la technique, mais elle ne doit pas être confondu avec l’art.
L’industrie photographique est seulement un refuge pour les peintres manqués
La photographie doit être une "humble servante des arts"
Louis Figuier

Au contraire de Baudelaire défend la photographie qui est pour lui un moyen nouveau pour traduire matériellement l’impression que la nature produit sur nous.
Apres la mort de Baudelaire, la photographie continue à se développer et donc il ne verra pas ses cauchemars devenir réalité.
Il a écrit un seul texte sur la photographie:
Sviluppo della tecnica fotografica
Tempi di posa minimi
Possibilità di cogliere ciò che l'occhio umano non vede
Ricerca del congelamento del tempo
studi su movimento e anatomia
Prime ricerche
Eadweard Muybridge
Piazza in una pista 12 fotocamere, attivate da un filo che il cavallo spezza durante la sua corsa
1877
Ottiene una serie di immagini che mostrano le varie fasi del movimento del cavallo
Per un breve momento, tutti e quattro gli zoccoli sono sollevati da terra.
Muybridge ottiene un grande successo e tiene molte conferenze in giro per l'Europa e per l'America.
L'Università di Filadelfia offre a Muybridge un contratto per proseguire le sue ricerche.
Scatterà decine di migliaia di fotografie che raffigurano i soggetti visti da tre diverse angolazioni.
Nasce
“Animal Locomotion”
Una raccolta di quasi ottocento lastre di animali e soprattutto persone, impegnate in ogni tipo di attività come correre, camminare, saltare, salire le scale etc.
Donna che salta la corda, E. Muybridge
Colpo inferto, E. Muybridge
Muybridge intendeva aiutare gli artisti e gli scienziati a liberarsi da certe convenzioni errate riguardo al movimento.
Etienne J. Marey
Aveva un approccio ancora più scientifico
Nuova tecnica:
Cronofotografia
sovraimprimere le diverse fasi del movimento sulla stessa lastra, dove il soggetto illuminato da dei lampi di luce si muove sullo sfondo nero
Full transcript