Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Tesina Django unchained

No description
by

Antonello Caponio

on 15 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tesina Django unchained

Un percorso attraverso il western di Tarantino
Django unchained
In Django Unchained Tarantino ci presenta la particolare storia di uno schiavo, Django, aiutato da un dottore tedesco a salvare sua moglie. In questo film ritroviamo lo stile pulp caratteristico della produzione tarantiniana, con quelle scene a metà tra l' atroce violenza e la sana ironia tanto care al suo pubblico. Questo film inoltre si pone come continuazione di un progetto tarantiniano di descrizione delle vicende storiche, rivisitate in ottica pulp, già iniziato con "Bastardi senza gloria"
Durante tutto il film, la narrazione è pervasa da una forte carica ironica con intento di aspra critica morale e sociale. Questi stessi caratteri ironici e allo stesso tempo critici sono gli stessi che hanno caratterizzato la produzione di Giovenale e Pirandello
L' ironia di Pirandello e Giovenale
Centrale nella storia è la figura del dottor Schultz, un tedesco che, spinto da interessi economici, decide di intraprendere la carriera di cacciatore di taglie. Questo personaggio sarà fondamentale per lo sviluppo della storia, in quanto, ad esempio, è proprio lui a ridare la libertà a Django e permettergli di salvare la sua amata Brunhilda. Siamo nel 1859 ed in Europa intanto si andava affermando con "prepotenza" il potere della Germania di Bismarck. Shultz infatti incarna a pieno lo spirito tedesco: potere economico, abile diplomazia, freddezza nelle decisioni, coraggio e intraprendenza sono i caratteri che Schultz riprende dal contesto culturale tedesco della seconda metà dell' Ottocento
Nazionalismo tedesco
L' Oltreuomo nietzschiano
Come affermato dallo stesso Tarantino, in questo film emerge sin da subito la volontà da parte del regista di porsi in un atteggiamento di ripresa esplicita dei grandi "spaghetti western" di S. Corbucci e S. Leone, che ritroviamo nell' uso di inquadrature e tracce audio caratteristiche. Questa caratteristica ci riporta immediatamente ad una tradizione novecentesca di riprese e rielaborazioni, che trova il suo massimo esponente in T.S. Eliot, il quale elabora il suo percorso letterario come una commistione tra passato e innovazione
Quentin Tarantino
T.S. Eliot
Django rappresenta in pieno ciò che per Nietzsche è l' Oltreuomo, in quanto si fa carico della decadenza dei valori e diventare l' exemplum per la costruzione di un nuovo sistema. Proprio questo è quello che ha fatto Django: contro la società, contro le false credenze, contro il dominio di una razza sull' altra, Django, grazie alla sua personale "morte di Dio" (la distruzione di Candyland) potrà finalmente rifondare un nuovo sistema di valori.
Full transcript