Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La classificazione degli strumenti musicali

Mappa riassuntiva sulla classificazione degli strumenti contenente alcuni esempi visivi e d'ascolto.
by

Federico Torrisi

on 11 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La classificazione degli strumenti musicali

La classificazione degli strumenti musicali
La classificazione degli strumenti musicali
Uno
strumento musicale
è un oggetto che è stato
costruito
o
modificato
con lo scopo di
produrre
della musica. In principio, qualsiasi cosa producesse suoni poteva essere usato come
strumento musicale
, ma oggi questo termine definisce solo gli oggetti che hanno il suddetto scopo.
La
scienza
che studia gli strumenti musicali è denominata
Organologia
.
Classificazione
La
classificazione
degli strumenti musicali avviene solitamente secondo il sistema
Sachs
,che li suddivide in
cinque famiglie
, secondo il metodo di
produzione
del
suono
.
Storia
Tutti gli strumenti musicali, tranne i più moderni
elettrofoni
, sono stati citati nella letteratura antica. Si trovano raffigurati nei geroglifici
Egiziani
o descritti nella
Bibbia
anche se probabilmente anche in epoca precedente l'uomo ha fabbricato e prodotto dei suoni. Il corpo umano, capace di generare sia la
voce
che
suoni percussivi
, potrebbe essere stato il primo strumento musicale, o forse le pietre e i ceppi vuoti.
Le cinque suddivisioni della Classificazione Hornbostel-Sachs sono:

Aerofoni
Cordofoni
Membranofoni
Idiofoni
Elettrofoni
Aerofoni
Gli aerofoni emettono un suono per mezzo di una
colonna d'aria
che
vibra
all'interno dello strumento
Ad Ancia
Questi strumenti producono il suono attraverso la vibrazione dell'ancia; è realizzata dalla lavorazione di un pezzo di canna di bambù che viene assottigliata ad un'estremità.
Ancia Semplice
Clarinetti
Saxofoni
Il clarinetto
Saxofono
Ancia doppia
Oboe
Fagotto
L'oboe
Il Fagotto
Aerofoni a Bocchino
Ottoni
Mentre ottoni è un termine
storico
, oggi si preferisce chiamarli Aerofoni a bocchino, per non creare confusione con altri strumenti costruiti in ottone ma che appartengono ad altre famiglie come ad esempio il sax che è un aerofono ad ancia.
Tromba
Il Trombone
Il Corno
Gli scavi a Hohle Fels, in Germania, hanno portato alla luce i frammenti dei più antichi strumenti musicali mai rinvenuti, costruiti in osso e avorio.
Non si sa se i primi esseri umani usassero gli strumenti musicali a fini ricreativi o religiosi, ma di certo la musica veniva già suonata 35.000 anni fa.
Flicorno Basso o Tuba
Aerofoni labiali
L'emissione del suono è dovuta all'oscillazione della colonna d'aria che, indirizzata dal suonatore sull'orlo del foro d'imboccatura, forma vortici che ne provocano la vibrazione l'aria all'interno dello strumento.
Flauto Traverso
Flauto dolce
Ocarina
Flauto di Pan
Cordofoni
I
cordofoni
, comunemente detti
strumenti a corda
, sono strumenti musicali che producono il suono attraverso le vibrazioni prodotte dalle
corde
di cui sono dotati. Per definizione le corde devono essere tese. La vibrazione si può ottenere:

Percuotendo
le corde (es. pianoforte);
Pizzicandole
con le dita, l'unghia delle dita, plettri o attraverso meccanismi azionati da tastiere che inducono il pizzico sulla corda (es. Clavicembalo);
Strofinandole
con archetti (violino)
Corde strofinate
Il suono si produce tramite lo
sfregamento
di un
archetto
sulla
corda
.
Questi strumenti chiamati
Archi
possono produrre il suono anche senza l'utilizzo dell'archetto pizzicando le corde con le dita. Ma la loro caratteristica principale, l'uso dell'archetto, li pone in una famiglia di strumenti a se stante.
Il Violino
La Viola
Il violoncello
Il contrabbasso
Corde pizzicate
Il suono si genera pizzicando le corde degli strumenti.
La chitarra
L'Arpa

Il clavicembalo
Il liuto
A corde a percosse
Possono essere percosse manualmente da particolari battenti, oppure attraverso martelletti azionati da una tastiera (come nel clavicordo, nel fortepiano o nel pianoforte). In alcuni è presente un dispositivo che solleva il martelletto dopo la percussione, per liberare la corda e lasciarla vibrare naturalmente. Negli altri strumenti, dove questo dispositivo non è applicato, è il martelletto a determinare l'altezza della nota prodotta, relativamente al punto in cui colpisce la corda.
Il Pianoforte
Il clavicordo
Membranofoni
I membranofoni sono una classe di strumenti musicali in cui il suono è prodotto dalla vibrazione di una membrana tesa.
Tamburello a sonagli
Tamburo rullante
Multi Tom
Bongo
I Timpani
Idiofoni
Negli strumenti musicali denominati idiofoni il suono è prodotto dalla vibrazione del corpo stesso dello strumento, senza l'utilizzo di corde o membrane tese e senza che sia una colonna d'aria a essere fatta vibrare.
I Piatti
Le castagnette
Maracas
Marimba

Il vibrafono
Elettrofoni
La categoria degli elettrofoni raggruppa gli strumenti musicali in cui il suono viene generato per mezzo di una circuitazione elettrica o un dispositivo elettromagnetico.
Chitarra elettrica
Basso elettrico
Organo Hammond
Drum machine
Batteria elettronica
A serbatoio d'aria
In questi strumenti l'aria che serve per produrre il suono viene immagazzinata all'interno di contenitori come mantici o pelli.
Fisarmonica
La zampogna
L'organo
Full transcript