Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

CONSEGUENZE SOCIALI DELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

No description
by

Marta Caterina Cabra

on 10 April 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of CONSEGUENZE SOCIALI DELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

L'URBANESIMO
BORGHESIA CAPITALISTA
E PROLETARIATO
la rivoluzione industriale acuisce la distinzione
LUDDISMO
... al CONFRONTO POLITICO
La protesta operaia non cessò MA riprese con più aggressività dando vita a SCONTRI CON LA POLIZIA (
1812
)
CONSEGUENZE SOCIALI DELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

termine di origine medievale, durante la rivoluzione industriale indica la classe dei proprietari delle fabbriche (o capitalisti), ovvero investitori e imprenditori, che miravano ad impiegare i propri capitali per trarne il massimo profitto
Borghesia
Proletariato
termine già esistente nel diritto romano, utilizzato per indicare la classe operaia,
i cittadini la cui ricchezza era costituita unicamente dalla propria prole, ovvero dai propri figli da mandare a lavorare.


sottoposto ad uno sfruttamento senza regole
14 ore giornaliere
salario appena sufficiente per la sussistenza del singolo operaio
retribuite solo le giornate effettivamente lavorative (nessuna retribuzione per malattia o chiusura della fabbrica)
donne e bambini spesso costretti a lavorare
A causa delle condizioni sfavorevoli a cui erano costretti, risultava difficile adattarsi al sistema di vita urbano
la famiglia operaia oltre che
"unità di consumo"
era
"unità di lavoro"
,
infatti anche i bambini venivano sfruttati in alcune mansioni considerate più leggere come quelle di
venditori ambulanti o spazzacamini.
le attività dovevano essere regolate dalla legge di mercato
Le dottrine della libera concorrenza e del libero mercato
elaborate nel '700 (es. Adam Smith) contribuirono ad aggravare la condizione operaia
ricerca del benessere individuale
benessere per tutta la società
controllo dello stato sulle attività economiche avrebbe lesionato la libertà individuale
NB: non era libera
vi era un
'
alta offerta di lavoro

e di conseguenza una
bassa domanda di manodopera
LIBERISMO
Lo stato non deve intervenire nel sistema economico

sul mercato ognuno è libero di acquistare e vendere: l'incontro della domanda e dell'offerta determina il prezzo

libertà di iniziativa economica: ognuno è libero di decidere cosa e come produrre

la proprietà privata è libera (nessun vincolo feudale)
Riduzione delle chances di lavoro per i contadini nelle campagne
le popolazioni rurali cercano
di risolvere i propri problemi
economici spostandosi nelle
città (spopolamento delle
campagne)
passaggio dall'autoconsumo ad un sistema in cui ogni bene deve essere acquistato
da contadini ad operai(consumatori)
Proteste e conflitti sociali da parte della classe operaia per far valere i propri interessi
I macchinari corrispondono alla causa della disoccupazione e abbassamento dei salari per i lavoratori.
MACCHINE = OPPRESSIONE della classe operaia
1779
: Prima rivolta contro i macchinari ebbe luogo quando a Leicester NED LUDD ruppe un telaio meccanico
Disgregazione del tessuto sociale rurale
SVILUPPO DELLA CITTA'
Aumento della popolazione

Ristrutturazione dell'
impianto

urbanistico

Autorità locali --> si occuparono dell'
approvvigionamento
di acqua e generi alimentari

Nascita di
quartieri per gli opera
i nelle città
agglomerati di edifici senz'ordine
senza piano preciso
senza rispetto per l'uomo e per la natura
privi di servizi pubblici e di misure igieniche
fine del XVIII secolo
Gesto simbolico che generò un'ondata di sabotaggi in Inghilterra.
La rivolta però risultò inefficace a causa della disorganizzazione e suscitò la reazione delle autorità, che determinò la votazione della LEGGE CONTRO GLI SCIOPERI E CONTRO LE ASSOCIAZIONI OPERAIE (
1799
)
non si conoscono le reali motivazioni che lo spinsero a distruggere il telaio
non si è certi della sua esistenza
tuttavia
La sua figura viene presa come riferimento, esaltata e trasformata in una sorta di Robin Hood, pronto a mettersi alla testa degli oppressi nella lotta contro il potere delle macchine.

A Ned Ludd furono persino dedicate poesie, ballate e canzoni, una della quali è intitolata
"il tronfo del Generale Ludd"
dall'USO della VIOLENZA...
molti morti
1813
: processo contro i rivoltosi che si concluse con la loro impiccagione
1819
: violento episodio a St. Peter's Fields, dove gli operaio di un cotonificio protestarono contro l'aumento del prezzo del pane e chiesero il suffragio universale --> la polizia reagì con la violenza
Gli operai si resero conto che la violenza era controproducente e adottarono soluzioni più PACIFICHE
Il proletariato industriale cominciò a diventare cosciente che attraverso un'organizzazione capillare e una risoluta lotta politica sarebbe stato possibile far valere i propri diritti.
aumento della produzione in serie e perciò della quantità di merce
abbassamento del prezzo dei prodotti
incremento del traffico commerciale
urbanesimo
espansione delle colonie
ampliamento del proletariato urbano
cresciata del lavoro minorile e femminile
Full transcript