Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il Decamerone

No description
by

Simona Martini

on 3 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il Decamerone

Logo
Boccaccio ci descrive la peste a Firenze all'inizio della sua opera
l'opera ha quindi un inizio veramente tragico

siamo quindi a Firenze nel 1348, ma questo è solo l'inizio perché nel Decameron si viaggerà nel tempo e nello spazio raccontando tante diverse storie
in quell'anno in Europa c'era la peste
"la morte nera"
l'opera è stata scritta nel 1348
ed è ambientata nel 1348
Il Decamerone
Sette fanciulle e tre giovani s'incontrano i Santa Maria Novella e dopo aver parlato tra di loro decidono di fuggire da Firenze e rifugiarsi nella campagna intorno
scritta da Giovanni Boccaccio
Opera in prosa
di Giovanni Boccaccio
Cosa faranno?
I ragazzi decidono che a turno racconteranno delle storie.
Uno di essi, re o regina del giorno, deciderà il tema della storia per la giornata e poi si racconterà
resteranno insieme
10 giorni
racconteranno
10 novelle al giorno
quindi il decameron (che significa 10 giorni) è un 'opera composta da
100 novelle
Ma cosa è una novella?
Racconto, narrazione; con sign. specifico, nella storia della letteratura, breve narrazione, per lo più in prosa, di un fatto in tutto o in parte storico o reale, o anche del tutto immaginario e fantastico (ma comunque presentato con toni realistici), che si propone in genere di intrattenere e interessare gli ascoltatori o i lettori, spesso di sorprenderli, raramente perseguendo anche uno scopo didattico-morale: un libro, una raccolta di novelle; le n. del «Decameron», le n. del Sacchetti, del Bandello, le n. di Pirandello; scrivere, raccontare, leggere, ascoltare una novella. Anche, il genere letterario a cui si ascrive la novella: storia della n.; la n. nell’Ottocento, ecc.

http://www.treccani.it/vocabolario/novella/

La fortuna del genere novellistico

http://www.oilproject.org/lezione/giovanni-boccaccio-decameron-struttura-proemio-novella-novellino-8577.html

Il Decameron quindi è una storia all'interno della quale ci sono altre storie.
La storia generale quindi: Firenze, la peste, i ragazzi e la loro vita di dieci giorni lontano dalla città è detta la CORNICE del Decameron.

Poi abbiamo le singole novelle, quindi tante storie diverse divise l'una dall'altra.
Quali sono i temi delle giornate?
- 2 saranno a tema libero
le altre saranno distribuite su tre tematiche principali.
AMORE
sentimento che muove il mondo, viene raccontato
in tutti i suoi significati, quindi
passione fisica
amore spirituale
amore cortese
VIRTU'
cioè fiducia nelle capacità dell'uomo (umanesimo), intelligenza e arguzia nel raggiungere i propri scopi
(molte saranno le novelle sulla beffa)
FORTUNA

nel suo significato di CASO, imprevedibilità
Dove e chi?
Come e perché?


i luoghi delle novelle

strade cittadine
conventi
campagne
castelli e corti signorili
mare
...
i protagonisti delle novelle

cavalieri e dame
nobili
borchesi: mercanti, banchieri, artigiani
artisti
povera gente
clero: alti prelati, poveri e semplici sacerdoti, rappresentanti di tutte le religioni
l'opera è scritta in lingua volgare, ma lo stile e il tono come il linguaggio di ogni novella si adatta al tema e al contesto della novella stessa (tragico, comico, elevato esolenne, umile e semplice ...)
Il messaggio che Boccaccio vuole darci è molteplice:
- l'uomo può opporsi o rifugiarsi dalla sofferenza e dalla morte, ma soprattutto può allontanarsi o combattere l'inciviltà
- l'uomo ha molte risorse in primo luogo la sua intelligenza anche se il caso o l'amore fanno comunque parte della sua vita e la definiscono
- la vita è fatta di molte belle cose come: la natura, l'amore, le danze, il piacere
- è bello raccontare e ascoltare insieme belle storie, perché immenso è il potere della parola
per riassumere
Full transcript