Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La storia di Internet

No description
by

Mattia Boller

on 6 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La storia di Internet

La storia di
Internet
Nel 1969 nacque l'antenato
di internet, ARPANET.
ARPANET fu creata per
scopi militari durante la
guerra fredda dall'agenzia
del Dipartimento della
Difesa degli Stati Uniti.

La storia di
Internet

ARPANET cominciò ad ingrandirsi sempre di
più e ad avere sempre più nodi connessi, fino ad superare i confini americani ed ad arrivare in
Europa. Nel 1971 nacque il primo servizio di posta elettronica adattato per ARPANET. Nei primi anni
Ottanta la rete venne denominata Internet con la
definizione del protocollo TCP/IP.
La storia di
Internet
Le reti di computer
Cos'è una rete di computer?

Internet
L'internet è una tipologia di rete di computer
che collega fra loro più reti locali e/o geografiche.
Internet deriva appunto da "interconnected
networks" (reti interconnesse).
L'esempio per eccelenza è Internet, la rete di
computer mondiale ad accesso pubblico.
I.T.I. V.E. Marzotto
Mattia Boller
2 D2
La storia di
Internet

Esempi di reti di computer
suddivisi in base all'estensione geografica
LAN: Local area network
MAN: Metropolitan area network
WAN: Wide area network
I protocolli
Questa interconnessione globale è resa possibile grazie all' utilizzo della suite di protocolli di rete TCP/IP che permette ad ogni computer di comunicare tra loro indipendentemente dalla loro architettura hardware e software, una specie di lingua comune. Il nome è dato appunto dai due principali protocolli presenti in essa, il TCP (Transmission Control Protocol) e l' IP
(Internet Protocol).
La nascita del World Wide Web
Una rete di computer è composta da più computer collegati fra loro allo scopo di permettere la condivisione e il trasferimento di dati.
L'insieme di queste forma la rete delle reti, Internet
La storia di ARPANET
Nel 1958 venne creato un istituto di ricerca
denominato ARPA, il quale aveva il compito di risolvere
le problematiche legate alla sicurezza e alla disponibilità
di una rete di telecomunicazioni. Nel 1963 si era espressa l'intenzione di collegare fra loro tutti i computer fra loro in una rete continentale. Il progetto venne realizzato nel 1969, quando vennero collegati fra loro quattro nodi: l'Università della California di Los Angeles, l'SRI di
Stanford, l'Università della California di Santa
Barbara, e l'Università dello Utah.
ARPANET
Nel 1991, al CERN di Ginevra il ricercatore Tim
Berners-Lee definì il potrocollo HTTP, grazie al quale nacque il World Wide Web (WWW). Questo permette
agli utenti di consultare i documenti online in modo
ipertestuale, in esso le risorse disponibili sono
organizzate secondo un sistema di librerie, o pagine,
a cui si può accedere mediante l'utilizzo di
specifici software detti browser. Il primo
browser simile a quelli di oggi fu
Mosaic.
HTTP

HTTP sta per Hypertext Transfer
Protocol (protocollo di trasferimento di un ipertesto) ed è un protocollo di trasferimento
dati sotto forma di ipertesto.
Il sistema HTTP si basa sul processo
client/server. Il client (browser) effettua una
chiamata al server (sito web) che, a sua
volta, gli restituisce una risposta.
Fonti
Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale
Okpedia: http://www.okpedia.it/
Full transcript