Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Tempo, Danza di Vita

Personal Information Management: tempo, strategia di PIM.
by

Isa Bleu

on 19 October 2009

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tempo, Danza di Vita

Personal Information Management Da questi studi di PIM emergono due aspetti principali per la gestione delle proprie informazioni:

L'importanza del CONTESTO;

Il ruolo della MEMORIA
E il tempo?
Può essere una strategia di gestione delle informazioni personali? é il tempo un elemento contestuale fondamentale?
Per PIM si intende la pratica e lo studio delle attività delle persone di acquisire, organizzare, tenere e ritrovare le proprie informazioni personali, siano queste documenti (cartacei o digitali), pagine web, messaggi di posta per l’uso di ogni giorno o per portare a termine determinati compiti. Tempo, Danza di Vita Visualiz-Action Time Isabella Bleve Design di Ambienti per la Comunicazione
Anno Accademico 2008/09 Controrelatore
Maurizio Caporali Relatrice
Patrizia Marti Where is the Life we have lost in living?
Where is the wisdom we have lost in
knowledge? Where is the knowledge we have
lost in information?
T. S. Eliot (1888 – 1965) L’informazione è sempre dove pensiamo che sia? Sappiamo cosa e quando cancellare ciò che non ci interessa più? E se poi tornasse utile? Alcune cose sono più facili da archiviare rispetto ad altre? “When information is committed to memory it undergoes an encoding process in which the information is interpreted. The context determines how the information is committed to memory. (…) At the time of recall, the context of what we are thinking about provides a prompt for memory”
(Lansdale, 1988) Domanda di ricerca Framework
concettuale Caso Studio Ricerca “Time is treated as a language, as a primary organizer for all activities, a synthesizer and integrator, a way of handling priorities and categorizing experience, a feedback mechanism for how things are going, a measuring rod against which competence, effort, and achievement are judged as well as a special message system revealing how people really feel about each other and whether or not they can get along.”
(E. T. Hall) Monocronico vs Policronico Low context vs High context Visualiz-action
TIME Tempo come
Azione Tempo come
Rappresentazione FACEBOOK & PLAXO: visualizzano una lista
delle attività dell'utente Agenda: tempo
per agire Dopplr, report di fine anno in cui è rappresentato l’"agire" dell’individuo: i posti in cui è stato, le persone che ha incontrato, i suggerimenti che gli hanno lasciato. Dipity: mostra su una
timeline eventi, post, feeds Nokia Lifeblog PROTOTIPO Files & Times Filtraggio Calendari
multipli Viste Modalità di
visualizzazione Files sul
calendario Filtraggio Etichette Browsing
tutto schermo Timeline
dinamica Modifica file Allegato
all'evento Visualizzazione
-->azione Etichette
personalizzate Auto-tag
e relazioni Funzionalità Visualiz - Action Conclusioni Perché questo artefatto è innovativo?
aperto
molteplice
continuo

Tempo = Contesto
Filtro per le proprie informazioni
Criterio organizzativo Personal Information
Management
Full transcript