Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Concorso personale docente 2016 - AD04 (A12-A22)

No description
by

Claudio Campisi

on 5 November 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Concorso personale docente 2016 - AD04 (A12-A22)

La struttura del regno del Purgatorio
nella "Commedia" di Dante Alighieri

Concorso personale docente 2016 - AD04 (A12-A22)
Vicenza, 26 ottobre 2016
Candidato:
Claudio Campisi
PROFILO DELLA CLASSE
COMPOSIZIONE
La classe è formata da 24 allievi, 13 maschi e 11 femmine
CLIMA EDUCATIVO DELLA CLASSE
I ragazzi sono per lo più partecipi e motivati.
Il gruppo classe risulta unito e si mostra solidale e collaborativo. Il clima della classe è sereno; il comportamento degli alunni, con qualche eccezione, è abbastanza corretto e positivo.
Scuola
Istituto Tecnico Tecnologico
Classe: 3^
Periodo di riferimento
novembre
Durata
3 ore+1 verifica
Strumenti
Libro di testo
LIM
Social learning
Fotocopie
Pc
Prerequisiti
- Saper parafrasare e analizzare stilisticamente e tematicamente le terzine;
- Saper individuare le principali figure retoriche;
- Conoscenza base della biografia dantesca
- Conoscenza della struttura complessiva della "Commedia" (divisione in Cantiche e canti)
Obiettivi
- Saper delineare la struttura del Purgatorio
- Confrontare tale struttura con quella dell'Inferno
- Individuare le differenze con l'Inferno (varietà dei paesaggi, il tema della speranza, i riti liturgici, il legame tra i vivi e i morti,
Lancio dell'argomento
Breve video (da guardare a casa mediante Fidenia)
per presentare l'arrivo di Dante e Virgilio nel nuovo regno.
LEZIONE 1
dialogata
1h
Il docente raccoglie informazioni sugli elementi emersi dal video mediante la tecnica del brainstorming.
Alla LIM vengono proiettatte alcune terzine sulle quali gli alunni dovranno lavorare tramite la guida del docente.
...e quindi uscimmo a rivedere le stelle
(Inf. v. 139)
Per correr miglior acque alza le vele
omai la navicella del mio ingegno,
che lascia dietro a sé mar sì crudele;
e canterò di quel secondo regno
dove l'umano spirito si purga
e di salire al ciel diventa degno
(Purg. I vv. 1-6)
Ed elli a me: "Questa montagna è tale,
che sempre al cominciar di sotto è grave;
e quant'om va sù, e men fa male
(Purg. IV 88-90)
Ahi quanto son diverse quelle foci
da l'infernali! ché quivi per canti
s'entra, e là giù per lamenti feroci
(Purg. XII 112-114)
«Né creator né creatura mai»,
cominciò el, «figliuol, fu sanza amore,
o naturale o d’animo; e tu ‘l sai.

Lo naturale è sempre sanza errore,
ma l’altro puote errar per malo obietto
o per troppo o per poco di vigore.


(Purg. XVII 91-96)
...e quindi uscimmo a rivedere le stelle
(Inf. v. 139)
Raccordo tra la fine dell'Inferno e l'inizio del Purgatorio.
Le stelle rappresentano la luce del bene.
Per correr miglior acque alza le vele
omai la navicella del mio ingegno,
che
lascia dietro a sé

mar sì crudele
;
e canterò di quel
secondo regno

dove l'umano spirito si purga
e di salire al ciel diventa degno

(Purg. I vv. 1-6)
Gli alunni devono focalizzare l'attenzione sulle parole evidenziate, deducendone il senso letterario e allegorico. Dovranno inoltre iniziare a capire le differenze tra i due Regni (canti / lamenti feroci; mar sì crudele / secondo regno dove lo spirto si purga - diventa degno).
Ed elli a me: "
Questa montagna
è tale,
che sempre al cominciar di sotto è grave;
e quant'om va sù, e men fa male
(Purg. IV 88-90)
Da questa terzina capiranno che l'ascensione sia in senso fisico sia in senso spirituale determina l'alleggerirsi della pena.

Ahi quanto son diverse quelle foci
da l'infernali! ché quivi per canti
s'entra, e là giù per lamenti feroci
(Purg. XII 112-114)
«Né creator né creatura mai»,
cominciò el, «figliuol, fu sanza amore,
o naturale o d’animo; e tu ‘l sai.

Lo naturale è sempre sanza errore,
ma l’altro puote errar per malo obietto
o per troppo o per poco di vigore.


(Purg. XVII 91-96)
Il docente parafrasa le parole di Virgilio che spiega come l'amore sia causa di virtù o vizio delineando la struttura del Purgatorio.
L'amore può essere di due tipi:
- naturale, cioè innato, istintivo che non può errare;
- d'animo, cioè razionale che può
errare
.
per malo obietto
per poco di vigore
per troppo di vigore
Si desidera
il male
del prossimo
Insufficiente
intensità di
amor verso Dio

Amore eccessivo
dei beni
materiali
Lezione 2
frontale
1h
proiezione alla LIM
Il docente spiega la struttura generale del
Purgatorio
Antipurgatorio
Purgatorio
Paradiso
Terrestre
anime negligenti
nel pentirsi
Scomunicati
Pigri a pentirsi
Morti di morte violenta
Principi negligenti

7 cornici
=
7 peccati
capitali
Incontro con Beatrice e immersione nei fiumi Letè (fa dimenticare i peccati), Eunoè (ravviva il ricordo del bene)
per malo obietto
per poco di vigore
per troppo di vigore
1° superbi
2° invidiosi
3° iracondi
DIVISIONI CORNICI
DEL PURGATORIO
(rifermento alla prima lezione)
4° accidia

5° avari e prodighi
6° golosi
7° lussuriosi
Il docente prosegue delineando alcuni nuclei tematici che verrano approfonditi con la lettura dei canti.
- legge del contrappasso (non per dannare ma per purificare);
- esempi visivi e sonori per esaltare le virtù contrarie al peccato;
- angeli custodi per ciascuna cornice (rappresentano la virtù opposta al peccato punito);
- guardiano del regno è Catone (simbolo della libertà);
- guide: Virgilio e Beatrice;
Lezione 3
dialogata
Il docente, mediante il social learning, invia un'intervista a Jacques Le Goff e un testo del medesimo storico medievista sull'invenzione del Purgatorio.
Il docente pone alcune domande per avviare il dialogo e un commento sui testi proposti.
1. Quale grande novità ha introdotto Dante?
2. Perché il Purgatorio ha rinforzato il potere della struttura ecclesiastica?
Aver introdotto un luogo unico e riconoscibile.
La dimensione della speranza.
Perchè favorisce la pratica delle indulgenze accrescendo il suo potere di giudice appartenuto sino ad allora soltanto a Dio.
Anche i vivi possono influire sul futuro dei morti con le loro preghiere.
L'AMORE
Metodologie
Lezione frontale
Lezione dialogata
Brainstorming
Analisi di caso
Flipped Classroom
Collegamenti interdisciplinari:
Storia: La società medievale
Religione: Il pellegrinaggio come viaggio spirituale
Competenze
(2006/962/Ce del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente; d.P.R. 15 marzo 2010, articolo 8, comma 3)

1. Comunicazione in madrelingua.
- Lo studente individua e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.
- Lo studente è in grado di esprimersi, in forma scritta e orale, con chiarezza e proprietà variando - a seconda dei diversi contesti e scopi - l’uso personale della lingua; di compiere operazioni fondamentali, quali riassumere e parafrasare un testo dato, organizzare e motivare un ragionamento; di illustrare e interpretare in termini essenziali un fenomeno storico, culturale, scientifico.

2. Consapevolezza e espressione culturale
- Utilizza gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell’apprendimento permanente.
- Ha approfondito poi la relazione fra letteratura ed altre espressioni culturali, anche
grazie all’apporto sistematico delle altre discipline che si presentano sull’asse del tempo
(storia, storia dell’arte, storia della filosofia).
3. Competenza digitale
- Sa ideare e realizzare testi multimediali su tematiche culturali, di studio e professionali.
- Sviluppa le competenze comunicative in situazioni professionali relative ai settori e agli indirizzi e
vengono approfondite le possibili integrazioni fra i vari linguaggi e contesti culturali di riferimento, anche in vista delle future scelte di studio e di lavoro.

4. Collaborare e partecipare:
- Interagire in gruppo comprendendo i diversi punti di vista,
valorizzando le proprie e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo all’apprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri.

VERIFICA FORMATIVA
Verrà effettuata una verifica on-line:
questa permetterà di capire come gli alunni hanno acquisito
le conoscenze.
1h
9 principi
per un'istruzione efficace
pedagogista Robert Gagnè
1.
Guadagnare l'attenzione
2.
Informare degli obiettivi
3.
Stimolare il recupero delle conoscenze precedenti
4.
Presentare le informazioni
5.
Fornire una guida
6.
Far fare pratica
7.
Fornire un feedback
8.
Valutare la prestazione
9.
Potenziare la conservazione in memoria
kjhkdhakjdhas
CANTI
I
: La figura di Catone
III
: Manfredi, scomunicato, prega Dante
XVII
: Virgilio spiega la struttura del Purgatorio in basa alla dottrina di San Tommaso sull'amore.
XXV
: Guinizzelli
XXX
: arrivo di Beatrice
Full transcript