Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA VIOLENZA SULLE DONNE

No description
by

Pallaver Giorgia

on 25 June 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA VIOLENZA SULLE DONNE

Le vittime e i loro aggressori appartengono a tutte le classi sociali o culturali ed a tutti i ceti economici
LA VIOLENZA SULLE DONNE
1 DONNA SU 5 HA SUBITO VIOLENZA FISICA O SESSUALE
LA DONNA NON PUÒ POSSEDERE NULLA

LA DONNA NON PUÒ RESPINGERE LE ATTENZIONI DI UN UOMO

LA DONNA DEVE ESSERE SOTTOMESSA AGLI UOMINI
LE GIUSTIFICAZIONI DEGLI UOMINI
- FISICHE

- PSICOLOGICHE

- SESSUALI E RIPRODUTTIVE

- MORTALI

LE CONSEGUENZE
- SOFFRIRE DI ATTACCHI DI PIANTO
- AGIRE COME SE NULLA FOSSE
- ESSERE DISORIENTATA e CONFUSA
- SOPPRIMERE IL RICORDO
- CAMBIARE IDENTITÀ
Possibili traumi
Molto spesso le donne tendono a giustificare il loro aggressore....

..."se qualcuno può essere così violento ed arrabbiato con loro sicuramente è perché hanno fatto qualcosa di sbagliato"




ANORESSIA
Le vittime ricorrono al cibo per poter esercitare il controllo almeno su una parte della propria vita
Prendono forma SOLO alla fine degli anni novanta

LE DONNE NON SONO PIÙ SOLE!!!!

Per sensibilizzare sull'argomento
PRIMI CENTRI DI ANTIVIOLENZA

FORME DI VIOLENZA
- violenza domestica
- mutilazioni genitali
- utilizzo dell'acido
BULIMIA
BINGE EATING
LIBRI
FILM
INTERNET
IL RUOLO DELLE DONNE
CON IL PASSARE DEGLI ANNI È CAMBIATO
cosa necessaria all'uomo
Le donne nel MEDIOEVO
la porta dell'inferno
una disgrazia
erano inviate in convento
o date in sposa ad un uomo prescelto
vita sociale assai limitata
La donna nella
PRIMA GUERRA MONDIALE
La guerra rappresentò un ottimo contesto
per dimostrare le capacità femminili
primi movimenti femministi
offrivano assistenza ai soldati e alle famiglie
impiegate negli stabilimenti
infermiere della Croce Rossa
lavoravano nei campi
Le donne nel
FASCISMO
donna= madre di famiglia
l suo ruolo è prettamente domestico
diffusione dell'uso di modelle e attrice come testimonial pubblicitarie
MAROCCHINATE: stupri di massa attuati dai groumier francesi in Toscana e in Campania
La donna nella
SECONDA GUERRA MONDIALE
Fenomeno iniziato nel 1943 dopo lo sbarco alleato in Sicilia
Le donne dovrebbero restare a casa
le donne dovrebbero essere schiave
le donne dovrebbero stare in cucina
Le donne ogni giorno combattono con molestatori anonimi
Minacce di morte e di stupro sui social network e sui siti d'incontro
internet viene visto come un mondo di fantasia
per poter perseguire un molestatore il rischio deve essere:
- tangibile
- immediato
- prolungato
La donna nella società italiana
Discriminazione sul lavoro, nella società, in famiglia
In televisione viene utilizzata per il suo aspetto
Deve spesso svolgere mansioni che richiedono bella presenza
Nuovo decreto legge:

Pene più severe
Primo passo per contrastare il fenomeno del femminicidio
Arresto obbligatorio in flagranza
Allontanamento del coniuge violento da casa
Querela irrevocabile
Corsia giudiziaria preferenziale
Patrocinio gratuito
Permesso di soggiorno alle vittime straniere
Vittime informate sull'iter giudiziario
Is a global call to women survivors of violence and those who love them to gather safely in any place.
SIBILLA ALERAMO
(RINA FACCIO)
VITA
1876 - 1960
Scrittrice e giornalista
Condusse una vita molto difficile fu violentata dal marito
La scrittura rappresentò l'unica fuga
Partecipò ai primi movimenti femministi
UNA DONNA (1906)
Con la pubblicazione del libro, Rina Faccio divenne Sibilla Aleramo: un nuovo nome per una nuova vita
Romanzo autobiografico
non è possibile vivere senza realizzare se stessi
iscrizione delle donne al PNF
oppure svolgono lavori umili
Full transcript