Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

I Longobardi e l'invasione in Italia

I Longobardi, le loro origini, la loro società, le prime conquiste in Italia, i sovrani più importanti.
by

giorgia lazzari

on 1 May 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of I Longobardi e l'invasione in Italia

IL REGNO DEI LONGOBARDI E LA LORO INVASIONE IN ITALIA
568-775 d.C. Dopo la PRAMMATICA SANZIONE di GIUSTINIANO (553-554) -Erano una gens, ossia una delle varie stirpi germaniche minori
-Non particolarmente numerosi
-Carattere violento e bellicoso
-Provenienza:paesi nordici (Scandinavia)
-Spostamenti: dapprima in Pannonia (a causa
dell'avanzata degli Avari), poi verso l'impero bizantino (durante la guerra greco-gotica) Chi erano i Longobardi? -DUCA=capo militare; eleggeva il re in determinate situazioni; sosteneva il re economicamente durante l'elezione;
-ARIMANNI=uomini liberi e guerrieri; si potevano riunire in assemblea; dipendevano dal duca
-ALDI=uomini semiliberi; non potevano combattere; esercitavano solo attività agricole
-SERVI= si occupavano solo dei lavori più umili Struttura politica 568-569 -> Invasione Longobarda in Italia con il re Alboino
->Occupazione città di Pavia, Benevento e Spoleto
-> progressivamente conquista anche di Ravenna, Roma,costa veneta, Napoli, Puglia, Calabria, isole Sicilia, Pentapoli, Esarcato bizantino
-> stanziamento in gruppi Lo stanziamento: La fara ITALIA ->1.provincia dell'impero
2.devastata dalle guerre e dalla
peste (popolazione decimata)
3.condizione di marginalità
4.impossibilità di difendere i confini
5.mancanza di risorse
6.pericolo invasioni dei popoli Slavi Fara=sottogruppo della popolazione che si stanzia in un unico luogo e che ha lasciato tracce nella topografia della penisola Italica Gli anni post-Alboino: Clefi e Autari Dopo la morte di Alboino 572 d.C. ci furono 10 anni senza re in cui prevalse il potere dei duchi; dopodichè fu eletto re Clefi (solo 2 anni)

584-590 ELEZIONE di AUTARI
estensione delle conquiste longobarde
imposizione tributo per il popolo romano
inizio conversione al cristianesimo (regina Teodolinda) L'aspetto religioso e la fusione dei popoli
Longobardi I Longobardi arrivano in Italia quando nella penisola si erano già sovrapposte la componente romana e quella gotica.
VII sec.--> non si fondono con le popolazioni (mantengono un potere politico e militare)
comportamento da conquistatori
scontri con i vescovi per religione (arianesimo longobardo) Dopo un secolo di dominazione --> VIII sec.
FUSIONE ELEMENTO LONGOBARDO CON ELEMENTO ROMANO-GOTICO 1 ASPETTO CHE FAVORI' LA FUSIONE = CONVERSIONE AL CRISTIANESIMO Agilulfo 591-616 Sposò Teodolinda dopo la morte di Autari
Proseguì la sottomissione di gran parte della penisola italica
Accordo con Papa Gregorio Magno per l'incolumità di Roma 636-652 IL REGNO DI ROTARI 643 EDITTO DI ROTARI =corpo di leggi valide per tutto il popolo Longobardo
scritto in latino germanizzato
riguardante tutti gli aspetti civili
tentativo di rafforzare l'autorità imperiale
faida affiancata a guidrigildo
FAIDA= vendetta privata per delitti di sangue
GUIDRIGILDO= risarcimento in denaro alla famiglia dell'ucciso per la perdita subita Liutprando 712-744 Progetto:
Riunire Italia in uno stato unitario
Stretto controllo sui ducati ( soprattutto Spoleto e Benevento)

Inizio conquiste territori bizantini (parte del Lazio, Pentapoli, Borgo di Sutri, Esarcato, parte del sud Italia) -->NOTEVOLE ESPANSIONE

728 -> donazione del Borgo di Sutri al Papa INIZIO PATRIMONIUM PETRI DELLA CHIESA Astolfo (749-756) Conquista di Ravenna e Pentapoli
751 fine presenza bizantina nel nord Italia
(continua però nel sud Italia) Bizantini + Papa Stefano II -> impauriti per l'avanzata Longobarda Re franco Pipino scese in Italia (754)
Pace con Astolfo (756) -> i Longobardi cedono i territori conquistati: Esarcato, Pentapoli, Ravenna, zone dell'Italia centrale 770 INGLOBAMENTO AREA DEI LONGOBARDI
(Italia centro-settentrionale)
ALL'INTERNO DEL REGNO DEI FRANCHI DI QUESTA SITUAZIONE NE APPROFITTANO I LONGOBARDI
Full transcript