Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Certificazione delle competenze

No description
by

tiziana malerba

on 27 March 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Certificazione delle competenze

Al termine del percorso della scuola primaria, come è noto, si prevede una certificazione delle competenze acquisite. Come precisano le Indicazioni Nazionali per il curricolo, la certificazione delle competenze ha una funzione educativa ed attesta e descrive le competenze in fase di acquisizione, accompagna le tappe più significative (quinta classe primaria, terza classe secondaria di I grado per i soli alunni che superano l'esame di Stato) di un percorso formativo di base che oggi, partendo dall'età di 3 anni, si estende fino ai 16 anni.
Dalle “Linee Guida”…
Alla tradizionale
funzione sommativa
che mira ad accertare con strumenti il più possibile oggettivi il possesso di conoscenze, abilità e competenze concentrandosi sul prodotto finale dell’insegnamento/apprendimento si accompagna
la valutazione formativa
che intende sostenere e potenziare il processo di apprendimento dell’alunno.
La valutazione
diventa formativa
quando si concentra sul processo e raccoglie un ventaglio di informazioni che, offerte all’alunno, contribuiscono a sviluppare in lui un processo di autovalutazione e di autoorientamento. Orientare significa guidare l’alunno ad esplorare se stesso, a conoscersi nella sua interezza, a riconoscere le proprie capacità ed i propri limiti, a conquistare la propria identità, a migliorarsi continuamente.
Per questi motivi la certificazione
delle competenze assume come sue caratteristiche peculiari la complessità e la processualità.
Complessità
in quanto prende in considerazione i diversi aspetti della valutazione: conoscenze, abilità, traguardi per lo sviluppo delle competenze, atteggiamenti da utilizzare in un contesto problematico nuovo.

Processualità
in quanto tale operazione non può essere confinata nell’ultimo anno della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, ma deve sostanziarsi delle rilevazioni effettuate in tutti gli anni precedenti.
La certificazione della competenze non sostituirà le attuali modalità di valutazione che attestano i risultati scolastici e permettono un rilascio del titolo di studio o l’ammissione alla classe successiva, ma accompagna ed integra tali strumenti approfondendo, con carattere informativo e descrittivo, il quadro delle competenze acquisite dall’allievo.
Gli strumenti attraverso cui effettuare le osservazioni sistematiche possono essere diversi – griglie o protocolli strutturati, semistrutturati o non strutturati e partecipati, questionari e interviste – ma devono riferirsi ad aspetti specifici che caratterizzano la prestazione (indicatori di competenza) quali:
-
autonomia
: è capace di reperire da solo strumenti o materiali necessari e di usarli in modo efficace;
-
relazione
: interagisce con i compagni, sa esprimere e infondere fiducia, sa creare un clima propositivo;
-
partecipazione
: collabora, formula richieste di aiuto, offre il proprio contributo;
-
responsabilità
: rispetta i temi assegnati e le fasi previste del lavoro, porta a termine la consegna ricevuta;
-
flessibilità
: reagisce a situazioni o esigenze non previste con proposte divergenti, con soluzioni funzionali, con utilizzo originale di materiali, ecc.;
-
consapevolezza
: è consapevole degli effetti delle sue scelte e delle sue azioni.

LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE
(C.M.13 febbraio 2015)

Il Ministero ha, dunque, proposto un modello nazionale con caratteristiche ben precise, coerente con il Profilo dello studente al termine del ciclo di istruzione.
L’obiettivo principale della certificazioni delle competenze è quello di offrire un profilo più dettagliato dello studente per favorire la continuità didattica e l’offerta formativa della scuola.
Affinché questa azione di miglioramento possa essere intrapresa dall’alunno diventa indispensabile la funzione
proattiva
della valutazione.
La valutazione
proattiva
riconosce ed evidenzia i progressi, anche piccoli, compiuti dall’alunno nel suo cammino.
Full transcript