Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Commentare Montale. Stato dei lavori e il caso Bufera.

Università degli Studi di Firenze, Dip. di Lettere e Filosofia, 24 settembre 2012.
by

Marica Romolini

on 20 November 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Commentare Montale. Stato dei lavori e il caso Bufera.

Cronistoria dei commenti montaliani Il caso Bufera
Peculiarità e problematiche del grande escluso Un esempio concreto: Iride 1980 2001 1996 Mottetti Le occasioni Isella Isella Ossi di seppia Arvigo 2003 Ossi di seppia Cataldi - d'Amely 2005 Diario
del ’71 e del ’72 Ricci 2009 2010 2011 Castellana Satura Le occasioni de Rogatis Commentare Montale Stato dei lavori e il caso Bufera 1996: Le occasioni di Dante Isella 2001: gli Ossi di seppia di Tiziana Arvigo 2003: gli Ossi di seppia
di Pietro Cataldi e Floriana d'Amely 2005: il Diario del '71 e del '72
di Francesca Ricci 2009: Satura
di Riccardo Castellana 2011: Le occasioni
di Tiziana de Rogatis Pro: direttrici: filologica + stilistica
modello bipartito o continiano (= cappello introduttivo + note a piè di pagina) dimensione stratigrafica: storia delle redazioni manoscritte + redazioni dattiloscritte + edizioni in rivista
notazioni cronologiche funzionali al discorso
uso delle testimonianze epistolari
analisi del microtesto (ottica del microscopio) Contro: zone d'ombra (omissioni, perifrasi, tautologie)
non esplicazione della littera
liriche come monadi saggi senza liriche esaustività Pro: Contro: capillare studio delle fonti sinossi concettuale + terminologica con prosa e filosofia genesi: l'humus degli eventi biografici smarrimento: assenza di focalizzazione e gerarchia no work in progress variantistico per lettori non specialisti
essenzialità (fonti + lessico) Pro: Contro: esclusività della littera
imprecisioni e sviste interpretative agilità
ampio pubblico saggi senza liriche
rigorosa sintesi
spazio al messaggio Pro: Contro: attenzione al secondo Montale
rimandi multiformi
(letteratura, filosofia, pittura... + attualità + biografia) orizzontalità
metrica posticcia lettura sincronica Pro: attenzione al secondo Montale riassunti schematici riassunti schematici giudizi di valore
esclusività della parodia
orizzontalità Contro: aggiornamento di Isella
meticolosità ma non ridondanza
attenzione alle fonti polisemia grammatica usus indulti Funzionalità Bibliografia Ipotesi critiche esistenti Clizia
vs
altre donne Clizia
vs
Montale Clizia
vs
Mosca metafore, simboli, allegorie stile ipotesti littera 1980 2010 2005 vs lingua, metrica, varianti grammatica
intertestualità fonti fonti usus grammatica littera imagery 2 esegesi parziali:
Finisterre di Rovegno (1994)
Finisterre di Isella (2003) 1943: Finisterre
(= plaquette) 1956: La bufera e altro
(Finisterre = 1° di 7 sezioni) premessa filologica saggio interpretativo notazioni stilistiche storia redazionale del testo varianti autocommenti contestualizzazione sezione raccolta perni concettuali cruces ipotesti retorica metrica tessuto fonico littera lessico intertestualità d'autore tangenze circoscritte diversa rilevanza filoni principali punte più avanzate non abdicare al compito di critico e di guida raggruppare evitando la dispersione no omissioni
no perifrasi tautologiche
in caso di oscurità: esporne le ragioni e le ipotesi più plausibili
distinguo chiaro: passi accertati e passi dubbi combinazioni accettabili dell'ordo verborum altre problematiche: fonti:
lemma vocabolarizzato (= memoria formale)
sinsemanticità
ipotesto
consonanza 'filosofica' poesia + prosa Quando di colpo San Martino smotta
le sue braci e le attizza in fondo al cupo
fornello dell’Ontario,
schiocchi di pigne verdi fra la cenere
o il fumo d’un infuso di papaveri
e il Volto insanguinato sul sudario
che mi divide da te;

questo e poco altro (se poco
è un tuo segno, un ammicco, nella lotta
che me sospinge in un ossario, spalle
al muro, dove zàffiri celesti
e palmizi e cicogne su una zampa non chiudono
l’atroce vista al povero
Nestoriano smarrito);

è quanto di te giunge dal naufragio
delle mie genti, delle tue, or che un fuoco
di gelo porta alla memoria il suolo
ch’è tuo e che non vedesti; e altro rosario
fra le dita non ho, non altra vampa
se non questa, di resina e di bacche,
t’ha investito.

***
Cuore d’altri non è simile al tuo,
la lince non somiglia al bel soriano
che apposta l’uccello mosca sull’alloro;
ma li credi tu eguali se t’avventuri
fuor dell’ombra del sicomoro
o è forse quella maschera sul drappo bianco,
quell’effigie di porpora che t’ha guidata?

Perché l’opera tua (che della Sua
è una forma) fiorisse in altre luci
Iri del Canaan ti dileguasti
in quel nimbo di vischi e pugnitopi
che il tuo cuore conduce
nella notte nel mondo, oltre il miraggio
dei fiori del deserto, tuoi germani.

Se appari, qui mi riporti, sotto la pergola
di viti spoglie, accanto all’imbarcadero
del nostro fiume – e il burchio non torna indietro,
il sole di San Martino si stempera, nero.
Ma se ritorni non sei tu, è mutata
la tua storia terrena, non attendi
al traghetto la prua,

non hai sguardi, né ieri né domani;

perché l’opera Sua (che nella tua
si trasforma) dev’esser continuata. Cruces:
San Martino e il fornello dell'Ontario
il Volto insanguinato che divide
il Nestoriano smarrito
la lince e il bel soriano (e l'ombra del sicomoro) Quando di colpo San Martino smotta
le sue braci e le attizza in fondo al cupo
fornello dell’Ontario,
schiocchi di pigne verdi fra la cenere
o il fumo d’un infuso di papaveri
e il Volto insanguinato sul sudario
che mi divide da te; questo e poco altro (se poco
è un tuo segno, un ammicco, nella lotta
che me sospinge in un ossario, spalle
al muro, dove zàffiri celesti
e palmizi e cicogne su una zampa non chiudono
l’atroce vista al povero
Nestoriano smarrito); autunno (Ott)
tramonto (Siti, Gioanola)
estate di San Martino
(Bárberi Squarotti-Jacomuzzi , Scrivano) fuso orario Indian Summer = Remembrance Day
Canada (Ontario)
papaveri MA Notizie dall'Amiata
Maragall
Pascoli
relazione con Clizia Veronica Clizia in America per seguire la 'vera icona' di Cristo
differenza spirituale (fede cristiana vs ebraica)
colpa che si sconta nella separazione differenza di fede partenza di Clizia MA interrogativa IV strofa MA affinità Nestoriano - Clizia personale struggle immagini consolatorie guerra
mondo privo di Clizia «fuggo / l'iddia che non s'incarna» insicuro dei valori che incarna (Croce)
perduto nella sua «selva oscura» (Marchese)
indigenza spirituale (Bonalumi)
privato dell'essenza della divinità / oggetto della sua fede (= presenza fisica di Clizia) Cuore d'altri non è simile al tuo,
la lince non somiglia al bel soriano
che apposta l'uccello mosca sull'alloro;
ma li credi tu eguali se t'avventuri
fuor dell'ombra del sicomoro
o è forse quella maschera sul drappo bianco,
quell'effigie di porpora che t'ha guidata? lince
vs
soriano lince = Amore divino
soriano = spiritualismo estetizzante
(Siti) soriano = generoso sacrificio di Clizia
lince = violenza del mondo
(Siti, Bárberi Squarotti-Jacomuzzi) lince = positivo (lotta aperta)
soriano = negativo (viltà)
(Macrí) soriano = Montale
(Martelli, Montano, Ott) soriano = Clizia
lince = altre donne
(Forti, Rebay, Lonardi) lince = Clizia
soriano = altre donne
(Cambon) soriano = Irma (amore profano)
lince = Clizia (amore sublimato)
(Gioanola) lince = soriano = simulacri speculari dell'Altro/Clizia
(Zambon) soriano = Clizia
lince = Mosca
(Rebay, De Caro) metafora poetologica Clizia vs Clizia Clizia vs altre donne Clizia vs concetto concetto vs concetto Cuore d'altri non è simile al tuo,
la lince non somiglia al bel soriano
che apposta l'uccello mosca sull'alloro;



ma li credi tu eguali se t'avventuri
fuor dell'ombra del sicomoro cuore d'altri = del poeta
cuore tuo = di Clizia cuore d'altri
vs
cuore tuo MA lince (America, vista acuta)
=
Clizia soriano (domestico)
=
Montale vita di poesia far da guardia a Mosca
(impedire suicidio) sicomoro di Zaccheo = prospettiva di fede = uguaglianza tra gli uomini (Scrivano) Clizia = Zaccheo ? Zaccheo SUL sicomoro Clizia da ambito di protezione ad ambito d'azione
(Cambon, Rebay) perché li crede eguali? sicomoro = morte = Europa travolta dal nazismo
eguali = impossibilità di capire la differenza di situazione a causa della distanza MA MA Diario
del '71 e del '72 Gezzi 2010: Diario del '71 e del '72
di Massimo Gezzi base: lavoro della Ricci
orizzontalità
Full transcript