Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Stanley Kubrick

No description
by

Bogdan Chiorean

on 20 February 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Stanley Kubrick

Stanley Kubrick
Vita
Kubrick é nato a New York il 26 luglio 1928 ed é morto a St. Albans il 7 marzo 1999.Fin da bambino era appasionato di scacchi,musica jazz e tecnica fotografica.A tredici anni suo padre gli regala una macchina fotografica che lo porterà a lavorare come fotografo per una rivista,a diciannove decide di dedicarsi completamente al cinema e da li a poco diventerà un grande del cinema.
Film
-
Paura e desiderio
(1953)
-
Il bacio dell'assassino
(1955)
-
Rapina a mano armata
(1956)
-
Orizzonti di gloria
(1957)
-
Spartacus
(1960)
-
Lolita
(1962)
-
Il dottor Stranamore
(1964)
-
2001: Odissea nello spazio
(1968)
-
Arancia meccanica
(1971)
-
Barry Lyndon
(1975)
-
Shining
(1980)
-
Full Metal Jacket
(1987)
-
Eyes Wide Shut
(1999)
Stile e Tecnica
-Si ispira a testi letterari e opere artistiche.

-Usa forme geometriche,linee,cerchi...

-cura ossessiva per i particolari dell'immagine, per la prospettiva e l'illuminazione, per la posizione degli attori e degli oggetti di scena.

-Fa inquadrature,angolazioni di ripresa e movimenti di macchina con l'uso sapiente della camera mano, della steadycam e dello zoom.

-Il montaggio é prevalentemente per stacchi, analogico (come in Odissea nello spazio l'osso lanciato in aria che diventa astronave)

-Usa spesso brani classici come colonna sonora.

-Segue tutte le fasi della realizzazione del film(Sceneggiatura,Fotografia,Montaggio,Doppiaggio e anche i sottotitoli nelle versioni per l'estero).

Temi trattati
Per l'individuo:

-Pessimismo ontologico ed esistenziale
-Sopraffazione
-Violenza
-"Homo homini lupus"
-Pazzia: la ragione è strumento di controllo delle passioni, ma l'eccessivo controllo porta all'esplosione della pazzia. (Shining, 2001: Odissea nello spazio, Dottor Stranamore)
-Tema del doppio: ambiguità e duplicità dell'uomo
-Aggressività e violenza dell'uomo nei rapporti con i suoi simili,
e della società, del potere nei confronti dell'individuo.
(Nella famiglia Shining; nella società Arancia meccanica, Barry Lyndon; nella scienza 2001: Odissea nello spazio)
-Sesso: eros, non amore.
Eros = impulso vitale coniugato alla morte, thanatos.
(Stranamore, Lolita, Shining, Eyes wide shut)

Per la società:

-Pessimismo storico
-Guerra
-Aggressività
-Sopraffazione
-"Homo homini lupus" - "il mondo è una foresta di belve" (Foscolo)
-Il potere politico istituzionalizza la violenza e l'aggressività dell'individuo attraverso
-La sopraffazione e la guerra.
(Full Metal Jacket, Orizzonti di gloria, Stranamore, Barry Lyndon, Spartacus)

Le due principali METAFORE utilizzate per esprimere questa visione del mondo sono:

-La guerra = aggressività e irrazionalità/follia. La guerra è la metafora principale dell'irrazionalità della società (vedi Orizzonti di gloria, Spartacus, Stranamore, Barry Lyndon,Full Metal Jacket).

-Il labirinto = percorsi conoscitivi, razionali/irrazionali. Rappresenta il cervello e le sue circonvoluzioni, la mente umana e i suoi meandri (come in Shining, Arancia Meccanica, 2001: Odissea nello spazio, Eyes wide shut).
"Non ci sono prove che la violenza nei film o alla tv provochi violenza sociale: addossare questa responsabilità all'arte è sviare il problema, ignorandone le cause principali. L'arte rimodella la vita, ma non la crea, non la produce. [...] Anzi, ci sarebbe da appoggiare il ragionamento che , in effetti, qualsiasi violenza al cinema assolve a un utile fine sociale, permettendo alla gente di scaricarsi, in modo sostitutivo, delle emozioni e degli istinti aggressivi nascosti, che si esprimono nei sogni o nello stato onirico, quando si assiste a un film, meglio che in qualsiasi forma di realtà o sublimazione."

Non sono mai stato sicuro che la morale della storia di Icaro dovesse essere: "Non tentare di volare troppo in alto", come viene intesa in genere, e mi sono chiesto se non si potesse interpretarla invece in un modo diverso: "Dimentica la cera e le piume, e costruisci ali più solide".
Sopra: Vincent van Gogh,La ronda dei carcerati.

Sotto: Frame da Arancia meccanica.
Sopra: Johann Heinrich Füssli, L’incubo

Sotto: Frame da Barry Lyndon.
Kubrick era dichiaratamente antifascista e anti-reazionario,ma nutriva fortissimi dubbi sulla bontà della specie umana e sulla capacità di autogovernarsi senza istituzioni, considerando ogni uomo come un essere aggressivo e violento per natura, non un "buon selvaggio" ma un "cattivo selvaggio":

« L'uomo non è un nobile selvaggio, è piuttosto un ignobile selvaggio. È irrazionale, brutale, debole, sciocco, incapace di essere obiettivo verso qualunque cosa che coinvolga i propri interessi. Questo, riassumendo. Sono interessato alla brutale e violenta natura dell'uomo perché è una sua vera rappresentazione. E ogni tentativo di creare istituzioni sociali su una visione falsa della natura dell'uomo è probabilmente condannato al fallimento. »
STANLEY KUBRICK
1928-1999
Oscar ai migliori effetti speciali nel 1969 per :
2001 odisea nello spazio
Full transcript