Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Arsenico

No description
by

Martina Beltrame

on 24 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Arsenico

Arsenico
Storia
Origine del nome: termine persiano Zamik ("ornamento giallo"), da cui deriva il greco arsenikon.

Antichi utilizzi: omicidi e lega con il rame.

Nel 1250 Alberto Magno lo isolò per la prima volta.
Nel 1649 Johann Schoedeger pubblicò due modi per preparare arsenico.
Curiosità
In età vittoriana veniva utilizzato come cosmetico per la carnagione del viso, da cui l'espressione "pallore da arsenico".

In passato alcuni uomini sono morti per aver baciato sulle labbra prostitute, che si erano truccate con arsenico.

Il monaco russo Rasputin assumeva tre gocce di arsenico ogni mattina, per poter scongiurare un possibile attentato per avvelenamento da arsenico.

Un tempo si utilizzava per conservare le ciocche di capelli, per cui una delle possibili ipotesi della morte di Napoleone è quella di avvelenamento da arsenico.


Arsenico
Caratteristiche
Attualità - Sigarette elettroniche
L'Università Federico II di Napoli, analizzando le sigarette elettroniche, ha rivelato una presenza di arsenico e di altri metalli pesanti superiore a quella concessa dalla legge. Oltre a "Il Salvagente", anche la Francia ha denunciato la presenza di sostanze cancerogene nelle e-cigarettes.
In Italia si è registrato un alto tasso di arsenico nell'acqua potabile, che può portare a tumori e problemi cardiovascolari.


Avvelenamento da arsenico
L'arsenico è un veleno potente. Agisce sul sistema digestivo e su quello nervoso, tanto che l'intossicato muore per shock.
Gli effetti sulla salute sono:
- riduce le difese antiossidanti;
- provoca stress ossidativo negli scambi intercellulari, disattivando gli enzimi che riguardano le reazioni di ossidoriduzione;
- può causare tumori al seno;
- attacca i filamenti del DNA.
La terapia consiste nella lavanda gastrica e nel ripristino idro-elettrolitico.
Sintomi
I primi sintomi dopo l'intossicazione sono: nausea, vomito, dolori addominali, irritazione cutanea, laringite, bronchite.
Dopo un'ora l'avvelenamento provoca:
- apparato circolatorio: vasodilatazione, aumento della permeabilità capillare, edema generalizzato, disidratazione, shock mortale
- apparato gastroenterico: diarrea acquosa, diarrea sanguinolenta per distacco dell'epitelio enterico, conseguente all'edema e formazione di vescicole al di sotto della mucosa; tali vescicole tendono a rompersi e a ledere e distaccare il tessuto
- reni: danno glomerulare e tubulare, proteinuria
- cute: effetto vescicante
- sistema nervoso periferico: neuropatia periferica sensitiva e motoria
- sistema nervoso centrale: encefalopatia da danno organico, delirio, coma
- midollo rosso: pancitopenia
- fegato: steatosi, necrosi, cirrosi
Numero atomico: 33
Simbolo chimico: As
Serie: metalloide, che si presenta in tre forme allotropiche (gialla, nera e grigia)
Gruppo & periodo: 15 e 4
Configurazione elettronica: 1s(2) 2s(2) 2p(6) 3s(2) 3p(6) 4s(2) 3d(10) 4p(3)

Applicazioni
1) Arseniato di piombo: XX secolo, insetticida sugli alberi da frutto;
2) Arseniato di rame: XIX secolo, colorante per dolciumi;
3) Arsenocromato di rame: XX secolo, legno CCA;
4) Arseniuro di gallio: semiconduttore migliore del silicio nella produzione di diodi laser e LED;
5) Triossido di arsenico: cura della leucemia e, in Australia, disinfestazione delle case dalle termiti;
6) fuochi d'artificio e prodotti agricoli.
Attualità - Acqua potabile
Legno CCA
In alcuni paesi, malgrado sia stata vietata la sua circolazione, viene ancora utilizzato. La sua combustione porta al rilascio di arsenico nell'ambiente circostante, con il rischio di avvelenamento di animali ed esseri umani (la quantità di cenere ingerita letale per l'uomo è di 20 g).
Full transcript