Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

06 - Lo Stato sociale dalle origini al 1929

No description
by

Gianni Silei

on 27 November 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of 06 - Lo Stato sociale dalle origini al 1929

Jytte-Klausen
Giovanna Procacci


I piani di riforma per il dopoguerra in Gran Bretagna, Germania, Italia


Il caso italiano: eredità giolittiana e promesse (mancate) di riforme sociali

La Costituzione di Weimar

Le disillusioni del dopoguerra



Warfare-Welfare
Il quadro europeo
Progressivo ampliamento della copertura a nuovi rischi (es. disoccupazione)
Permane la differenziazione tra sistemi occupazionali
e sistemi nazionali o statali (means-tested)
Anno Accademico 2014-2015
Lo Stato sociale: dalle origini al 1929
Insegnamento di Storia sociale
prof. Gianni Silei

Dalle origini alla Rivoluzione Industriale
Dalla Questione operaia
allo Stato sociale
Da Bismarck
al primo '900
La Grande Guerra e il primo dopoguerra (1914-1929)
Le origini
L'emergere del mercato
Illuminismo: Stato e diritti sociali
Rivoluzione americana
("Life, Liberty and Pursuit of Happiness")
Rivoluzione Francese
1789
Dichiarazione Diritti dell’Uomo e del cittadino
Costituzione giacobina del 1793
Rivoluzione industriale: la questione operaia
New Poor Laws (1832)
SELF HELP (Mutualismo): le Friendly Societies (SMS)
Nasce lo Stato sociale
Bismarck e la legge del 1883:
Assicurazione obbligatoria contro le malattie

Carattere occupazionale
Contributiva (2/3 lavoratori – 1/3 datori di lavoro)
Lo Stato come garante (meccanismo della capitalizzazione)

A seguire: assicurazioni obbligatorie infortuni (1884) vecchiaia, invalidità, morte (1889)
Warfare to Welfare
La guerra determina un ulteriore ampliamento
della sfera d'intervento dello Stato in campo sociale

Le "promesse" in tempo di guerra

Ingresso delle masse in politica
richiesta di ampliamento dei diritti sociali
Dalle politiche contro il pauperismo allo Stato sociale
Stato sociale / Welfare State
A welfare state is a state in which organized power is deliberately used […] in an effort to modify the play of market forces in at least three directions:

1) first, by guaranteeing individuals and families a
minimum income
irrespective of the market value of their work or their property;

2) second by
narrowing the extent of insecurity
(for examples sickness, old age and unemployment)[…];

3) and third, by
ensuring that all citizens without distinction of status or class are offered the best standards available
in relation to certain agreed range
of social services
Asa Briggs The Welfare State in Historical perspective
“European Journal of Sociology”, 2, 1961, p. 226.
Lo Stato sociale
non è
propriamente sinonimo di Welfare State. Il Welfare State nasce nel secondo dopoguerra come sua diretta evoluzione
Assistenza - Previdenza - Sanità
Pensioni, Assistenza infortuni, Sussidi di disoccupazione, Assistenza malattie, Assegni familiari,
Servizi socio-sanitari, Ammortizzatori sociali, Politiche del lavoro, Istruzione, politiche della casa
Che cos'è il Welfare State?
I poveri in età premoderna
Il fenomeno del pauperismo
e la "svolta" del Cinquecento

Beneficenza privata
(Chiesa - Filantropi)
Istituzioni pubbliche
(parrocchie, comunità locali)

Le Poor Laws di Elisabetta I (1601)
Il caso italiano
Dall'Unità a Crispi
La crisi di fine secolo: nasce lo Stato sociale
L'età giolittiana
Il modello britannico
I governi Lib-Lab nel Regno Unito (1908 - 1911)
(Asquith-Lloyd George/MacDonald)

approccio tendenzialmente universalistico
copertura non occupazionale
ruolo più attivo dello Stato
prova dei mezzi
Full transcript