Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Economia delle autonomie locali

Presenzatione del corso
by

Giulio Stumpo

on 28 February 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Economia delle autonomie locali

Obiettivi del corso
Obiettivo del corso è individuare attraverso la disciplina economica i principi e i modelli di decentramento. In particolare si cercheranno di affrontare i temi del federalismo fiscale, delle sue motivazioni dell’esistenza di diversi livelli di governo e delle funzioni più appropriate di finanziamento degli Enti Locali. Uno sguardo sarà dato anche all’Europa ed alla nuova programmazione europea.
Nel corso dell'anno alcune lezioni saranno svolte in forma di laboratorio con la partecipazione attiva degli studenti.
L'esame
L'esame consiste in una prova orale.
Giulio Stumpo
Corso di Economia
delle Autonomie locali

Il programma
Libri
Brosio G., Piperno S. (2014),
Il programma del corso prevede i seguenti temi:
Richiami ad alcuni concetti di scienza delle finanze (beni pubblici, esternalità, elettore mediano);
Finanza pubblica e finanza locale
Globalizzazione e redistribuzione del reddito
Tutti i materiali che si illustrano durante il corso saranno disponibili su richiesta.
Giustificazioni del decentramento:
secondo il pensiero politico e la teoria dell’organizzazione;
secondo la teoria economica: Teorema del decentramento di Oates, federalismo competitivo, federalismo funzionale.
L’attribuzione delle competenze ai diversi livelli di governo:
principio di equivalenza e dell’ottima corrispondenza;
tripartizione musgraviana delle funzioni di finanza pubblica e governi locali;
tassonomia di beni pubblici e beni pubblici locali.
La formazione dei governi locali:
la teoria dei club;
il modello di Tiebout.
Il finanziamento degli enti locali:
le imposte e le tariffe;
i trasferimenti.
Problematiche connesse al decentramento:
il coordinamento tra i diversi livelli di governo:
Il trade-off tra target centrali e finanza locale:
gli effetti sul benessere sociale (analisi di Crémer e Palfrey, JPE 2000);
gli effetti sul processo decisionale del politico locale.
Problemi di common pool e bailout
• L’assetto attuale delle autonomie locali in Italia;
• I vincoli dei governi centrali: il PSC (Piano Strutturale Cimunale) e i vincoli dei governi locali: i PSI (Piani Strategici Integrati)
Informazioni:
9:20-13:00
Aula:
Orari:
--
Date:
lunedì 29 febbraio 2016
venerdì 4 marzo 2016
lunedì 7 marzo 2016
venerdì 11 marzo 2016
venerdì 18 mrzo 2016
lunedì 21 marzo 2016

Febbraio - Marzo
giulio.stumpo@gmail.com
e-mail
Appelli
Prove
1° prima metà di giugno
2° secondo metà di giugno
3° prima metà di luglio
Un’introduzione alla teoria
e alle istituzioni del federalismo fiscale
Aprile - Maggio
venerdì 22 aprile 2016
venerdì 29 aprile 2016
lunedì 2 maggio 2016
lunedì 9 maggio 2016
lunedì 13 maggio 2016
venerdì 20 maggio 2016
lunedì 23 maggio 2016
Governo e finanza locale
IV Edizione, 2014, Giappichelli, Torino
Ricevimento
lunedì su appuntamento
Full transcript