Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Copy of Lezione simulata

No description
by

giovanni TIRALONGO

on 5 July 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Copy of Lezione simulata

Unità di Apprendimento
Classe XXXX

Situazione di partenza (osservazione)
Prerequisiti
Attesi imprevisti (bes, eccellenze, condizioni). Flessibilità.
Obiettivi
Lezione 1

Warm up activity
Attività:
Chiusura:
LA SCUOLA

Presentazione
Disciplina/e:
Traccia:
Classe:
Contesto:
Composizione della classe:
Elementi dell'UdA - preparazione ambiente di apprendimento
Obiettivi: profilo in uscita, traguardi competenze, obiettivi formativi, obiettivi trasversali
Tempi, spazi,
metodologie, strumenti, materiali, collegamenti
interdisciplinari,
Verifica degli apprendimenti: valutazione, autovalutazione e feedback
Situazione di partenza e prerequisiti. Attesi imprevisti. Senso per gli alunni/e
Descrizione dettagliata intervento didattico
Programmazione integrata per alunni con BES
Programmazione integrata per alunni con Bisogni Educativi Speciali
Rete:
territorio e famiglia
Senso per l'insegnante e per l'ambiente educativo.
Auto riflessione.
Lezione 2

Lezione 3

Spunto/introduzione
Attività:
Conclusione:
Warm up activity
Attività:
Chiusura:
Verifica degli apprendimenti
Valutazione
ex ante (diagnostica): osservazione, schede e registri di attività precedenti, brain strorming
in itinere (formativa): inserire un esempio
finale (sommativa): inserire un esempio



Autoriflessione e senso per l' insegnante

Senso dell'apprendimento per alunni ed alunne:
Bisogno di competenza
Bisogno di successo
Bisogno di autodeterminazione
Bisogno di relazione
Personalizzare percorsi Ambiente Cooperativo
Profilo in uscita:
Traguardi sviluppo delle competenze (obiettivi formativi):

Obiettivi di apprendimento
Obiettivi trasversali
Tempi: n lezioni n ore
Spazi: dove
Strumenti: lavagna, LIM, proiettore, registratore....
Materiali: libri, cartelloni, pennarelli.....
Metodologie: cooperative learning, lezione frontale, peer education, problem solving, osservazione diretta di un ambiente, lavoro individuale, laboratorio

Collegamenti interdisciplinari:
Rete
Famiglia:
Territorio:

Autovalutazione e feedback
Trasversale ai tre momenti valutativi: osservazione costante e flessibilità per adattare l'intervento educativo
Riflessione ambiente educativo
Ricerca partecipata di possibili soluzioni
Sistematizzazione buone pratiche (condivisione, collaborazione):
-piattaforma digitale (se esiste), anche in rete con altri istituti
-archivio/biblioteca per consultazione
-riflessione e scambio nei momenti collegiali (collegio interclasse, collegio docenti) e informali
Ricordare le regole
Spiegare ora faremo....
Attenzione disposizione banchi e piccoli gruppi
Parlare piano e stampatello...
Dislessia e DSA: strumenti dispensativi (no lettura alta voce, no vocabolario, no studio mnemonico, no lingua straniera scritta, interrogazioni programmate, no appunti, valutazione contenuto no forma) e compensativi (tabella mesi, pitagorica, calcolatrice, registratore, stampatello maiuscolo parole chiave, registare lezione, verifiche orali, fac simile verifica da portare a casa, scatola per organizzare materiali). Incoraggiare metacognizione.
Iperattività (ADHD): posizione banchi in fila, esempi positivi vicino, sperimetazioni musica (stili apprendimento, regole della classe condivise, abilità organizzative, orari regolari, no troppe info, contenitore, incoraggiamento, indicazioni chiare, dare possibilità movimento, fare liste, adattare schede lavoro)
Disgrafia-disortografia: istruzioni precise, carta speciale, computer
Feedback:
-Dedicare un tempo alla lettura partecipata (alunno/a e insegnante) della scheda di autovalutazione
-Trovare strategie-anche collettivamente- ai problemi riscontrati
-Valorizzare i punti di forza-anche collettivamente (ad esempio, visualizzandoli in aula)
Obiettivi per l'insegnante
questione di genere: occhio
interculturalità: occhio
Full transcript