Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Gli enti previdenziali e assistenziali:

No description
by

ester sciacca

on 22 November 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Gli enti previdenziali e assistenziali:

INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)
INAIL (Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro)
Si tratta di un ente pubblico che gestisce le assicurazioni obbligatorie dei lavoratori contro i rischi di infortuni sul lavoro e le malattie professionali.
Gli obbiettivi di questo ente sono:
- prevenzione
- assicurare i lavoratori che svolgono attività a rischio
- garanzia di reinserimento nelle attività produttive per soggetti vittime di infortuni sul lavoro



Per i lavoratori cos’è l’INAIL?
La tutela nei confronti dei lavoratori, ha assunto sempre più le caratteristiche di sistema integrato di tutela, che va dagli interventi di prevenzione nei luoghi di lavoro, alle prestazioni sanitarie ed economiche, alla cura, riabilitazione e reinserimento nella vita sociale e lavorativa nei confronti di coloro che hanno subito danni fisici a seguito di infortunio o malattia professionale.

Per i datori di lavoro cos’è l’INAIL?
L’assicurazione, obbligatoria per tutti i datori di lavoro che occupano lavoratori dipendenti e parasubordinati nelle attività che la legge individua come rischiose, tutela il lavoratore contro i danni derivanti da infortuni e malattie professionali causati dalla attività lavorativa.
L’infortunio
L’infortunio è un evento accidentale avvenuto per causa violenta, che produce lesioni traumatiche, verificatosi durante lo svolgimento dell'attività lavorativa, dal quale derivano morte o inabilità. Sono considerati infortuni sul lavoro anche gli eventi verificatisi durante il percorso abitazione-luogo di lavoro.

Mancato infortunio
Il mancato infortunio sul lavoro è definito come il manifestarsi non voluto di un evento, correlato al lavoro, che, seppur in grado di provocare danni a persone o a cose, non ha causato alcun infortunio, né malattia.

Il premio assicurativo
Il costo dell’assicurazione viene pagato all’INAIL tramite il pagamento del cosiddetto “premio”, differente a seconda della gestione di appartenenza dell’impresa o azienda (industria, artigiano, terziario), cui corrispondono specifiche tariffe di premio, o anche chiamate voce di rischio.
Ci sono due tipologie di premio:
- Il premio ordinario;
- Il premio speciale unitario.


Gli enti previdenziali assistenziali e assicurativi:
INPS e INAIL
Compiti dell'INPS
Le pensioni previdenziali
I due enti: INPS e INAIL
Periodo di astensione dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice durante il periodo di gravidanza. Durante il periodo di assenza obbligatoria dal lavoro la lavoratrice percepisce un’indennità economica in sostituzione della retribuzione.
Se ci sono determinate condizioni che impediscono alla madre di beneficiare del congedo, il diritto all’astensione spettano al padre, in tal caso di parla di congedo di paternità.

La maternità
Gli “esodati” sono coloro che hanno interrotto il proprio rapporto di lavoro volontariamente. Nella maggioranza dei casi hanno dato le dimissioni in cambio di un incentivo economico per mantenersi nell’attesa di raggiungere la pensione.
Con l’innalzamento dell’età pensionabile rischiano di trovarsi per lunghi periodi senza stipendio, senza pensione e con un incentivo economico esaurito o comunque insufficiente al loro sostentamento.
Gli esodati
Il congedo di paternità spetta in caso di:

- morte o grave infermità della madre;
- abbandono del figlio da parte della madre;
- affidamento esclusivo del figlio al padre;
- rinuncia totale o parziale della madre lavoratrice al congedo di maternità alla stessa spettante in caso di adozione o affidamento di minori.

Esempio: L’impiegato Roberto Massimi, inserito in un impresa industriale, che ha nel proprio organico 30 dipendenti, percepisce nel mese di maggio una retribuzione lorda di 1636,38 €
Calcoliamo i contributi sociali a carico dell’impresa e a carico del dipendente:
n. dipendenti: 30
retribuzione lorda: 1636,38 € → 1636,00 €
- contributi a carico del dipendente= retribuzione lorda*%
1636,00*9,49%= 155,25 €
- contributi a carico dell’azienda= retribuzione lorda*%
1636,00*31,78%= 579,22 €

Malattia professionale
La malattia professionale è una patologia che il lavoratore contrae in occasione dello svolgimento dell’attività lavorativa e che è dovuta all’esposizione nel tempo a dei fattori presenti nell’ambiente e nei luoghi in cui opera.
Le principali tipologie di pensioni
E' il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma. L'INPS è sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Le principali attività di questo Ente sono:

- riscuotere i contributi per garantire agli assicurati
pensioni e prestazioni previdenziali e assistenziali;

- il rapporto assicurativo è obbligatorio, ciò che viene destinato all’INPS viene utilizzato per erogare delle prestazioni future.

Metodo contributivo

Il metodo contributivo in vigore a partire dal 1995, invece, lega l’importo dei futuri assegni pensionistici ai versamenti previdenziali effettuati nel corso della carriera. Più si versa, più alta sarà la pensione. Ad essere maggiormente penalizzati sono, ovviamente, i giovani e le categorie di lavoratori discontinui.
Il metodo retributivo, in vigore prima del 1995, legava l’importo degli assegni pensionistici alla media degli stipendi percepiti dal lavoratore prima di andare in pensione, permettendo al pensionato di mantenere più o meno lo stesso tenore di vita precedente al pensionamento.
La pensione di vecchiaia, che spetta al compimento della cosiddetta età pensionabile, a condizione che sia stato versato un numero minimo di contributi.

La pensione di anzianità, che è una forma di pensionamento anticipato per chi raggiunge un numero di anni di contribuzione più elevato.

La pensione di inabilità, che è una forma di pensionamento per chi interrompe prima del tempo l’attività lavorativa per motivi di salute.

La pensione ai superstiti, che è una forma di prestazione che spetta in parte anche ai familiari del pensionato in caso di morte.
Full transcript